Immobili
Veicoli
TiPress
CANTONE
01.07.20 - 14:190

USI e SUPSI lanciano uno studio sull'impatto del Covid-19 in Ticino

Oltre alla diffusione del virus, si analizzeranno le conseguenze sociali, psicologiche ed economiche della pandemia

LUGANO - È in arrivo uno studio epidemiologico per valutare la diffusione del coronavirus nel nostro Cantone, e per analizzare l'impatto psicologico, sociale, ed economico della pandemia.

«Uno studio fatto sulla popolazione, per la popolazione, e con la popolazione». È così che un comunicato stampa congiunto dell'Università della Svizzera italiana (USI) e della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), ha lanciato oggi il progetto.

Il progetto fa parte della campagna, a livello nazionale, chiamata Corona Immunitas, che è guidata dalla Scuola svizzera di salute pubblica SSPH+ e supportata dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), da diversi Cantoni e da numerose aziende.

USI e SUPSI uniscono così le proprie forze per concentrarsi sullo studio della pandemia sul territorio cantonale, con il progetto Corona Immunitas Ticino, e istituendo il fondo Covid-19. Nel corso dello studio, i due istituti uniranno le loro competenze a diversi partner a livello cantonale.

Corona Immunitas Ticino - Lo studio, guidato dal Prof. Emiliano Albanese per l’USI e dal Prof. Luca Crivelli per la SUPSI, entrambi responsabili scientifici, consentirà così di valutare l’efficacia delle misure di salute pubblica atte a limitare la diffusione del virus.

I dati e le informazioni saranno inoltre molto importanti per fronteggiare l’attuale situazione e per fornire basi fondamentali anche alla politica cantonale, preparando la popolazione ad affrontare al meglio un'eventuale seconda ondata e predisporre in modo tempestivo la risposta del sistema sanitario.

A partire dal mese di luglio verranno inviate 8'000 lettere a persone residenti in Ticino, di età compresa tra i 5 e i 104 anni. I partecipanti verranno invitati a rispondere a delle domande (online o di persona) su eventuali sintomi, sulla salute in generale e sui comportamenti da mettere in atto per ridurre il rischio d’infezione.

In aggiunta, ad alcuni verrà proposto di fare un prelievo, presso gli ospedali dell’Ente Ospedaliero Cantonale, per effettuare il test sierologico.

Il fondo Covid-19 - Per la realizzazione dello studio Corona Immunitas è importante, oltre al sostegno dell’UFSP, di privati e aziende, la partecipazione e il sostegno di tutto il territorio.

Con l’istituzione di un fondo Covid-19 USI e SUPSI «vogliono promuovere una raccolta fondi specifica a livello regionale volta a sostenere Corona Immunitas Ticino e supportare le attività accademiche di ricerca e insegnamento relative al coronavirus» viene spiegato nel comunicato.

Il progetto ha luogo con la piena collaborazione delle autorità e istituzioni locali, tra cui l’Ente Ospedaliero Cantonale e il Dipartimento della sanità e della socialità, nel segno della trasparenza e della cooperazione tra i vari studi in corso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 1 anno fa su tio
Ah ecco, ne sentivamo il bisogno! È da un po' che a livello mondiale gli studi erano scesi sotto i 1'000 al giorno, forse per colpa del CV19.
miba 1 anno fa su tio
Allora siamo tranquilli :):):). Solo una domanda: quanto costa questo studio e chi lo paga?
volabas 1 anno fa su tio
@miba costera' sicuramente parecchio e lo paghiamo noi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
37 min
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
1 ora
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
2 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
4 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
4 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
6 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
6 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
17 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
23 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
1 gior
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile