Scuola Rudolf Steiner
ORIGLIO
24.12.20 - 11:200
Aggiornamento : 12:00

Importante traguardo per la Rudolf Steiner, ora si puo' andare alla maturità

La scuola ha ottenuto la certificazione IB e ha aperto gli accessi per l'Università

di Redazione

ORIGLIO - È un importante riconoscimento per la Scuola Rudolf Steiner di Origlio. Nell’arco di un anno è riuscita ad ottenere la certificazione IB, ossia l’International Baccalaureate, un programma di maturità eccezionale, nato in Svizzera negli anni ‘60, per permettere ai figli dei consoli di formarsi ovunque nel mondo anche se si dovevano spostare spesso.

Con questo titolo di studio i giovani maturandi potranno in futuro accedere a quasi tutti gli indirizzi universitari in più di 80 paesi del mondo, Svizzera compresa. Solo due scuole possono rilasciare questo titolo in Canton Ticino. Tra queste c'è appunto la scuola Steiner.

Un tempo molte persone avrebbero voluto inserire i propri figli alla scuola Rudolf Steiner, affascinati dalla pedagogia, chiedendosi poi però come avrebbero potuto procedere i loro studi, se non in alcune scuole che ne riconoscevano le grandi capacità artistiche apprese nel percorso scolastico.

“Una frase che sentiamo spesso è ‘bellissima la pedagogia Waldorf per i più piccoli, ma quali studi potrà fare mio figlio in seguito?’” ci dice la direttrice della scuola Silvia Carloni. “Oggi possiamo dire con grande orgoglio che tutto è cambiato. La scuola Steiner di Origlio ha un percorso di studi che va ora dal nido alla maturità con appunto l’ottenimento dell’IB”.

Come “stato questo percorso?
“Sicuramente molto impegnativo per tutti, ma ne siamo molto soddisfatti. Ovviamente anche in termini economici questa decisione presa ha avuto il suo peso, ma siamo certi che con l’aiuto dei nostri sostenitori, con l’aumento degli iscritti e con il nostro impegno personale, riusciremo a colmare quel deficit che si è creato per forza di cose”.

Che tipo di formazione offre la scuola?
“La scuola offre un percorso educativo che da uguale importanza alle materie intellettuali, alle arti, alle attività artigianali e alle esperienze sociali, e che mira e alla crescita e valorizzazione dei talenti individuali, delle competenze sociali e delle capacità creative e trasformative”.

La pandemia non vi ha fermato insomma.
“Purtroppo per via del Covid 19 quest’anno non abbiamo potuto fare il nostro adorato Bazar e non abbiamo potuto percepire dei guadagni molto importanti per la scuola. Per questo ora chiediamo a chi può di aiutarci, anche un piccolo gesto è oro per noi. Ora approfittiamo di questa occasione per invitare tutti a visitare la nostra scuola e a chi vuole sostenerci sono accette di cuore altre donazioni che ci permetteranno di investire ancora in questo bellissimo progetto per il benessere di centinaia di ragazzi”.

Qualcuno si è fatto già avanti. Come ad esempio la Swiss Realty Partners che ha donato alla scuola 5000 franchi. "Normalmente la beneficenza si fa in silenzio -lo sappiamo anche noi- ma in questo caso è per una giusta causa che ci esponiamo, a volte bisogna fare rumore" ha dichiarato Yohanna Chiri Leimgruber CEO di Swiss Realty Partners.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
7 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
10 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente sulla Cantonale oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
2 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile