Immobili
Veicoli
Archivio Tipress
CANTONE / SVIZZERA
27.08.20 - 12:300

Multe alla frontiera: «C'era la base legale»

Il Consiglio federale ammette che non sono mancati degli errori, che sono però stati risolti con gli interessati

Le sanzioni sono state inflitte, durante la fase acuta dell'emergenza Covid-19, in particolare per il turismo degli acquisti

BERNA - Durante il momento più acuto della crisi pandemica, non sono state inflitte multe senza una base legale per il passaggio del confine svizzero. Lo scrive il Consiglio federale in risposta a un'interpellanza, in cui però non esclude errori di valutazione, risolti comunque direttamente con le persone interessate.

Secondo l'autore del quesito, il consigliere nazionale Christian Dandrès (PS/GE), l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) non era autorizzata a imporre un divieto di passaggio del confine ai cittadini svizzeri e ai titolari di un permesso di soggiorno in luoghi che non aveva deciso di chiudere. Queste persone sono state multate quando non avrebbero dovuto esserlo.

Nella sua risposta, il governo sottolinea che l'AFD non ha inflitto multe senza una base legale. L'ingresso in Svizzera è sempre stato consentito ai valichi di frontiera aperti ai cittadini svizzeri o ai viaggiatori con permesso di soggiorno.

Le sanzioni sono state inflitte sulla base delle disposizioni penali pertinenti della legge doganale o della versione dell'ordinanza 2 Covid-19 in vigore al momento del reato, ad esempio per il turismo degli acquisti. «Le infrazioni sono state inoltre punite basandosi sul principio di proporzionalità e i singoli casi».

Secondo il governo, delle «centinaia di migliaia di controlli» eseguiti dall'AFD durante il periodo di chiusura delle frontiere, sono stati riscontrati solo pochi casi in cui a cittadini svizzeri o titolari di un permesso di soggiorno valido sia stato erroneamente negato l'ingresso. Questi casi sono stati risolti a livello locale e direttamente con le persone interessate.

Le multe contestate vengono esaminate dai competenti organi di ricorso federali o cantonali. Le persone ingiustamente multate vengono rimborsate al termine della procedura.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CHIASSO
5 ore
Chiasso, investito un ragazzino
L'incidente si è verificato in via Comacini
CONFINE
6 ore
Como, «un carro attrezzi dedicato agli amici svizzeri»
Dopo l'ennesimo caso di sosta selvaggia in città, la promessa del candidato sindaco Alessandro Rapinese
CANTONE
7 ore
«Caldo, sì, ma non proprio tropicale»
Le velature del cielo, causate dalle polveri sahariane, hanno impedito che si raggiungessero i valori da primato
CANTONE
9 ore
Le donne di Unia preparano un nuovo grande sciopero
Mobilitazione il prossimo 14 giugno, ma nel 2023 si scriverà «una nuova pagina della storia delle lotte femministe»
LOSTALLO (GR)
11 ore
Si ferma in autostrada, tamponamento sull'A13
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio all'altezza dello svincolo di Lostallo. Due persone in ospedale
BELLINZONA
14 ore
Travolge la moto nella notte e si dà alla fuga, la polizia cerca testimoni
Un 68enne è rimasto vittima di un pirata della strada venerdì notte a Monte Carasso, a investirlo un'auto scura
LUGANO
1 gior
Tassisti luganesi nel limbo
Non sono ancora stati evasi i ricorsi contro il concorso per i nuovi taxi A. La Città chiede l'effetto sospensivo
LUGANO
1 gior
Anche in Ticino, previsti aumenti fino al 50%
Il presidente dell'Azienda elettrica ticinese: «Mai mi sarei aspettato una situazione e dei prezzi simili»
VALLE DI BLENIO
1 gior
Al lupo al lupo anche a Olivone
Avvistamenti e predazioni in Valle di Blenio: gli abitanti scrivono al governo
CANTONE
1 gior
Unitas, l'auto-indagine «non è opportuna»
Il Cantone ha rilevato l'audit esterno, e risponde ad alcuni interrogativi sui casi di molestie
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile