tipress (archivio)
La sede luganese in via Besso, con il suo direttore, Fabio Merlini
CANTONE / BERNA
16.09.20 - 11:170

L'IUFFP diventerà un'alta scuola pedagogica

Per l'istituto è stata istituita una base legale ad hoc che ne disciplina l'organizzazione.

LUGANO / BERNA - Via libera alla trasformazione dell'Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP), che dispone anche di una sede a Lugano, in una alta scuola pedagogica. Dopo gli Stati in giugno, oggi anche il Consiglio nazionale ha approvato - senza opposizioni - la relativa base legale. Il dossier è così pronto per le votazioni finali.

L'IUFFP è il centro di competenza della Confederazione per la formazione e la formazione continua dei docenti, la ricerca in questo settore, lo sviluppo delle professioni e la cooperazione internazionale in quest'ambito.

Tale organismo è regolato soltanto da alcuni articoli della legge sulla formazione professionale, mentre tutte le altre disposizioni sono contenute in un'ordinanza. Simili basi non sono sufficienti né per soddisfare i requisiti del principio costituzionale di legalità né quelli dei principi di governo d'impresa della Confederazione, ha spiegato Valérie Piller Carrard (PS/FR) a nome della commissione.

Ecco perché, al pari di organi simili della Confederazione, per il IUFFP è stata istituita una base legale ad hoc che ne disciplina l'organizzazione includendo disposizioni fondamentali relative a compiti, collaborazione, diplomi d'insegnamento e altri titoli, organizzazione, diritto del personale, finanziamento, vigilanza da parte della Confederazione, sanzioni e trattamento dei dati personali.

Tra le altre cose, poiché l'IUFFP collabora, tra gli altri, con le alte scuole pedagogiche cantonali e mira all'accreditamento come alta scuola pedagogica, l'attuale "istituto universitario" dovrà cambiare nome, diventando "scuola universitaria" (SUFFP). Gli scopi e gli obiettivi dell'istituto non cambiano, ha affermato Piller Carrard.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
59 min
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
3 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
4 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
CANTONE
5 ore
La "rivoluzione" AutoPostale: 6 nuove linee e potenziamento delle corse
L'azienda ha acquistato 50 nuovi veicoli. Nuove assunzioni: 150 conducenti in più. Bus anche nelle zone finora scoperte
FOTO
CONFINE
7 ore
Oltre 500 piante di canapa nascoste in un capannone
Lo stupefacente è stato sequestrato a Capiano Intimiano, in provincia di Como
CANTONE
8 ore
I ticinesi addobbano come se non ci fosse il Covid
E hanno già iniziato a fare acquisti natalizi. Panettoni, regali, alberi. Con numeri anche superiori all'anno scorso.
CANTONE
17 ore
Meteo 2020 da "crepacuore": castagno in lacrime
Lunghi periodi di siccità, alternati a giorni di pioggia forte mettono a dura prova il bosco di protezione ticinese.
CEVIO
19 ore
La ditta scarica nel bosco: «Cemento nascosto nella terra»
Intervento del cantone che ha "tirato le orecchie" ai responsabili. E non è la prima volta
CANTONE
22 ore
Votazioni federali, le reazioni ticinesi
Se da "sinistra" c'è delusione per le due bocciature, i partiti di destra si dicono felici del risultato
FOTO
BOSCO GURIN
1 gior
«Ci prepariamo per operare su quattro stagioni»
A Bosco Gurin è partita la stagione “invernale”. Si resta in attesa della neve. Ma proseguono i lavori per la slittovia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile