Immobili
Veicoli
keystone
CANTONE
03.11.20 - 10:130
Aggiornamento : 10:39

FFS, saltano i collegamenti notturni

La decisione è da ricondurre alla chiusura anticipata dei locali pubblici.

LUGANO - Dal 6 novembre i servizi notturni TILO Pigiama verranno soppressi fino a nuovo avviso. La soppressione avviene a livello nazionale e in coordinazione con Cantoni, Confederazione, Ufficio federale dei trasporti (UFT) e i leader del settore dei trasporti pubblici FFS e AutoPostale.

La decisione di sopprimere i collegamenti notturni è da ricondurre alla chiusura anticipata di tutti i locali pubblici alle 23.00 decretata dal Consiglio Federale.

Sono toccati i seguenti collegamenti:
 
• TILO Pigiama in partenza da Chiasso alle ore 2.27, in arrivo a Bellinzona alle ore 3.26
• TILO Pigiama in partenza da Bellinzona alle ore 3.34, in arrivo a Chiasso alle ore 4.34.
• TILO Pigiama in partenza da Locarno alle ore 3.05, in arrivo a Biasca alle ore 3.47.
• TILO Pigiama in partenza da Castione-Arbedo alle ore 3.23, in arrivo a Locarno alle ore 3.55.

Treni notturni - In Svizzera le imprese dei trasporti pubblici sospendono i collegamenti notturni a partire dal prossimo fine settimana (6-7 novembre).

Si tratta di offerte di trasporto che in molte città o agglomerati sono gestite, in aggiunta all’offerta giornaliera, nelle notti da venerdì a sabato e da sabato a domenica.

La sospensione è una misura volta a contrastare la diffusione del coronavirus ed è stata decisa d’intesa con i committenti dell’offerta notturna (Confederazione e Cantoni), con l’Ufficio federale dei Trasporti (UFT), nonché con i leader di sistema FFS (trasporto ferroviario) e AutoPostale (trasporto su strada).

La decisione si basa sui provvedimenti adottati dal Consiglio federale il 28 ottobre 2020, che includono anche la chiusura di bar e ristoranti a partire dalle ore 23.00. Questo si traduce anche nell’assenza di domanda per un’offerta notturna. Alcune reti notturne (ad es. Moonliner, Nachtstern) hanno già sospeso l’esercizio, mentre altre non avevano ancora ripreso l’attività dopo la prima ondata di coronavirus (ZVV rete notturna).

L’offerta notturna sarà sospesa a tempo indeterminato. La ripresa dipenderà dalle disposizioni del Consiglio federale in materia di chiusure e di vita notturna. Le coincidenze previste dopo l’arrivo degli ultimi treni dell’orario saranno garantite, in quanto spesso utilizzate da persone attive professionalmente con turni di lavoro notturni (ad es. professioni sanitarie). I collegamenti sono tutti consultabili nell’orario online.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
10 ore
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
11 ore
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
12 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
13 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
14 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
17 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
18 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
19 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
20 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
1 gior
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile