Tipress
LUGANO
10.12.20 - 15:490
Aggiornamento : 18:09

PostFinance licenzia 6 persone in Ticino

160 licenziamenti in tutta la Svizzera. Salario decurtato per oltre 500 dipendenti 

LUGANO - Una vera e propria mazzata per PostFinance l’unità di servizi finanziari della Posta Svizzera. L’azienda aveva fatto sapere ad ottobre di dover sopprimere oltre 130 impieghi a tempo pieno in tutta la Svizzera. Cifra che sarebbe aumentata - stando a nostre informazioni - a 160 unità negli ultimi mesi, di cui 6 in Ticino nel settore commerciale.

Inoltre 500 dipendenti a livello nazionale si vedranno decurtare il proprio salario, che verrà ridotto di ben due classi salariali. 

L’azienda si è sin da subito messa a disposizione con il sindacato Syndicom per avviare le procedure di applicazione del piano sociale. 

Da diversi anni, a causa dei tassi negativi e del divieto di concedere crediti, il risultato aziendale di PostFinance continua a registrare un forte calo. A fine settembre la Posta aveva dichiarato di aver conseguito un utile di 136 milioni di franchi, ossia 127 milioni in meno rispetto all’anno precedente. Il risultato d’esercizio (EBIT) nei primi tre trimestri è stato pari a 176 milioni di franchi, con un calo di 195 milioni rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche i ricavi d’esercizio hanno segnato una flessione e sono scesi a 5’113 milioni di franchi, vale a dire –187 milioni rispetto all’anno precedente.

 

 

Nei risultati trimestrali pubblicati a novembre l’azienda aveva ottenuto un risultato operativo inferiore rispetto all'anno precedente. L’utile d'esercizio nei primi nove mesi dell'anno si è fermato a 1,16 miliardi di franchi, rispetto a 1,25 miliardi dell'anno precedente. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
11 min
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 ora
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 ora
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
4 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
9 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
11 ore
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
22 ore
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
23 ore
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile