tipress
Una manifestazione del collettivo "Io l'8 ogni giorno" davanti a Palazzo delle Orsoline, a maggio di quest'anno.
CANTONE
25.11.20 - 06:480
Aggiornamento : 11:07

Il Ticino chiama Berna

Un'iniziativa cantonale chiede di modificare il codice penale, a tutela delle donne vittima di violenza

BELLINZONA - Il silenzio non è assenso. Non deve più esserlo. Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, anche da Palazzo delle Orsoline si leva un coro a favore della modifica del codice penale svizzero. Un coro di deputate, ma anche di deputati. 

Da Bellinzona, infatti, è partita un'iniziativa parlamentare inter-partitica, presentata dal gruppo dei Verdi e co-firmata da deputate del Plr, Lega, Ppd, Ps, Mps e Pc. Destinazione: Berna, Assemblea federale. I tredici firmatari chiedono «un cambio di paradigma nella definizione di reato sessuale».  

Le richieste del Ticino, sulla scia di un'iniziativa analoga presentata dal canton Ginevra, sono sostanzialmente due.

La prima: «L'uso della violenza o delle minacce - si legge nel testo - devono essere circostanze aggravanti e non più condizioni base del reato».

Echeggiando una campagna già lanciata dai collettivi femministi, i deputati chiedono che senza un mutuo consenso l'atto sessuale sia da considerarsi un illecito. Inoltre invocano - secondo punto - l’introduzione di «una disposizione ad hoc che punisca le molestie sessuali».

Secondo un recente studio - ricorda il testo dell'iniziativa - il 22% delle donne in Svizzera ha subito atti sessuali non consensuali nel corso della propria vita, e solo l'8% delle interessate ha denunciato alla polizia le violenze sessuali subite. Uno dei motivi è che il diritto penale svizzero non prevede la punibilità del reato solo sulla base dell'esistenza o meno di un consenso reciproco.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
8 ore
«Non abbiamo potuto dirgli addio»
L'ultimo saluto è un diritto garantito (in teoria) anche in tempi di Covid. Ma allo Iosi qualcosa è andato storto
LUGANO
9 ore
«Abbiamo bisogno di quest'opera»
Dopo l'annunciato referendum dell'Mps, Roberto Badaracco interviene in difesa del nuovo stadio di Cornaredo
FOTO
CANTONE
11 ore
Neve fin nel Sottoceneri e forti disagi a nord
Un furgone è andato a sbattere sul'A2, all'altezza di Faido.
CONFINE
12 ore
Positivo alla variante inglese, da St. Moritz a Como in treno e taxi
L'uomo, un cameriere 30enne, è stato denunciato.
AIROLO
13 ore
San Gottardo chiuso... per neve
La galleria è stata chiusa poco dopo le 14.00 a causa del maltempo. Forti disagi al traffico.
CANTONE
14 ore
Governo e Cellula sanitaria insieme per prevedere l'evoluzione della pandemia
Si è discusso dello scambio continuo di informazioni sulla situazione epidemiologica.
CANTONE
18 ore
Diciotto pazienti in meno all'ospedale
Nelle ultime 24 ore 4 persone sono state ricoverate, mentre 20 sono state dimesse.
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Ecco le sfide 2021 per i consumatori
Al centro della “battaglia” ci saranno il Nutri-Score sugli imballaggi e le azioni collettive
BELLINZONA
22 ore
«Mi ha "distrutto" la spalla e non mi vuole risarcire»
Lo sfogo del 29enne che il 10 febbraio 2016 venne aggredito da un calciatore a carnevale: «Sono in un limbo».
CANTONE
22 ore
Loro sono tra i pochi a fare affari
Chi se lo sarebbe aspettato un anno fa a quest'ora? Col Covid "vanno di moda" le fabbriche di mascherine.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile