Deposit
SVIZZERA / CANTONE
22.01.21 - 23:470

Si finge un banchiere e s'intasca oltre mezzo milione di franchi

Una 39enne basilese è accusata di aver truffato 57 clienti di una banca, con l'aiuto di alcuni complici

La donna è stata però scoperta: il processo è in corso al Tribunale penale federale

BASILEA / BELLINZONA - Con l'aiuto di alcuni complici, entrava in contatto con le vittime più fragili fingendosi un banchiere, e sottraeva loro le informazioni dell'e-banking per poi accaparrasi i loro soldi.

È l'operazione che ha portato una 39enne di Basilea a ottenere illecitamente più di 600mila franchi svizzeri, senza che le banche si accorgessero che il denaro dei loro clienti venisse sottratto.

Tuttavia, la frode ha portato la donna anche a Bellinzona: è stata scoperta e si è dovuta presentare ieri al Tribunale penale federale per rispondere dei propri crimini. Il Ministero pubblico della Confederazione ha infatti comunicato che le accuse contro la donna sono di ripetuta acquisizione illecita di dati, ripetuto abuso di un impianto per l’elaborazione di dati per mestiere e ripetuto riciclaggio di denaro in banda. 

A essere caduti nella trappola sono stati almeno 247 clienti di istituti finanziari elvetici.

Una truffa collaudata - La 39enne e il suo gruppo hanno usato lo stesso schema su base regolare tra l'agosto del 2012 e il giugno del 2015.

Prima di tutto, i truffatori inducevano i clienti a rivelare i loro dati personali - come numeri di telefono e conti bancari - tramite e-mail di phishing, fingendosi operatori bancari o agenti finanziari. 

Usando queste informazioni, l'imputata principale contattava poi le vittime per telefono, fingendosi un impiegato di banca. Mostrando di conoscerne le informazioni personali, la truffatrice portava la vittima a divulgare i codici di accesso all'e-banking, la piattaforma online per accedere al proprio conto.

In seguito, la donna e i complici utilizzavano i dati sensibili per accaparrasi i soldi in due modalità: trasferendoli in conti esteri o prelevandoli in contanti ai bancomat.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tio1949 1 mese fa su tio
Un grande!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
32 min
Ecco come sarà il nuovo Pretorio
Il Consiglio di Stato chiede al Parlamento un credito di 43 milioni e 420mila franchi per ristrutturazione e ampliamento
FOTO
BREGGIA
56 min
Gli alberi se ne vanno per poi tornare
Nell'ambito della valorizzazione della piazza di Cabbio è iniziato lo spostamento di tigli e platani
CANTONE
1 ora
L'autostrada A2 si prepara per il semisvincolo
Al via i lavori per il risanamento globale del tratto compreso tra gli svincoli di Bellinzona Nord e Bellinzona Sud
FOTO E VIDEO
BRISSAGO
2 ore
Come ti salvo l'Isolino dalle neofite invasive
Le specie alloctone avevano colonizzato l'Isola dei conigli, ma un intervento mirato le ha estirpate.
CANTONE
2 ore
Covid: 44 positivi e 7 ricoveri
Il tasso di riproduzione Rt è dell'1,09. Sono 156 su 100mila le persone positive negli ultimi 14 giorni
BEDANO
6 ore
Decide Google Maps, niente aiuti per il ragazzo
Sconti sull'abbonamento del bus per chi tra casa e scuola impiega più di 20 minuti a piedi. Beffa per alcuni.
CANTONE
6 ore
Sofferenza (e licenziamenti) dietro il sipario
Il lockdown culturale sembra senza fine. Le eccellenze artistiche in Ticino sono in affanno
CONFINE
13 ore
La Provincia di Como sarà zona arancione rafforzata
Chiuderanno le scuole in presenza. Anche Viggiù (Varese), finora in fascia rossa, passerà all'arancione.
SONDAGGIO
CANTONE
15 ore
«Riaprite i ristoranti, altrimenti i negozi faranno fatica»
I negozianti sono tornati al lavoro «con sollievo e la speranza di non dover nuovamente chiudere»
LOCARNO
17 ore
«Chiusi per Pasqua? Sarebbe una beffa»
L'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli auspica la riapertura di bar e ristoranti per il prossimo 22 marzo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile