Deposit
In AI per fare la bella vita? In generale non è così.
BELLINZONA
07.09.20 - 08:300

«Così non funziona più: i veri falsi invalidi la fanno sempre franca. Pagano gli ingenui»

Dopo il caso del 50enne iperattivo penalizzato dall’AI, lo psichiatra Orlando Del Don attacca il "sistema".

«Oggi – tuona – basta una telefonata o uno scritto all'ente assicurativo ed ecco che scatta il pedinamento. Ed è normale trovare comportamenti sospetti, seppure infondati».

BELLINZONA - Ormai, quella verso i falsi invalidi, è diventata una crociata. Giusta, per carità. Anche se poi accadono situazioni tristi come quella recentemente raccontata da Tio/20Minuti. Con un 50enne soggetto a rendita AI parziale, incastrato dai periti perché troppo "euforico". «Questo sistema inquisitorio non funziona più – sostiene lo psichiatra Orlando Del Don –. È ora di mettersi tutti quanti a tavolino e trovare delle soluzioni». 

Negli ultimi anni si assiste a una sorta di caccia alle streghe. Perché?
«Da circa un anno è possibile fare segnalazioni anonime alle autorità tramite filmati o fotografie. Prima non era permesso. La situazione è rapidamente mutata. Basta una telefonata o uno scritto all'ente assicurativo ed ecco che scatta il pedinamento. Chiunque di noi, anche la persona più giusta e onesta al mondo, se pedinata per una settimana, potrebbe infatti dare adito a dubbi e sospetti infondati». 

Il problema dei falsi invalidi, tuttavia, esiste. Non può essere trascurato. 
«Certo che esiste. Ma i falsi invalidi, prima di tutto rappresentano una minoranza. In secondo luogo, i veri falsi invalidi raramente vengono presi. Perché hanno una mente perversa. Pianificano, premeditano. Finiscono nei pasticci i poveri ingenui, quelli sì».

Cosa ci si aspetta da una persona in AI? 
«L'assicurazione federale di invalidità è nata per venire incontro a situazioni esistenziali difficili. Il suo scopo è quello di garantire mezzi esistenziali agli assicurati nel caso diventino invalidi, e questo con provvedimenti di integrazione o prestazioni pecuniarie. Ciò non significa però che la persona che beneficia di una prestazione assicurativa debba starsene per forza confinata in casa a guardare il soffitto. Ci sono persone che hanno bisogno di fare tante cose per colmare la tristezza, l'ansia, la paura, l'angoscia, lo sconforto, i disturbi psicotici e altro ancora. Non è possibile che assicurazioni e periti assicurativi non tengano conto di questi aspetti esistenziali fondamentali e prioritari».  

Anche perché poi l'AI stessa vorrebbe che il beneficiario di una rendita, prima o poi, si rimetta in gioco, o no?
«Appunto. Una volta chi aveva l'AI non aveva più sbocchi. Ora ci sono le riqualifiche, eccetera. Non confondiamo la voglia di dare ancora un senso alla propria vita con il desiderio di imbrogliare». 

Di chi è la responsabilità, a suo avviso?
«Degli assicuratori e dei periti assicurativi, che non garantiscono l'indipendenza di giudizio nel loro lavoro. L'impressione, inoltre, è che negli anni d'oro si siano concesse rendite troppo generose. E ora, invece, si voglia per forza introdurre un giro di vite, anche nei casi in cui è inopportuno».  

Da psichiatra come vive questa situazione?
«Male. Ovviamente. Gli assicuratori ci guardano dall'alto in basso. E si dimenticano troppo spesso che un problema fisico può facilmente diventare un problema psichico. Non è perché un invalido va a fare una corsa nel bosco che deve essere perseguitato. Il problema è che gli assicuratori e i periti hanno il coltello dalla parte del manico. E non hanno interesse a cambiare le cose. Forse è davvero giunto il momento di cambiare registro, a livello istituzionale, politico e sociale».  

Qualche alleato? 
«Molti enti associativi, esponenti politici e professionisti della salute sono concordi con quanto sto portando avanti da anni in favore di una gestione più trasparente, equa e rispettosa dei diritti e dei bisogni degli assicurati onesti. In particolare citerei un professionista che stimo particolarmente e da tutti rispettato e ascoltato come Bruno Cereghetti, già granconsigliere e già capo dell'Ufficio assicurazione malattia del Dipartimento Sanità e Socialità ticinese».  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 mesi fa su tio
Se ci troviamo in bettola a discuterne, certamente sono tutti falsi invalidi. Ma poi quando tocchi con mano, persone che veramente dovrebbero percepire, ma per 1000 cavilli burocratici non la prendono , ci si pensa su non 2 ma 10 volte.
Rosanna Facchinetti 2 mesi fa su fb
Poi chi ha veramente problemi non viene riconosciuto😡
Evry 2 mesi fa su tio
Questi falsi invalidi sono generati dai Rosso-Verdi con il benestare di certi medici..... e amministratori del settore!
Ciao Baci 2 mesi fa su fb
Ci sono persone che sono veramente nella ai INVALIDITÀ per motivi molto grave..non tutti sono come (quei FURBETTI 😡😠)
Ciao Baci 2 mesi fa su fb
OK CI SONO I FURBETTI,😡 MA CI SONO PERSONE CHE HANNO AI INVALIDITÀ SONO IN REGOLA.. NON TUTTI SONO FURBETTI. PER COLPA DI FURBETTI NON CENTRANO NULLA NON RIESCE LAVORARE VERAMENTE. NON SI PUÒ PER DEI STRONZI ( FURBETTI) COLPEVOLIZZARE TUTTI SCUSTE TANTO!!!
Arianna Martelletti 2 mesi fa su fb
E questo pedinamento limiterebbe meno il fatto di portare un smascherino anti COVID!? Di solito questo tipo di spifferata non e‘ per niente legale, furbetti o no
Adriana Wey 2 mesi fa su fb
Purtroppo ne conosco uno......😒😒
Daniela Esposito 2 mesi fa su fb
Ci vogliono più controlli e meno favoritismi.
Luigi Romano 2 mesi fa su fb
La cosa che mi fa rabbrividire e che hanno deciso di far diventare invalidi i tossici così persone che hanno passato la loro vita devastandosi di sostanze stupefacenti hanno diritto alla rendita AI.se invece non puoi più lavorare ti dicono di fare una riqualifica o di fare un lavoro sedentario
Patrick Adro 2 mesi fa su fb
Io penso che chi abbia la coscienza pulita non debba temere nulla, qualunque cosa accada
albertolupo 2 mesi fa su tio
metodo militare: colpiscili tutti, che così becchi anche il colpevole...
Manu Sanchez Requejo Msr 2 mesi fa su fb
Gente che prende AI e poi va via e passa le serate in discoteca o in giro .... e qui fa la psicopatica
Manu Sanchez Requejo Msr 2 mesi fa su fb
Se quelli della AI aprissero gli occhi....
Jelena Smiljkovic-Đorđević 2 mesi fa su fb
Mi preoccupano di più i giovani in assistenza che non hanno voglia di lavorare ma sono assolutamente sani.
Aldo Martini 2 mesi fa su fb
Intanto segnala,poi si spera che serva anche x tanti altri
Perrone Claudio 2 mesi fa su fb
SONO TUTTI FALSI... UNA MIRIADE DI FALSI E TUTTI SANNO
Rizzo Alessandra 2 mesi fa su fb
Poi chi ha bisogno veramente lo lasciano penare ! Una vera vergogna!!!!!!
Bruna Tengattini 2 mesi fa su fb
Servono più controlli, e chi sa deve denunciare
Rizzo Alessandra 2 mesi fa su fb
Ben detto!
Rob Runo 2 mesi fa su fb
Non ho capito il titolo... ci sono i falsi invalidi ed i veri falsi invalidi?
Natalizia Brizzi 2 mesi fa su fb
👍
Clara Rodrigues 2 mesi fa su fb
Pura verità . Ci sono invalidi che potrebbero ancora lavorare ma poverini stare in AI a fare un cavolo é andare di bar in bar é meglio. Poi quelli che realmente ne avrebbero bisogno non prendono niente
Jelena Smiljkovic-Đorđević 2 mesi fa su fb
Clara Rodrigues scusa ma se uno è in AI non è che non può andare al bar. Ed è normale che non facciano più niente, sono in ai perché non idonei al lavoro
Clara Rodrigues 2 mesi fa su fb
Jelena Smiljkovic-Đorđević ogni un parla di quello che sa. Se ho scritto così é perché ne conosco alcuni, É non pochi. É vanno si nei bar
Jelena Smiljkovic-Đorđević 2 mesi fa su fb
Clara Rodrigues ma mica è illegale andare al bar. Cosa vuoi che fanno? Mica danno fastidio al bar
Clara Rodrigues 2 mesi fa su fb
Jelena Smiljkovic-Đorđević non ho scritto neanche quello se non ha capito va bene così,
Arsim Mehmeti 2 mesi fa su fb
Clara Rodrigues hai ragione 100%
Borellini Sonya Sonya 2 mesi fa su fb
Per ricevere L Ai non si guardano i problemi fisici o psichici ma solo L ipotetica perdita di guadagno=valore di rendita AI in %. Quindi tanta gente che ne avrebbe bisogno per motivi reali di salute non la percepisce. E il principio su cui si basa che è già sbagliato, per il fatto che si ledono i diritti degli esseri umani. Per cambiare le cose bisognerebbe alla base cambiare la legge sull AI. Finché non si farà questo non cambierà mai niente. Per il resto il Mondo è dei furbi non degli onesti, triste realtà ma è così.
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Borellini Sonya Sonya pensa che a me han detto, avessi guadagnato 10 mila franchi al mese, saresti stato già con la pensione.... Ma siccome ne guadagni 4... Nn ti tocca nemmeno un aiuto a reinseriti...
Borellini Sonya Sonya 2 mesi fa su fb
Giacomo Fera questo è un altro problema del Ticino stipendi bassi e ovviamente la differenza sulla perdita di guadagno è talmente poca che non si arriva nemmeno al 40%. Per la riqualifica professionale per averne diritto devi arrivare al 20/25%. Per fare il calcolo della percentuale bisogna fare reddito da valido -reddito da invalido / reddito da valido....
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Borellini Sonya Sonya ti dico solo che sul cantiere guadagnavo quasi 5mila al mese... Mi han scritto che potevo lavorare in fabbrica, peso meno di 5 chili, un po in piedi un po seduto... È potevo secondo loro guadagnare 5500 al mese.... Senza nessuna qualifica... Morale della favola 0%... Mi ha anche detto per telefono l impiegato .. Lo sappiamo che nn li prenderai mai sti soldi... Ma io scrivo quel che mi dicono di scrivere.. 😡😡😡
Borellini Sonya Sonya 2 mesi fa su fb
Giacomo Fera loro si basano su tabella stipendi di Zurigo ma ti garantisco che operaio di fabbrica non prende 5000 nemmeno sulla tabella di Zurigo, quindi contesta
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Borellini Sonya Sonya l ho fatto... Nn ho ottenuto nulla... Si mi han detto: ci basiamo su una statistica... Ma in fabbrica appena entrato se hai fortuna 3600 3700 sporchi... Ciò che mi da fastidio è che ne conosco di pensionati far corsetta tutto il giorno... Ora, nn dico pensione, ma un aiuto... Invece mi han mandat la lettera dall ufficio stranieri che se stavo in disoccupazione più di sei mesi, mi ritiravano il permesso b concesso solo per lavoro... Quindi dal momento che sei senza lavoro, dovevano averlo indietro... Però la mia famiglia ha fatto ricongiungimento famigliare e poteva stare.. Io no... 🙈🙈🙈 Peggio del terzo mondo
Borellini Sonya Sonya 2 mesi fa su fb
Giacomo Fera mi spiace tanto per, di casi come il tuo ve ne sono tanti.
Nicole Delprete 2 mesi fa su fb
Hai ragione, bisogna conoscere bene le procedure per la richiesta di AI. Spesso ci si aspetta un contributo finanziario perchè si crede di averne diritto. Nella realtà conta cosa sei in grado di compiere fisicamente e mentalmente. Io spero di non averne mai bisogno perchè vorrebbe dire un peggioramento della mia malattia e una rendita ridicola. Ho ridotto la percentuale lavorativa e cambiato reparto per poter avere una qualità di vita compatibile con la malattia. Ora guadagno almeno 14400 fr in meno di stipendio annuo. Quando ho capito che non avrei avuto nessun compenso ho lasciato perdere, energie e tempo sprecato per niente.
Marina Rosario Maria 2 mesi fa su fb
È pieno 😑😒
VECCHIOTTO 2 mesi fa su tio
Chi riceve un invalidità deve rimanere in Svizzera non ritornare al paesello natio e poi lavorare in nero. Grazie libera circolazione. Continuiamo a picchiarci sugli attributi. Fra un po' vedrete ci sbraniamo fra svizzeri.
Alan Spongee Galbü 2 mesi fa su fb
Le segnalazioni anonime non dovrebbero nemmeno essere prese in considerazione. Inoltre, chi fotografa o riprende persone senza il consenso del diretto interessato, dovrebbe poter essere denunciato da quest ultimo, a prescindere dalla posizione
Alejandra Mia Arias 2 mesi fa su fb
Di furbetti ce ne sono un mucchio purtroppo tra i falsi invalidi e l assistenza...... Nonostante vengano fatti controlli ci sono sempre, chissa come mai 😠
Giada Lubini 2 mesi fa su fb
Io conosco uno in AI per depressione. Ma non è affatto depresso, dite che devo/posso segnalarlo o non serve?
Milena Ruggeri 2 mesi fa su fb
Giada è come fai ad esserne sicura?
Fabienne Müller 2 mesi fa su fb
se è veramente depresso o no lo sa solo lui e il sui psicologo. le persone depresse possono sembrare felici e pimpanti agli occhi degli altri, ma solo loro sanno cosa provano veramente. quindi no, non segnalarlo.
Giada Lubini 2 mesi fa su fb
Milena Ruggeri so che non lo è perché ho avuto persone vicine che lo erano veramente e so la differenza purtroppo.
Elisabetta Farolfi 2 mesi fa su fb
Giada Lubini i sintomi e le manifestazioni delle malattie variano da persona a persona. Io mai e poi mai farei una segnalazione del genere.
Giada Lubini 2 mesi fa su fb
Elisabetta Farolfi si però lui si fa la bella vita ora con tutti i soldi che riceve e se ne vanta anche 🤣
Elisabetta Farolfi 2 mesi fa su fb
Giada Lubini credo che a noi cittadini non competa il compito di fare da poliziotti. E mi risulta che la supervisione di medici sia sufficientemente severa. Qualche mela marcia può sempre esserci, ma così va il mondo. Pensi un po’ alle conseguenze di una denuncia, nel caso si sbagliasse.
Martino Rossi 2 mesi fa su fb
Giada Lubini bella vita.. 2300.- se è solo.. ruberà; ma bella vita è esagerato
Milena Ruggeri 2 mesi fa su fb
non si sta parlando di Assistenza...
Giada Lubini 2 mesi fa su fb
Martino Rossi è solo con una figlia 2 giorni a settimana e prende 4000 puliti. Bella vita eccome per stare a casa a giocare ai videogiochi!
Nicoletta Ceronetti 2 mesi fa su fb
Giada Lubini la depressione è una subdola malattia, invisibile ma gravissima. Vi sono alcuni particolari per cui possono far pensare a quella diagnosi . Vediamo di stare attenti, soprattutto non giudicare . .... “pure quello che si è impiccato, 10 minuti prima sorrideva”. Stiamo attenti e rispettosi ok ?! Non si gioca con la vita delle persone, per capricci, peggio ancora, infondati sospetti per cattiveria !!!
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Con due ernie al disco, dopo 15 infiltrazioni, radiofrequenza, cliniche di riabilitazione, lettera scritta da una clinica zurighese all Ai, dove si chiedeva un loro intervento, dato che per il dolore cronico non riuscivo più a svolgere il mio lavoro, (edile), ricevo da parte dell AI, un bel niente.... Prima ti operi e ti fai mettere 6 viti nella schiena, e dopo se va male l operazione, forse, ti aiutiamo... O ti revochiamo il permesso b concesso per lavoro..
Greta Nava 2 mesi fa su fb
Giacomo Fera lo schifo
Egle Speziale 2 mesi fa su fb
Giacomo Fera 😮😮
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Greta Nava purtroppo si... È lo hanno fatto con l'intento di portarmi alla scelta di dover andare via dopo 13 anni.... È così è stato....
Nicoletta Ceronetti 2 mesi fa su fb
fanno schifo !!!!!!!!!
Steve Ghid 2 mesi fa su fb
Invece chi ha Veramente bisogno...s arrangia...
Amos Darrico 2 mesi fa su fb
E vero ma si puo dirlo di tutti i veri dottori i veri poliziotti i veri politici i veri amministratori i veri scienziati si puo arrivare al paradosso forsi pochi lottano veramente per la propria la soceta per un vivere bene e collegiale e un fattore di stato d animo
Mario Zucca 2 mesi fa su fb
Ce ne sono di falsi invalidi, eccome. Questo grazie a dottori ecc...ecc.... Tanto chi paga è sempre il contribuente......
Roberto Wagenbauer 2 mesi fa su fb
Ma dai 😱 Non lo avrei mai detto 😁 Sarò un ingenuo 🤔
Sonja Magenta 2 mesi fa su fb
fate più controlli
Anouk Berger 2 mesi fa su fb
Certi i furbetti ci sono sempre stati ma non è la maggioranza, comunque a me fa anche paura quelli che fanno filmini foto e denunce.ma che ne sanno loro dei problemi io della salute della gente.. ??poi sopratutto che spesso la gente parla e sparla senza sapere un tubo di niente
Arminda Armi 2 mesi fa su fb
Brava , concordo pienamente.
Ania Righini 2 mesi fa su fb
Anouk sono d’accordo
Fabienne Müller 2 mesi fa su fb
concordo assolutamente!
Selena Valeriani 2 mesi fa su fb
Si decisamente d'accordo. Nessuno può sapere realmente cosa passa un'altra persona.
Marco Ferrari 2 mesi fa su fb
Ci sono anche i finti falsi invalidi? O i veri falsi invalidi hanno più diritti?
Tiziano Regazzoni 2 mesi fa su fb
Controlli ?????? Meglio al calduccio.
Sofia Frassi 2 mesi fa su fb
Anche i finti malati mentali ! Chi è tipo in assistenza con AI solo perché prende anti depressivi per drogarsi ! Ragazzi di 20 anni che alla fine trovi nei locali a far festa ! E chi ha bisogno davvero non può usufruirne
Fabienne Müller 2 mesi fa su fb
ma come fai a sapere che sono finti malati mentali?
Patrick Leisi 2 mesi fa su fb
Basterebbe fare più controlli!!!!
Kiko Gozzi 2 mesi fa su fb
Gente che controlla nella biancheria intima... per dimostrare se sei adatto a restare nel paese... gente che ti pedina...peggio della stasi siamo diventati...
Nati Bova 2 mesi fa su fb
Vero! E poi chi veramente ha problemi fanno storie! Controlli a raso!!!!
Arianit Lokaj 2 mesi fa su fb
Ci sono troppi che fanno manipolazione con l‘ AI e ora il stato dorme👍
Giuseppe Casartelli 2 mesi fa su fb
È vero e c’è ne sono diversi
Bacaude 2 mesi fa su tio
L'intervento mirava a far capire, ma vedo che non ha funzionato molto, che a volte, anche chi è "invalido" per motivi psichici, può avere un avita sociale, passeggiare e fare qualcosa del suo tempo. Non per questo diventa improvvisamente furbo e disonesto. Grazie al cielo non ne ho mai avuto bisogno ma conosco molte persone che fanno fatica a vivere. Non capirlo è davvero egoista. p.s. Per i soliti che dicono "paghiamo noi". A quando un numero verde x segnalare chi fa del nero o chi abusa delle detrazioni per le imprese? Così li facciamo chiudere? Paghiamo tutti noi e a me non sta bene...
Tato50 2 mesi fa su tio
@Bacaude Finalmente un post intelligente-;))
lollo68 2 mesi fa su tio
@Bacaude Quando vedi l'invalido per motivi psichici che cucina, fa le pulizie, cresce i figli ti chiedi se non potrebbe lavorare magari al 20%. Lavorare in nero permette di ricevere sussidi o borse di studio a cui non avresti diritto basta cercare tra le donne di pulizia. Io casalinga con il mal di schiena che fa fatica a passare l'aspirapolvere, raccogliere le cose lasciate in giro dai figli, svuotare la lavastoviglie non verrò mai considerata per l'AI. Anche quando ho rotto il pollice nessuno si è preoccupato che non riuscissi più a svolgere il mio lavoro.
Maiorano Angelo Michele 2 mesi fa su fb
Mah, dal finale dell'articolo, allora siamo tutti da AI
Maurizio Roggero 2 mesi fa su fb
Gli assicuratori fanno i pavoni qui in Svizzera, per nascondere le figuracce che fanno quando provano a pedinare i falsi invalidi all’estero e vengono presi a sassate! 🤭
Piera Mazzei 2 mesi fa su fb
Però poi paga chi veramente sta male,io operata alla spalla l assicurazione Del mio datore di lavoro mi ha detto che ero abile al lavoro e se nn ero d accordo ci vedevamo in tribunale,adesso operata da aneurisma lavoro,ma nn posso fare il lavoro di prima..
Giacomo Fera 2 mesi fa su fb
Piera Mazzei lo so... Io ho avuto moltissimi problemi... È mi è stato detto: prima abbiam pensionato tutti, ora aiutiamo in pochi...
Alan Casahorran Brugnoli 2 mesi fa su fb
Mi sa di conoscerne uno 🤬🤬🤬 paese dei balocchi è questo
Anya Donati 2 mesi fa su fb
È tutta mafia
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Quindi essere ingenui e' un fattore che depenalizza? Fammi capire sciur psichiatra: se uno fa il furbo perche' non e' (cito il testo dell'articolo) premeditante, con mente perversa e pianificante, allora e' solamente un "ingenuo"? non resta una persona che opera nell'illegalita'? certe sparate sono un toccasana il lunedi' mattina, mettono di buon umore pure con la pioggia..
Nadine Ferrari 2 mesi fa su fb
Comodo capire solo quello che si vuole capire. Del Don non ha detto niente del genere e il fatto che, OVVIAMENTE, possano esserci dei furbi meno... furbi, non significa che non esistano persone oneste che finiscono ingiustamente nei guai.
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Nadine Ferrari Il problema dei falsi invalidi, tuttavia, esiste. Non può essere trascurato. «Certo che esiste. Ma i falsi invalidi, prima di tutto rappresentano una minoranza. In secondo luogo, i veri falsi invalidi raramente vengono presi. Perché hanno una mente perversa. Pianificano, premeditano. Finiscono nei pasticci i poveri ingenui, quelli sì». E' italiano corrente: un sciur psichiatra fa distinzione tra falsi invalidi e veri falsi invalidi, gia' questo e' scandaloso e lasciamo perdere. ..quando poi risponde: "Finiscono nei pasticci i poveri ingenui" si riferisce a chi? A chi e' un invalido? non credo..
Desmo Spirit 2 mesi fa su fb
Flavio Zana a quei poveri ingenui come il ragazzo che pur avendo una rendita parziale si dava da fare e alla fine è finito a perdere rendita e non campare con quel poco che riusciva a fare. Non è che perché non si riesca più a fare il proprio lavoro o un lavoro pieno continuativo che non si possa uscire o sorridere o scambiarsi due parole. Il sistema svizzero delle assicurazioni è già ora largamente a favore delle assicurazioni e i periti sempre di parte. Pagarsi un perito costa un botto e poche volte in tribunale si riesce a vincere. Il, sistema è marcio ala radice. Un incidente anche causato da altri ti può buttare in mezzo ad una strada molto facilmente.
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Desmo Spirit io non discuto "il sistema marcio", pero' non mi dispiace se esistono regole, leggi e procedure. non mi dispiace sapere che qualcuno applica le decisioni che persone piu' competenti di me hanno preso in passato. chi infrange queste regole, leggi, viene punito, punto. e' completamente ingiusto, rispetto a tutta la maggioranza che rispetta la legge, dover discutere l'illegalita' caso per caso. non ho mai menzionato la moralita', il buon senso e tutto il resto.. ho scritto che mi fa strano che uno psicologo faccia differenza tra un falso invalido e un vero falso invalido. e' ridicolo e spero qualcuno lo possa trovare quantomeno ilare come a me.
Nadine Ferrari 2 mesi fa su fb
Flavio Zana Quando dico che Del Don non ha detto niente del genere intendo che non ha ASSOLUTAMENTE detto che «essere ingenui e' un fattore che depenalizza» né che «se uno fa il furbo perche' non e' premeditante, con mente perversa e pianificante, allora e' solamente un "ingenuo"». Questo lo stai dicendo tu e solo tu distorcendo il senso delle sue parole (e il resto del tuo discorso crolla proprio in considerazione di ciò).
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Nadine Ferrari Perdonami ma stai leggendo un altro articolo.. quello sopra cita questo testo: «Certo che esiste. Ma i falsi invalidi, prima di tutto rappresentano una minoranza. In secondo luogo, i veri falsi invalidi raramente vengono presi. Perché hanno una mente perversa. Pianificano, premeditano. Finiscono nei pasticci i poveri ingenui, quelli sì». Io potro' anche distorcere il senso.. ma in italiano il significato e' questo. Uno psichiatra distingue due categorie: "i falsi invalidi" e "i veri falsi invalidi". Qui' quello che crolla e' la sua moralita'.
Nadine Ferrari 2 mesi fa su fb
Flavio Zana Inoltre, il "sciur psichiatra" NON fa distinzione «tra falsi invalidi e veri falsi invalidi», ma semmai tra i VERI falsi invalidi (quelli che abusano dell'AI) e i FALSI falsi invalidi (quelli che vengono ingiustamente accusati di abusare dell'AI). È italiano corrente... 😏 E ad essere scandaloso è che tu pretenda di giudicare parole di cui non hai manco capito il significato.
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Nadine Ferrari hai ragione. forse sei abituata cosi', hai ragione.
Nadine Ferrari 2 mesi fa su fb
Flavio Zana No, probabilmente sei tu a essere "abituato così"... ma io non dò ragione a chi ha torto marcio. Non so se lo stia facendo apposta, ma hai capito fischi per fiaschi e ora, malgrado l'evidenza, continui a voler capire fischi per fiaschi. Contento tu... 🤷🏻‍♀️
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Nadine Ferrari hai assolutamente ragione. davvero.
Desmo Spirit 2 mesi fa su fb
Flavio Zana a parte che le leggi e procedure sono federali, ma alla fine ogni cantone fa quel che vuole. Inoltre per quanto riguarda il sistema delle perizie assicurative il sistema è stramarcio e solo di facciata sembra neutrale. Ma alla fine un'assicurazione potrà fare a suo piacimento e rispettando una legge che da loro tutti i poteri. Se vai a fondo del sistema dei periti scoprirai che sono sempre gli stessi, medici con studio senza clienti che non fanno altro se non perizie "di parte" ben pagate dalle assicurazioni. Poi davanti d un giudice dovrai portare un perito tuo e li son soldoni, quindi i pazienti si battono con armi spuntate. E in AI contano anche quelle perizie antecedenti. È un percorso del combattente senza fine e alla fine poche volte non lo prendi in quel posto.
Nadine Ferrari 2 mesi fa su fb
Flavio Zana O ci sei, o ci fai. Ripeto: contento tu... 😏
Flavio Zana 2 mesi fa su fb
Nadine Ferrari hai ragione.
Evry 2 mesi fa su tio
In Svizzera ci sono troppi abbusi grazie alla poca serietà ed oggettività di troppi medici ed amministratori nel settore !!!
don lurio 2 mesi fa su tio
Professori, medici specialisti che possono rilasciare una loro decisione sulla visita dei pazienti . Non i psichiatri e psicologhi. Giusto che vengono spiati e segnalati. inoltre noi tutti dobbiamo segnalare e denunciare eventuali abusi. Siamo tutti noi che paghiamo case malati assicurazioni ecc.. ecc..
Vincenzo Di Secli 2 mesi fa su fb
Io a Zurigo 62 anni mi hanno portato via un occhio per un melanoma, per la AI, posso andare a lavorare. Senza nessun aiuto
Egle Speziale 2 mesi fa su fb
Vincenzo Di Secli ma come è possibile...😮
Giovanii 2 mesi fa su tio
Una tazza di razzi propri la mattina?
ni_na 2 mesi fa su tio
Che meschinità, le segnalazioni anonime. Che brutto quadro ne esce. Complimenti a chi ha creato queste condizioni che peggiorano la vita di noi tutti e in primis di persone già deboli e fragili.
ugo202230 2 mesi fa su tio
@ni_na I meschini sono quelli che se ne approfittano, se vogliamo che le cose funzionino meglio è giusto segnalare.
Susy Scolari 2 mesi fa su fb
Ma va?
Cristina Lenazzi 2 mesi fa su fb
Ci sono troppi troppi abusi.... Purtroppo
Mauro Santus 2 mesi fa su fb
Cristina Lenazzi ... e ci sono troppe ingiustizie per chi gli spetterebbe
Cristina Lenazzi 2 mesi fa su fb
Mauro Santus vero
Ivana Kohlbrenner 2 mesi fa su fb
Cristina Lenazzi troppi medici stranieri
Nicoletta Ceronetti 2 mesi fa su fb
Ivana Kohlbrenner mi scusi , lei che ha un nome della valle verzasca p. Es . .... l’obesità o la disonestà devono avere per forza una nazionalità particolare ? Detto da lei poi .... 🙄
Arminda Armi 2 mesi fa su fb
Nicoletta Ceronetti - .😘 . -.Touchè, . giudizi troppo severi..sui medici stranieri, da chi si sente " erede di .Arnold Von Winkelried " , I Langfotti sono personaggi di epoche passate , ma alcune mentalità persistono . E questa,è la mentalità di alcune persone che . pensano e sono convinte , che qualsiasi evento negativo accada, sia colpa del diverso , del vicino, del frontaliere , e in generale dello straniero. .
Nicoletta Ceronetti 2 mesi fa su fb
le giuro ! Non mi sarei aspettata una risposta così ! 🙏🏼 grazie
Ivana Kohlbrenner 2 mesi fa su fb
Nicoletta Ceronetti cosa fuma scusi ?
Ivana Kohlbrenner 2 mesi fa su fb
Arminda Armi andate a vedere le statistiche ..x favore prima di dire stranezze
Arminda Armi 2 mesi fa su fb
Ivana Kohlbrenner Dire stranezze ? Le potrebbe elencare lei le statistiche , ed anche le fonti, Grazie.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
5 ore
Brucia l'auto del medico: condannato
Un 58enne se l'era presa per un'operazione «andata male». Ed è finito davanti al giudice
LUGANO
6 ore
È la sola al mondo ad avere quella malattia: lo scopre dopo 7 anni
L’incredibile percorso di Silvia Arioli, classe 1982: «Ho trovato la verità solo perché sono caparbia e “del mestiere”».
LUGANO
8 ore
Delitto alla pensione La Santa: l'accusa è assassinio
Il 34enne austriaco dovrà rispondere davanti al giudice dei fatti avvenuti lo scorso 17 dicembre a Viganello.
PAMBIO-NORANCO
9 ore
Sparisce un'urna tra le lapidi
Cimitero profanato. La denuncia è stata confermata da Marco Regazzoni, comandante della Polizia Ceresio Sud.
CANTONE
9 ore
Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati
Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.
CANTONE
10 ore
Pazienti oncologici col coronavirus monitorati a distanza
Si tratta di un progetto pilota dello IOSI, premiato al congresso della Società svizzera di ricerca sul cancro
CANTONE
10 ore
Salario minimo: sarà «fisso, garantito e prevedibile»
Il Governo adotta il nuovo regolamento. Viene anzitutto specificata la nozione di “stagista”
CANTONE
11 ore
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
14 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
15 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile