TiPress - foto d'archivio
MENDRISIO
25.08.20 - 15:060
Aggiornamento : 15:29

Quando i Comuni non sono uniti, ci rimettono i commerci

Ne è convinto Carlo Coen, presidente della Società commercianti del Mendrisiotto, che critica «il campanilismo» momò

MENDRISIO - Sostenere le micro-imprese che hanno subito danni economici e il rilancio dell’economia sul piano sociale. Sono questi gli obiettivi della misure decise da alcuni Comuni per il rilancio dell’economia dopo il lockdown. A Mendrisio tutti i domiciliati hanno ricevuto un buono del valore di 20 franchi da spendere presso le attività commerciali del comune che hanno dovuto chiudere durante il periodo di pandemia. A Novazzano il buono era di 40 franchi. Un’iniziativa nobile, che però nasconde un problema: il campanilismo.

Ne è convinto Carlo Coen, presidente della Società commercianti del Mendrisiotto (SCM). In pratica, ognuno pensa per sé. «È un peccato che non si sia gestita la cosa a livello distrettuale - ha dichiarato ai microfoni di Radio Ticino -. È tutto troppo suddiviso». Coen non le manda a dire: «Si parla sempre di aggregazione e unione, ma quando subentrano cose serie e importanti si è sempre molto divisi».

Proprio l’iniziativa dei buoni, introdotta da Mendrisio e Novazzano, se «fosse stata allargata a tutto il distretto, avrebbe avuto un bacino di 50’000 persone. E quindi l’aiuto che si sarebbe dato ai vari commerci sarebbe stato ben maggiore». 

Ma, a dire del presidente della SCM, «non si è voluto neanche iniziare a discutere di una cosa del genere. Ognuno ha voluto fare a modo suo e pensare al suo angolino». Coen non punta il dito verso una persona sola o un unico Comune: «È un atteggiamento da parte un po’ di tutti. Siamo troppo divisi. Il campanilismo è molto forte. Ci sono stati dei municipali a favore di collaborazioni intercomunali, ma i tempi sono brevi e si passa a una decisione del proprio Comune».

Le cose, però, possono cambiare. «Per il futuro si augura che ci sia una maggiore collaborazione - conclude Coen -. Se c’è una cosa che mi ha insegnato questo periodo di Covid-19 è che da soli non si arriva da nessuna parte. Se ci fosse una vera unione tra i vari Comuni si potrebbe fare qualcosa di veramente importante con poco».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Findus 6 mesi fa su tio
Ecco la prossima volta, tutti uniti, facciamo 0.-
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
49 min
I media di fronte alla novità del coronavirus
L'esperto: «È stato fatto un buon lavoro, senza allarmismo ma nemmeno banalizzazione»
FOTO
CANTONE
49 min
Un anno di pandemia
Il 25 febbraio 2020 venne segnalato il primo caso di coronavirus in Ticino (e in Svizzera).
CANTONE
9 ore
In Ticino è come se fosse morto un piccolo paese
Il Covid ha creato un "buco" nelle statistiche demografiche: 857 decessi in più in un anno.
CANTONE
11 ore
«Aprire le terrazze? Creerebbe tensioni»
Massimo Suter deluso dalla decisione del Consiglio Federale. E anche dalla prospettiva di una riapertura "a metà"
CANTONE
13 ore
«Non vogliamo una Pasqua come quella del 2020»
Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato ticinese, ospite di Piazza Ticino. Guarda il video.
CANTONE
15 ore
Decreto d'abbandono nei confronti di don Chiappini
Si chiude così l'indagine attorno alla vicenda della donna che viveva nell'abitazione del prete luganese
CANTONE
17 ore
Lotta alla pandemia, i deputati ticinesi appoggiano il Consiglio di Stato
Si è tenuta oggi la consueta riunione fra la Deputazione ticinese alle Camere e il Governo cantonale.
CANTONE
20 ore
In Ticino 2 morti e 58 positivi
Sono 4 i nuovi ricoveri e 5 i dimessi. Il tasso di riproduzione Rt è salito a 0.90
CANTONE
21 ore
A 4 mesi dal lancio è ancora quasi impossibile comprare una Play 5 senza pagarci la cresta
Ovvero circa il doppio di quello che dovrebbe costare. E sul web la speculazione è un giro globale da milioni
LUGANO
1 gior
Sapessi come è bello laurearsi ... e discutere on line la tesi
La discussione della tesi online velocizza il processo di laurea. I cambiamenti di tale traguardo durante la pandemia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile