Rescue Media (immagine illustrativa)
LOCARNO
08.10.20 - 16:130

Idrocarburi a Solduno: «L'acqua è sempre stata potabile»

L'incidente avvenuto a maggio è stato riferito alle autorità con un mese di ritardo e ha avuto strascichi fino a oggi.

Il Municipio rassicura la popolazione sulla potabilità dell'acqua e inoltra denuncia penale al Ministero Pubblico per l'infrazione alla Legge federale sulla protezione delle acque.

SOLDUNO - L'incidente è avvenuto lo scorso mese di maggio. Ma cinque mesi dopo è ancora fonte di strascichi. Stiamo parlando dell'accidentale dispersione di olio combustibile avvenuta a Solduno durante dei lavori di manutenzione a una cisterna di una casa privata. Una dispersione che, però, non è stata immediatamente comunicata alle autorità. «Questo - precisa il Municipio in una nota - ha permesso un ulteriore progressivo avanzamento dell’inquinamento nel sottosuolo della zona interessata, che si trova a qualche centinaio di metri dall’area di protezione della captazione dell’acqua potabile della Morettina».

Fortunatamente, però, gli idrocarburi non hanno raggiunto la falda: «L'acqua dei pozzi - sottolinea il capodicastero Sicurezza, Genio civile e Acqua potabile Niccolò Salvioni - è rimasta ed è costantemente potabile e priva di tracce d’idrocarburi. È fondamentale proseguire l’attività di controllo e di contenimento dei rischi, cosicché, oltre a garantire un costante ineccepibile approvvigionamento idrico della Città, si possano evitare danni maggiori».

Ma gli strascichi di questo affare, non si sono limitati alle misure sul campo e all'osservazione. Il Municipio di Locarno, infatti, ha deciso d'inoltrare al Ministero pubblico una denuncia penale per l'infrazione alla Legge federale sulla protezione delle acque, costituendosi inoltre quale accusatore privato in tale ambito. 

I diversi attori interessati dall’inquinamento e le rispettive compagnie assicurative, stanno discutendo in modo costruttivo anche allo scopo di ridurre per quanto possibile i danni passati (ed eventualmente anche quelli futuri) alla cosa pubblica. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 1 mese fa su tio
Urca che prontezza d’informazione! Successo in maggio, comunicato in ottobre!
Gyalpo D Tashi 1 mese fa su fb
Šperem
Dejan Savic 1 mese fa su fb
Joel Consonni Gyalpo D Tashi Cristian Braia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
7 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
11 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
14 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
1 gior
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile