Tipress
CANTONE
11.09.20 - 06:000

Il Covid spegne le lucciole: meno 30 per cento

Sono oggi 133 le persone autorizzate a esercitare la prostituzione in Ticino, a febbraio erano 188

L'applicazione da 1. gennaio scorso della nuova Legge ha quadruplicato il numero delle persone - quarantasette - denunciate per esercizio illecito della prostituzione.

Da 188 che erano, lo scorso 20 febbraio, pochi giorni prima scoppiasse la pandemia, a 133 (cifra ufficiale aggiornata a ieri). Sono i numeri dell’impatto del coronavirus sulle persone che hanno dichiarato di esercitare la prostituzione in Ticino. Un calo che, secondo i dati forniti dalla Polizia cantonale, sfiora dunque il 30 per cento.

Dieci locali, 17 appartamenti - Nei postriboli riaperti dopo il lockdown non si registra, del resto, ancora la piena attività. Anche se parlare, per fare il verso a Pasolini, di scomparsa delle lucciole pare eccessivo. Il settore, sempre secondo i dati monitorati dalla Sezione Teseu, conta attualmente 10 locali erotici autorizzati, mentre gli appartamenti notificati per l’esercizio della prostituzione sono 17.

L'aumento delle denunce - Questo per quanto concerne l’attività svolta alla luce del sole. In un ambiente per sua natura criminogeno non mancano i furbi che la Polizia cantonale si impegna a stanare. Nei primi nove mesi del 2020 la Sezione Teseu ha denunciato 47 persone per “Esercizio illecito della prostituzione” a fronte delle 10 denunce nello stesso periodo del 2019. Un aumento condizionato tuttavia dal fatto che l’applicazione delle disposizioni della nuova Legge sulla prostituzione è stata a decorrere dal 1. gennaio 2020 (concluso il periodo di transizione dal 1. luglio al 21 dicembre 2019, come precisa la Polizia).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
33 min
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
33 min
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
1 ora
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
LUGANO
2 ore
'Ndrangheta: un arresto a Grancia
Un altra persona è stata arrestata nel canton Argovia, su mandato della magistratura italiana
FOTO
BELLINZONA
5 ore
La pandemia lo trasforma in un gaucho
La sfida imprenditoriale del 33enne Nahuel Gonnet. Ora fa il grigliatore argentino professionista.
CANTONE
6 ore
In Ticino cinque nuovi contagi e anche oggi nessun decesso
Nelle strutture sanitarie si contano attualmente tre pazienti Covid
LUGANO
7 ore
Autogestiti: «La loro sede in un'altra località del Cantone»
L'UDC chiede la creazione di una task force cantonale.
VIDEO
MENDRISIO
9 ore
Le abili mani in dogana che ci fanno sentire più sicuri
È una sfida con chi ogni giorno si inventa un sistema per eludere i controlli doganali.
BELLINZONA
10 ore
Dopo i sorpassi di spesa, l'appalto a prezzi stracciati
I lavori all'ex Petrolchimica preventivati per 200mila franchi sono stati deliberati dal Municipio per 62mila franchi
FOTO
MAROGGIA
10 ore
Il cammino per la rinascita del Mulino prosegue
Sono passati quasi sette mesi dal terribile rogo, ma la vicinanza e la solidarietà della gente sono sempre grandi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile