deposit
CANTONE
18.06.20 - 16:480

Gli autisti dei bus «ora rischiano di più»

Torna la vendita dei biglietti a bordo. E il sindacato dei trasporti insorge: servono protezioni

BELLINZONA - Il contagio passa anche dai biglietti del bus. Dai soldi. E dall'aria che respirano passeggeri e conducenti. Questi ultimi saranno «più a rischio di prima» da settimana prossima, quando i titoli di viaggio torneranno a essere venduti a bordo: i sindacati sono preoccupati. 

«I provvedimenti a tutela della salute dell'autista verranno allentati» scrive il SEV in una nota odierna. Il sindacato dei trasporti teme che, diminuendo il distanziamento tra autista e passeggero, le possibilità di trasmissione del coronavirus aumenteranno ancora. Autopostale e FFS hanno diramato un'informativa in cui «si suggerisce» alle aziende di trasporto pubblico di installare dei pannelli di Plexiglas. Ma la precauzione non è obbligatoria. 

«Qualora i pannelli non venissero installati, si invita il personale ad indossare una mascherina igienica per tutta la durata della vendita di biglietti» scrive il SEV, che però è poco ottimista sulla risposta delle aziende. «Se le aziende adottassero l’opzione della mascherina, l’autista dovrebbe ad ogni fermata disinfettarsi le mani, mettere la mascherina, disinfettarsi le mani, togliere la mascherina e poi ripartire» fa notare il sindacato nella nota. «Resta poi il paradosso che mettendo la mascherina l’autista protegge il cliente, ma non è protetto se il cliente non la porta».

Il SEV lancia quindi un appello a tutte le aziende di trasporto pubblico in Ticino, affinché si dotino delle paratie. Le Autolinee bleniesi hanno già risposto positivamente. E gli altri, cosa faranno?

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore
Una ventina di quarantene dalla riapertura delle scuole
La cronistoria del coronavirus negli istituti ticinesi dallo scorso 31 agosto
LUGANO
14 ore
Tassa sui rifiuti: «C'è chi fa fatica»
Cittadini che si rivolgono alle associazioni caritatevoli, per pagare il sacco. Consiglieri comunali preoccupati
CANTONE
16 ore
Altre classi in quarantena alle medie e al liceo
La misura è scattata per allievi delle medie di Canobbio e del Liceo di Lugano 1
CANTONE
17 ore
La diversità a scuola è una risorsa, bisogna saperla gestire
Presentati i risultati della ricerca "In Scuola: promozione dell'integrazione e dell'interculturalità".
ASCONA
18 ore
Prima i tuoni, poi la naturalizzazione concessa
Il Consiglio comunale ha approvato ieri la richiesta di attinenza di un noto promotore immobiliare
CANTONE
19 ore
Coronavirus in Ticino: altri 308 casi e 22 ricoveri
Nelle ultime ventiquattro ore il numero complessivo dei contagi è salito a quota 6'530
CANTONE
20 ore
Contagio in ufficio? Ecco cosa fare
Quarantena, isolamento, malattia o possibilità di lavorare da casa. Come cavarsela in tempi di Covid
FOTO
COLLINA D'ORO
21 ore
Macchinario in fiamme in una cava di Montagnola
L'incendio, divampato ieri sera in via Civra, è stato domato dai pompieri del centro di soccorso di Lugano.
CANTONE
22 ore
«Con lo “psicologo free” avremmo meno costi sociali»
Lo specialista Nicholas Sacchi, dopo il caso del paziente espulso dalla cassa malati: «Noi, nel pacchetto base».
CANTONE
23 ore
Otto locali erotici chiedono al Tram di riaprire
Inoltrato al Tribunale un ricorso contro la decisione del Governo, definita una «deliberata distorsione del mercato»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile