Immobili
Veicoli
Tipress
Milena Foletti
COMANO
11.12.20 - 09:200
Aggiornamento : 09:56

RSI, critiche femminili alla mancata nomina di Milena Folletti

Il disappunto delle donne imprenditrici: "In Ticino c'è sempre una scusa per non promuovere una donna"

COMANO - Stupore e dissenso da parte di Business&Professional Women Switzerland-Club Ticino a seguito delle indiscrezioni stampa circa per la mancata nomina di Milena Folletti a direttrice della RSI.  La Business and Professional Women Svizzera – BPW Switzerland – è una associazione che rappresenta gli interessi delle donne attive professionalmente e ha lo scopo di migliorare la partecipazione economica e politica delle donne.

L'associazione parla di comportamento discriminatorio nei confronti di una donna in carriera e nella loro presa di posizione evidenziano l'importante ruolo svolto da Milena Folletti in questi anni all'interno della RSI: "La signora Folletti è una professionista altamente qualificata e competente che vanta una lunghissima esperienza nel settore dei media e all’interno della stessa RSI. Ha ricoperto e ricopre ruoli di grande responsabilità e si è impegnata in prima linea a difesa del servizio pubblico durante la campagna No-Billag. Estremamente sensibile a una cultura a tutela della parità di genere, ha portato in azienda sensibilità e attenzione per un tema tanto importante quanto trascurato".    

Una presa di posizione che ha l'obiettivo di mettere in luce un Ticino insensibile alle pari opportunità. Un Ticino che "sembra ignorare il fatto che il Consiglio federale intende provvedere affinché le comunità linguistiche e i sessi siano rappresentati in modo equo negli organi direttivi superiori di imprese e istituti parastatali, di cui la SSR fa parte". Dure critiche anche allo stile di come è stata comunicata l'informazione: "Anche in questo caso, ancora una volta, anziché elogiare le caratteristiche della persona scelta, si è preferito insinuare mancanze nella Signora Folletti o peggio ancora coinvolgimenti in questioni aziendali che sono sotto i riflettori. Ancora una volta, all’altro concorrente uomo, non è stata riservata la stessa attenzione".

E infine critiche anche alla CORSI e SSR, che "a parole difendono la parità di genere, ma quando hanno occasione di metterla in pratica, la disdegnano. Ci sarà sempre una scusa per non promuovere, assumere, premiare una donna".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
adri57 1 anno fa su tio
Non ne farei una questione di genere. La Signora è da troppi anni in azienda. Ci vuole aria nuova caso contrario non cambierà nulla.
Pongo 1 anno fa su tio
frustrateeeeeee
Mirketto 1 anno fa su tio
La Signora Folletti ha già una bella posizione in seno alla RSI. In più alla RSI ci vuole aria fresca e non i soliti culi sulle solite poltrone.
Pongo 1 anno fa su tio
@Mirketto esatto! Va be ma è come parlare con i vasi di fiori
marco17 1 anno fa su tio
Almeno si potrebbe scrivere correttamente il suo nome: Folletti e non Foletti.
marco17 1 anno fa su tio
La persona in questione, proprio perché da tempo occupa posti di responsabilità in seno alla RSI, è corresponsabile della disastrosa politica aziendale degli ultimi anni. Non sappiamo come sarà la nuova direzione, ma è più difficile far peggio che meglio del tandem Canetta-Folletti.
seo56 1 anno fa su tio
Sarà stato scelto il candidato migliore..... mha.....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Salgono i contagi, ma calano i ricoveri
Si registra anche una ulteriore vittima del virus, per un totale di 1'090 da inizio pandemia.
CANTONE
5 ore
Pochi decessi, ma «il numero dei contagi resta rilevante»
L'Ufficio del medico cantonale sulla situazione pandemica: «Molto dipenderà dalla variante circolante in futuro»
CONFINE
17 ore
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
CANTONE
20 ore
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
23 ore
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
23 ore
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
1 gior
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
1 gior
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
1 gior
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
LUGANO
1 gior
«Non era il pianto di mia figlia»
Una 90enne luganese vittima dei "falsi poliziotti". Racconta come ha morso la foglia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile