tipress
CANTONE
08.10.20 - 11:210

«Siate aperti, come una mano»

L'appello agli studenti della filosofa Francesca Rigotti. Mentre in Ticino arrivano nuove chiusure

LUGANO - «Siate come la mano che si apre». È l'appello rivolto agli studenti dalla filosofa Francesca Rigotti, ieri a Lugano, nel ricevere uno dei più importanti riconoscimenti nel mondo della cultura svizzero-italiana. 

Uno "stay hungry, stay foolish" applicato al Ticino, ai tempi dell'emergenza che non finisce mai. Docente dell'Usi da oltre vent'anni, già visiting fellow a Princeton e professoressa a Zurigo e Göttingen, Rigotti è stata premiata dalla Fondazione del Centenario della Bsi «per il suo lavoro in ambito filosofico» e «per il suo impegno nell’incrementare le relazioni di amicizia e di scambio culturale tra la Svizzera e l’Italia». 

Relazioni già complesse di per sé, e complicate ulteriormente dalla situazione sanitaria. Durante la cerimonia - svoltasi in forma privata, per via delle restrizioni anti-Covid - Rigotti ha evocato i suoi allievi assenti. «Nell'ultimo periodo non li ho più visti di persona e ho potuto soltanto pensarli con la forza dell'immaginazione, così come sono sempre, giovani e belli» ha dichiarato. «Li ho immaginati comunicare solo per via digitale e perdersi le cose interessanti della vita» che per la filosofa sono «l’incontro con gli altri, la relazione, lo scambio, l’amicizia, l’amore, ma anche lo scontro, il conflitto, l’ostilità». 

Le relazioni a distanza non piacciono a Rigotti. Preferisce il contatto: quello tra Italia e Ticino, dove «le differenze si appianano e le somiglianze si accentuano» anche grazie «ai paesaggi tanto simili, di montagna e di lago, alla comune lingua italiana e ai dialetti». Su tutti incombe una minaccia, avverte la filosofa, come sui rapporti umani.

«Siate come la mano che si apre - ha detto durante la cerimonia - Siate aperti. Siate disposti ad accogliere, senza pregiudizi e differenze. È quello che è successo a me entrando in contatto con questi luoghi e con le persone che li abitano». 

E l'appello sembra rivolto al mondo interno, mentre - in queste stesse ore - le nubi del lockdown tornano fosche all'orizzonte. «Io aperto le mani e me le sono trovate ricolme. Sappiate però anche chiuderle, come in una stretta di mano. Sappiate capire gli eccessi e imparate a evitarli. Mantenete sempre un piccolo grano della vostra identità, sempre pronti a impastarlo con i grani delle altre identità ma anche a distinguerlo, a riconoscerlo e a preservarlo».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
25 min
A corto di soft-drink per la riapertura delle terrazze
La decisione del Consiglio federale sta mettendo sotto pressione i fornitori della ristorazione
SONDAGGIO
CANTONE
36 min
Elezioni comunali: il weekend decisivo
Con l'apertura dei seggi elettorali, sono scattati gli ultimi giorni per votare
CANTONE
3 ore
Ecco i radar della settimana in Ticino
Radar mobili in quattro degli otto distretti ticinesi tra il 19 e il 15 aprile.
FOTO
LUGANO
6 ore
«Il dialogo? Fondamentale per un'Europa sana e funzionante»
Ha avuto luogo a Lugano un incontro tra i ministri degli esteri dei paesi europei in cui il tedesco è lingua ufficiale
FOTO
BALERNA
7 ore
In fuga dalle guardie di confine provoca il frontale
La polizia cantonale ha fatto chiarezza sull'incidente avvenuto oggi a Balerna: «Ferite serie per entrambi i conducenti»
FOTO E VIDEO
CADENAZZO
9 ore
Furgone sul fianco in autostrada
L'incidente è avvenuto attorno alle 11 in direzione nord. Lievi ferite per le due persone a bordo.
CANTONE
10 ore
La campagna prosegue: è il turno del personale sanitario
Chi lavora nelle strutture ospedaliere sarà vaccinato direttamente sul posto; gli altri nei centri cantonali
CANTONE
10 ore
Perché le palestre sì, e le piscine no?
"È una discriminazione senza paragoni e del tutto incomprensibile". La denuncia di chi opera nel settore
MELIDE
11 ore
«I problemi della galleria non si possono risolvere a breve»
Il Consiglio di Stato, dopo avere consultato l'USTRA, risponde all'interrogazione sul tunnel del San Salvatore
CANTONE
11 ore
62 nuovi contagi in ventiquattro ore in Ticino
Sono 87 i pazienti malati di Covid-19 ricoverati nelle strutture del nostro cantone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile