tipress
Il TPF di Bellinzona
BELLINZONA
25.06.20 - 16:570
Aggiornamento : 20:22

Ticinesi «mobbizzati» dai colleghi confederati

Accuse di molestie sessuali, mobbing e discriminazione: cosa succede al Tribunale federale di Bellinzona?

Commenti sessisti, giudici che litigano tra di loro. E una segretaria che potrebbe essere licenziata. Le Camere federali si chinano sul caso

BELLINZONA - Le Commissioni della gestione (CdG) delle due Camere non sono soddisfatte del modo in cui il Tribunale federale (TF) ha gestito le vertenze tra giudici e le accuse di molestie sessuali in seno al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona. A loro modo di vedere, il rapporto redatto dalla Commissione amministrativa del TF non è degno di questa istituzione.

Le CdG lo scorso autunno avevano rilevato l'esistenza di problemi tra alcuni giudici del TPF - la stampa aveva parlato di varie violazioni, tra cui faide e lotte di potere, abusi nelle note spese, sessismo e mobbing - e si erano quindi rivolte al TF, che esercita la sorveglianza sui tribunali federali di primo grado.

La Commissione amministrativa della Suprema corte ha effettuato un esame approfondito delle accuse di mobbing che membri di lingua tedesca e francese avrebbero esercitato nei confronti dei colleghi ticinesi. Il suo rapporto, presentato in aprile, non soddisfa le CdG: in esso la Commissione cita infatti per nome alcuni membri italofoni e ricorre a un linguaggio non degno del TF.

Nel rapporto si sostiene che le critiche sono infondate, anche se dal documento emerge chiaramente che ci sono problemi tra i gruppi linguistici. La Commissione amministrativa ritiene che non vi siano indizi di molestie sessuali, ma le CdG, dopo aver visionato diverso materiale sono di avviso contrario: vi sono state dichiarazioni che possono essere senza dubbio definite sessiste. Chiedono quindi che il TPF si rivolga a uno specialista di mobbing e sessismo per risolvere la questione.

Le CdG fanno inoltre presente che il rapporto della vigilanza del TF è stato pubblicato senza dare al TPF e alle persone citate per nome la possibilità di prendere posizione: si precisa che essi potranno esprimersi durante la fase di attuazione delle raccomandazioni. Ciò tuttavia - sottolineano le CdG - viola il diritto di essere ascoltati.

Una violazione particolarmente grave nel caso della segretaria generale del TPF, di cui è stato raccomandato il licenziamento. Secondo le CdG, agendo così la Commissione amministrativa mette sotto pressione il TPF: se decidesse di non separarsi dalla segretaria generale si metterebbe contro la sua stessa autorità di vigilanza.

Le CdG infine lamentano il fatto che la Commissione amministrativa abbia presentato loro il suo rapporto senza rispettare le scadenze. Non è indirizzata a loro e non menziona che è stata redatta su loro richiesta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Lugano
1 ora
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
2 ore
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
4 ore
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
6 ore
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
6 ore
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
7 ore
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
7 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
8 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
12 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
13 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile