Ti Press
CANTONE / SVIZZERA
14.09.20 - 17:440

Processo Fifa, la difesa chiede il rinvio

L'avvocato dell'ex segretario generale Jérôme Valcke ha denunciato una collusione sistematica fra MPC e FIFA.

Domani mattina la Corte deciderà se dar seguito alla richiesta del legale, Patrick Hunziker

BELLINZONA - Si è aperto stamane a Bellinzona, davanti al Tribunale penale federale (TPF), il processo nei confronti dell'ex segretario generale della Federazione internazionale di calcio (FIFA) Jérôme Valcke, del presidente del Paris Saint-Germain Nasser Al-Khelaifi e di un uomo d'affari greco. I primi due si sono presentati in aula, mentre il terzo no. La difesa ha chiesto il rinvio, la Corte deciderà domani mattina.

L'avvocato di Valcke, Patrick Hunziker, ha formulato la sua richiesta denunciando una presunta collusione sistematica tra Ministero pubblico della Confederazione (MPC) e FIFA.

Il legale ha sottolineato in particolare la coincidenza di date tra il primo incontro tra l'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber e il presidente della FIFA Gianni Infantino e la perquisizione della casa di Valcke. Ha inoltre citato una serie d'indizi che fanno pensare a un accordo tra l'MPC e la FIFA, che è parte civile nel presente procedimento.

Egli ha pure contestato la validità della denuncia sporta dalla FIFA, evocando la prescrizione. Contatti informali dal 2016 con l'MPC dimostrerebbero, a suo avviso, che la FIFA aveva sospetti molto prima d'intraprendere un'azione legale.

Il MPC ha da parte sua respinto sia le accuse della difesa e che le richieste di rinvio, di sospensione del procedimento o di stralcio delle prove. Ha sottolineato che tali domande non sono di competenza del tribunale o sono già state respinte dalle varie istanze.

Valcke è accusato di amministrazione infedele aggravata, falsità in documenti e corruzione passiva, il tutto ripetuto più volte. È sospettato di aver accettato indebiti vantaggi dagli altri due imputati in relazione all'assegnazione dei diritti televisivi per diversi campionati mondiali e altre competizioni FIFA.

A Nasser Al-Khelaifi viene contestata l'istigazione ad amministrazione infedele aggravata mentre al terzo imputato, l'uomo d'affari greco, corruzione attiva ripetuta. Quest'ultimo non si è presentato in aula e ha fatto pervenire certificati medici relativi a problemi cardiaci. Dopo aver sospeso l'udienza, la Corte degli affari penali ha deciso di proseguire l'udienza. Secondo i giudici, egli tenta di sottrarsi alla giustizia.

La FIFA, parte civile, chiede al suo ex segretario generale una somma compresa tra 1,4 e 2,3 milioni di euro, nonché, assieme l'imprenditore greco, un importo di 1,25 milioni di euro. Come per il primo processo FIFA, conclusosi in primavera, anche questo procedimento è minacciato dalla prescrizione, che entrerà in vigore nel novembre 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
51 sec
Denuncia "il malandazzo" in ufficio, parte la procedura di licenziamento
Sul caso emerso all'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) l'MPS ha presentato un'interpellanza
FOTO E VIDEO
CANTONE
22 min
«La gente ha voglia di uscire e fare shopping»
Dopo quarantadue giorni di chiusura a causa della pandemia, oggi è avvenuta l'attesa riapertura dei negozi
CANTONE
3 ore
«Pensavo di aver visto tutto a 80 anni, ma sono finito in prigione»
Don Azzolino Chiappini rompe il silenzio, a qualche giorno dal decreto di abbandono per "sequestro di persona"
CANTONE
3 ore
Assembramenti e mascherina: in Ticino sono scattate 490 multe
È il bilancio del primo mese di controlli effettuati dalla polizia cantonale e da quelle comunali
CANTONE
4 ore
Revocato il limite degli 80 chilometri orari in autostrada
Alle 13.30 scadranno le misure straordinarie, introdotte giovedì scorso dal DT, per contrastare lo smog nel Sottoceneri.
BELLINZONA
5 ore
Restano in carcere i sei giovani della rissa di Giubiasco
Il Giudice dei provvedimenti coercitivi ha confermato l'arresto di tutte le persone coinvolte nell'alterco.
CANTONE
5 ore
Nessun ricovero e nessun morto per coronavirus
Nelle strutture sanitarie del nostro cantone 63 posti letto sono attualmente occupati da pazienti positivi
PONTE CHIASSO
6 ore
Rifiuti dall'Italia, sequestrato un camion
La Guardia di Finanza ha fermato un carico illegale alla dogana: trasportatore denunciato per truffa
CANTONE
7 ore
Non rinnovano la richiesta per il "lavoro ridotto" e ora gli stipendi sono fermi
Credevano che l’eccezionalità della pandemia prolungasse in automatico gli aiuti. Alcuni ristoratori nei guai.
CANTONE
9 ore
Fiori d'arancio gelati dal Covid ma...
Nel 2020 i matrimoni civili sono calati del 30% e quelli in chiesa addirittura del 62 per cento
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile