Foto campagna
MASSAGNO 
16.10.20 - 12:120

«Non c’è cane senza regole»

Il Comune lancia una campagna mirata alla convivenza tra cittadini e amici a quattro zampe

MASSAGNO - Un anno da cani, ma l’autunno potrebbe essere migliore se si rispettassero le regole. Il Covid stavolta non c’entra. Parliamo di una campagna di sensibilizzazione che il comune di Massagno ha lanciato per migliorare la convivenza tra i proprietari di cani e gli altri cittadini. Il tema è caldo in ogni comune dove esiste un marciapiede o un parco. 

Il progetto, nato da una proposta della vicesindaco Paola Bagutti, è stato inizialmente sviluppato in collaborazione con le classi terze della Scuola Cantonale di Commercio di Bellinzona (anno scolastico 2018-19), docente Chiara Piccini. I ragazzi si sono occupati di approfondire l’argomento intervistando alcuni cittadini di Massagno (possessori di cani e non) e alcune figure professionali che ruotano attorno all’argomento (veterinario, addestratrice di cani, pediatra, medico cantonale, ecc.) e infine hanno sviluppato delle proposte, che sono state riassunte e in parte implementate nella campagna di sensibilizzazione, e poi analizzate da professionisti della comunicazione in collaborazione con il veterinario Andrea Togni.

Per quanto riguarda i contenuti va innanzitutto ricordato che il cane non è un giocattolo, esso necessita di attenzioni e spazi, bisogna occuparsi di lui, curarlo ed educarlo. Il padrone deve in sostanza assumersi una posizione «genitoriale» che consiste nell’educare e accompagnare il nostro amico a quattro zampe rispettando la sua etologia, questo quanto scaturisce da un’intervista dei ragazzi all’istruttrice cinofila Elena Dall’Ara (Trainingsspezialist, titolare Scuola cinofila 2mondi), volto noto del programma RSI “Alta fedeltà” e cittadina di Massagno.

Vanno inoltre ottemperate le regole attualmente in vigore, nel rispetto reciproco delle persone, degli animali e degli spazi a disposizione di tutti. In particolare si rammenta che a Massagno non esistono spazi ad hoc dedicati ai cani, essi vanno dunque tenuti sempre al guinzaglio, mentre nei parchi gioco destinati principalmente ai bambini è vietato entrare con i cani.

Nel flyer della campagna - allegato al giornale info-Massagno distribuito a tutti i fuochi del Comune in data 15 ottobre - si son voluti riassumere i concetti e le regole principali da tenere in considerazione, mentre sul web (www.massagno.ch/cani) sono disponibili contenuti supplementari e rimandi a siti esterni per ulteriori approfondimenti. A livello visivo - per dare un segnale forte, e che rammenti l’importanza del rispetto delle regole - si è scelto di cancellare dalla foto l’immagine del cane sostituendola con una sagoma di cartone, in modo da sviluppare a livello grafico lo slogan «Non c’è cane senza regole», il cane scontornato rappresenta infatti l’assenza di regole, la disattenzione del padrone, ecc. Oltre a questo, nel corso delle prossime settimane, verrà posizionata sul territorio una segnaletica ad hoc.

Foto campagna
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
1 ora
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
3 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
6 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
8 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
8 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
12 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
23 ore
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
1 gior
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
1 gior
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile