Archivio Depositphotos
CANTONE
25.10.20 - 08:000
Aggiornamento : 10:39

Le case in Ticino fanno gola agli svizzero tedeschi

Sul mercato immobiliare si registra un aumento delle richieste da parte della clientela d'oltralpe

La domanda in crescita a causa dell'incertezza globale generata dalla pandemia di coronavirus

LOCARNO - Con la pandemia, la casa di vacanza in Ticino fa gola agli svizzero tedeschi. Proprio in queste settimane le agenzie immobiliari del nostro cantone stanno infatti registrando una forte richiesta da potenziali clienti provenienti da oltre San Gottardo, tanto che è diventato difficile fissare un appuntamento con un consulente, come hanno riferito venerdì alcune testate del gruppo CH Media.

Si tratta in particolare di svizzero tedeschi che avevano intenzione di acquistare un immobile all'estero, in una località mediterranea. Ma che ora hanno deciso di optare per il Ticino a causa del coronavirus e delle conseguenti restrizioni di viaggio. «Il modo in cui le autorità ticinesi hanno gestito la fase acuta della pandemia ha inoltre lasciato il segno» afferma Petra Viel del gruppo immobiliare Multiresidenza di Locarno, citata dalle testate d'oltralpe.

Una metà degli svizzero tedeschi che si rivolgono alle agenzie locali sarebbe interessata a una casa secondaria, mentre l'altra metà sarebbe in cerca di una residenza primaria. Gli oggetti più ambiti sono quelli - secondo gli esperti - con un prezzo compreso tra gli 800'000 e i 2,5 milioni di franchi. E si tratterebbe di clienti (anche giovani) provenienti soprattutto dai cantoni Zurigo, Zugo, Basilea Città e Argovia.

Anche se, lo osservano ancora i venditori attivi sul nostro territorio, non mancherebbe la clientela tedesca, in cerca di un porto sicuro per i propri investimenti. E che avrebbe riscoperto la nostra regione durante le recenti vacanze estive.

TOP NEWS Ticino
CURIO
3 ore
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
4 ore
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
4 ore
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
5 ore
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
7 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
10 ore
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
11 ore
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
CANTONE
14 ore
In Ticino 18 positivi e due nuovi ricoverati
I pazienti Covid che necessitano di cure ospedaliere salgono a 11 in tutto.
FOTO
CANTONE
15 ore
«Dentro il tunnel c'era uno scenario apocalittico»
Era il 24 ottobre 2001, quando nella galleria del San Gottardo morirono undici persone in un tragico incendio
CANTONE
18 ore
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile