Immobili
Veicoli
«Le firme? Meglio le borse di una volta»
tio/20minuti
MERCATO LUGANO
09.10.20 - 06:010

«Le firme? Meglio le borse di una volta»

Simona Mazzoni da 20 anni è a Lugano con la sua bancarella.

Oggi vende borsette e accessori vintage, ma non è sempre stato così.

LUGANO - Il suo legame con il mercato di Lugano inizia 20 anni fa. «Precedentemente, per 10 anni, ho gestito un negozio di antiquariato - ci racconta Simona Mazzoni, ormai nota per le sue borse e accessori vintage -. Quando l’ho chiuso, trovandomi con molto invenduto, ho deciso di tentare il mercato. Era il 2000». 

La «malattia del mercato» - Gradualmente Simona si trova a passare dal dover vendere ciò che restava del negozio, ad appassionarsi alla sua bancarella. «Insomma, ho contratto la malattia del mercato», ammette. 

E così inizia a cambiare articoli. «Dall’antiquariato sono passata a tutti gli oggetti che riguardano lo scrivere: il calamaio, la penna stilografica, pennini, confezioni di inchiostro etc. Sempre d’epoca».

Cambio di vocazione e clientela - Il mercato di Lugano, intanto, cambia vocazione nel corso degli anni. «Siamo passati dall’antiquariato all’usato, fino al generico», spiega. Muta anche la clientela: «Mi sono dovuta adattare. Anche perché i miei articoli erano davvero di nicchia. Mi sono ricordata di una vecchia passione: quella per le borsette. Negli anni, quando io stessa mi recavo per mercatini alla ricerca di oggetti antichi da vendere, ne avevo raccolte diverse. Compravo e mettevo via, perché nessuno le voleva». 

La crisi dell'antiquariato - Arriva però la crisi dell’antiquariato. «Ha iniziato a non tirare più, mi sono buttata sul vintage - prosegue -. Perlopiù oggetti acquisiti in questi anni di mercatini. Mi è servito per partire. Avevo già bijoux d’epoca. Li ho abbinati a questi nuovi articoli, poi ho aggiunto foulard accessori, cinture ventagli… tutto quello che poteva essere legato a questa moda».

Arriva il vintage - Oggi Simona tratta borse vintage. Dall’800 fino agli anni '70: «Ma generalmente non le marche, tipo Gucci o Louis Vuitton.  È vero, trattasi di un’altra nicchia di mercato. Ma mi soddisfa molto». 

La differenza con le borse di oggi? «C’è eccome - assicura -. Una volta si costruivano pezzi di qualità. Spesso le trovo un po’ usurate dal tempo, impolverate, giù di tono. Ci vogliono ore di lavoro, ma le rimetto a nuovo. A volte appoggiandomi a persone che sanno trattare la pelle».

«Le pelli - spiega ancora - una volta erano conciate talmente bene che ritornano come nuove. Recentemente, invece, ho preso da una signora una borsa di Gucci degli anni '90… la fodera interna si squamava. Era da buttare via. Invece posso avere una borsa degli anni 20 che, una volta lucidato l’ottone, smacchiata, o colorata e incerata, ridiventa come nuova. Con quell’atmosfera, quell’anima vintage». 

Prezzi? Per tutte le tasche: «Una borsa di coccodrillo può partire dai 140 fino ad arrivare, per una borsa importante, ai 300 franchi. Io voglio che tutte le donne che amano il vintage possano permettersi una borsa. E che sia una bella borsa». 

Qualche franco dimenticato o qualcosa di particolare, dentro queste borsette dimenticate dal tempo, non ne ha mai scoperti. «Ma ultimamente ho trovato un nido di un ragno. Facciamo finta che porti fortuna», conclude.  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MELIDE
6 ore
Cade un albero vicino al parco giochi
Nessuna persona è rimasta coinvolta, in azione i pompieri
FOTO
ASCONA
11 ore
Ascona e New Orleans sono ufficialmente sorelle
Sabato pomeriggio è stato firmato il patto che lega le due città
BELLINZONA
1 gior
Furto con scasso alle scuole Semine
L'autore si è introdotto nello stabile durante la notte e ha rubato un paio di computer
CANTONE
1 gior
Mezzo pesante in avaria nel San Gottardo, forti disagi sull'A2
La panne si è verificata poco prima delle 10 di questa mattina. Il tunnel è già stato riaperto
CANTONE
2 gior
Ecco dove saranno posizionati i radar in Ticino
I controlli della velocità saranno sparpagliati in sei degli otto distretti cantonali.
AIROLO
2 gior
Auto contro camion, San Gottardo riaperto
L'incidente, avvenuto in territorio urano attorno alle 14.15, ha provocato la chiusura della galleria per circa tre ore.
CONFINE
2 gior
Auto ticinese si schianta a Maccagno, gravissimo un 15enne
L'incidente è avvenuto ieri sulla strada statale del Lago, a non molti chilometri dalla dogana di Dirinella.
LOCARNO
2 gior
«Spero che la giustizia mi dica chi ha ucciso mio figlio»
Parla la mamma del ragazzo di 23 anni trovato morto nell'appartamento di via Muro della Rossa
CANTONE
2 gior
STEG chiude le sue filiali in Ticino
I negozi di Lugano e Giubiasco cesseranno l'attività dal prossimo 9 luglio
LOCARNO
2 gior
L'uomo ritrovato nell'appartamento di Solduno aveva un taglio sul volto
La lacerazione sarebbe stata così evidente da rendere la vittima quasi irriconoscibile.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile