Depositphotos (Deliris)
Le Cliniche Sant’Anna e Ars Medica hanno messo a disposizione della Clinica Luganese Moncucco 19 collaboratori qualificati.
CANTONE
06.01.21 - 12:500
Aggiornamento : 15:24

Sant'Anna e Ars Medica mettono a disposizione 19 collaboratori per la lotta al Covid

La riduzione dell'attività di sala operatoria permette l'attivazione di altri sette posti di cure intense

LUGANO - Un gesto di solidarietà professionale in tempi di pandemia: le Cliniche Sant’Anna e Ars Medica hanno messo a disposizione della Clinica Luganese Moncucco 19 collaboratori qualificati e hanno ridotto ulteriormente la propria attività di sala operatoria, in modo da permettere l’attivazione di 7 nuovi posti di cure intense.

Con questa decisione, si legge nel comunicato delle cliniche, viene garantita «un’ulteriore importante risposta all’emergenza Covid-19 che sta sottoponendo a forte pressione l’intero sistema sanitario. L’interazione tra le strutture dimostra ancora una volta come le sinergie siano - anche in questo caso - la miglior soluzione per poter rispondere ai bisogni di questa fase pandemica, non da ultimo con il supporto del Cantone che si è già detto disponibile a supportare gli operatori sul campo anche finanziariamente».

Non si tratta di una novità, sottolineano Sant'Anna e Ars Medica: «Come già fatto nella prima ondata e come continueranno a fare le cliniche ticinesi, anche a livello nazionale l’insieme delle cliniche di Swiss Medical Network, hanno messo a disposizione le loro strutture e il loro personale per rispondere in maniera attiva e proattiva alle esigenze del sistema sanitario nei diversi cantoni, contribuendo così alla gestione di una situazione che avrebbe potuto farlo collassare».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 9 mesi fa su tio
Sostenere i medici di famiglia e incentivare la cura dei malati al proprio domicilio.
F/A-19 9 mesi fa su tio
Iella, il nostro cantone reparto sanità è in difficoltà a causa di ben 70 casi COVID in cure intense ed a un 10% di infermieri malati ( di cosa poi? ), Mi vien da chiedere: Ma in 10 mesi non si è pensato di raddoppiare, triplicare le appostazioni cure intense? Costa di meno io penso approntare 130 letti per cure intense che chiudere tutto come in marzo, spesa in quel periodo di lockdown per il Ticino 1,3 miliardi. A me vien fuori che ogni posto letto dovrebbe costare meno di 10 milioni di franchi però questa semplice operazione non là si è voluta fare, perché?
Lore61 9 mesi fa su tio
@F/A-19 Come già scritto parecchie volte, serve a sostenere la politica del risparmio VOLUTA in ambito sanitario, farti pagare la cassa malati più cara al mondo con aumenti annuali regolari, e controllare la popolazione attraverso i sensi di colpa e la paura, e a quanto si vede funziona, tutti chiusi dal coprifuoco imposto, ma il virus continua il suo corso... Ma non vedi che non sanno nemmeno proteggere i più vulnerabili nelle case anziani e ospedali, infatti sono quasi tutti impestati!! Però continuano a scassare i marroni a chi vive esternamente, cioè gente attiva e sana che questa schifezza neanche la sfiora.
pillola rossa 9 mesi fa su tio
@Lore61 Concordo!
don lurio 9 mesi fa su tio
Daccordo ringraziare , ma é un dovere i pazienti delle due cliniche anche se privati sono pagati dalle casse malati, pubbliche ecc... ecc.. Durante le catastrofi, pandemie guerre ecc.. ecc.. e un dovere che prestano aiuti nella messa a disposizione di personale ,posti letto medici ecc.. ecc.. Se non lo fanno lo stato deve intervenre.
Moga 9 mesi fa su tio
A prendere milioni son tutti in prima linea
Volpino. 9 mesi fa su tio
Almeno loro come cliniche private sanno benissimo cosa significa un comportamento proattivo, non come il CF che "osserva con preoccupazione gli aumenti di contagi Covid-19." In un mese il CF dirà di nuovo che hanno sottovalutato in contagi dovuti al virus mutato ecc..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
34 min
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
LUGANO
1 ora
In piazza per l'autogestione: «C'è bisogno di nuovi spazi»
I manifestanti sono muniti di ombrelli, per ripararsi dalla «pioggia repressiva» delle autorità
SOLDUNO
4 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
5 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
19 ore
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
20 ore
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
20 ore
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
21 ore
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
23 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile