FVR
La polizia ispeziona la poltrona trovata all'ingresso del palazzo (foto 2 febbraio 2019).
SEMENTINA
28.07.20 - 08:370
Aggiornamento : 10:43

Legato e rapinato, ora deve mille franchi al Cantone

Vittima di malviventi, un 57enne ha fatto ricorso al sostegno psicologico cantonale. Ma qualcosa è andato storto

Pasticcio burocratico-assistenziale, dopo una rapina in un condominio a Sementina. «Servizio disastroso, ora mi tocca pagare?». Il Dss replica: «L'aiuto alle vittime è gratuito, ma a certe condizioni»

SEMENTINA - Questa storia ha inizio con un uomo legato a una sedia, che saltella in cerca d'aiuto in un condominio di Sementina. Striscia sul pianerottolo, chissà come riesce a chiamare l'ascensore, poi i soccorsi.

Il racconto della portinaia - «È stata una scena surreale». La portinaia T.C. ricorda ancora quando aprì la porta. Erano le 23.30. «Sento suonare il campanello, mi trovo davanti quest'uomo avvinghiato a una poltrona». Riconosce che è l'inquilino del terzo piano. Non lo slega nemmeno, e chiama la polizia. 

Sequestrato in casa - I fatti risalgono al 2 febbraio 2019. Uno stringato comunicato della Procura  ricostruiva l'accaduto: rapina in appartamento, il proprietario minacciato e legato da due malintenzionati, che poi spariscono nella notte. «Il padrone di casa in qualche modo è riuscito a liberarsi e a dare l'allarme».

«Esperienza traumatica» - La fine di un incubo, un sospiro di sollievo. Eppure per il protagonista della disavventura, un 57enne della regione, i guai non sono finiti. Per affrontare lo choc si rivolge al sostegno psicologico cantonale. «È stata un'esperienza traumatica» ha raccontato l'uomo a tio.ch/20minuti. «Avevo bisogno di aiuto».  

Un conto da 1000 franchi - Ma anche il percorso psicologico non è un'esperienza positiva, per il 57enne. «Mi hanno cambiato medico quattro volte in poche sedute, sono rimasto molto deluso». Questa primavera la sorpresa più amara: una fattura di mille franchi dal Cantone. Che l'uomo ora si rifiuta di pagare. Ha fatto avere le sue rimostranze al servizio psico-sociale. 

Il Dss: condizioni precise - «Le persone la cui integrità psico-fisica è stata lesa hanno diritto a un primo sostegno fino a dieci sedute» spiegano dal Servizio per l'aiuto alle vittime di reati. Quest'ultimo «offre un affiancamento immediato e gratuito» ma soltanto a certe condizioni. In particolare, «il reato deve essere di una certa entità e deve esserci un nesso causale diretto». Diversamente, le tariffe arrivano fino a 150 franchi l'ora.

«Disorganizzazione» - Una spiegazione che lascia poco soddisfatto il diretto interessato. «È stata la polizia a sollecitarmi a contattare il servizio, dicendo che ne avevo diritto» protesta. «Mi sono rivolto prima all'aiuto sociale, che mi ha indirizzato all'organizzazione socio-psichiatrica cantonale. Qui la mia pratica è passata di mano a diversi medici. La mia impressione è che ci sia un problema di disorganizzazione. Se avessi saputo a cosa andavo incontro, mi sarei rivolto a dei professionisti privati».

L'indagine è ferma - La fattura per ora è "congelata" in attesa di chiarimenti. Intanto anche l'inchiesta di polizia è rimasta in sospeso. Gli accertamenti non hanno finora permesso di risalire ai malviventi, spiegano dalla Procura.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MELIDE
30 min
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
3 ore
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
CANTONE
7 ore
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
19 ore
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
20 ore
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
22 ore
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
1 gior
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
1 gior
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
1 gior
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
1 gior
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile