tipress
LOCARNO
16.06.20 - 15:090
Aggiornamento : 15:54

Sistemazione del centro, tra 15 la scelta

I concorrenti individuati sono architetti o architetti paesaggisti

Saranno chiamati a elaborare il progetto di sistemazione degli spazi pubblici tra il Lungolago Motta e la Piazza Castello

LOCARNO - Lo scorso 5 giugno, la giuria del Concorso di progetto degli spazi pubblici del centro urbano di Locarno si è riunita per esaminare le 42 candidature di architetti o architetti paesaggisti, interessati a partecipare a questo importante concorso di progetto, volto a ridisegnare le ampie superfici pubbliche del centro cittadino.

La giuria ha esaminato a fondo la documentazione prodotta dai singoli studi o dalle comunità di lavoro che si sono annunciati, apprezzandone la qualità e la varietà per rapporto ai temi oggetto del concorso. La scelta dei 15 nominativi è stata frutto di un’attenta ponderazione dei singoli criteri definiti nel bando di concorso che ha portato a individuare dei concorrenti, chiamati a interpretare al meglio gli obiettivi fissati dal Municipio per la riqualifica e la valorizzazione di questi spazi di grande pregio.

I concorrenti individuati sono architetti o architetti paesaggisti, in parte riuniti in comunità di lavoro, di varia provenienza ed esperienza. Accanto a studi ticinesi, si trovano anche architetti confederati, oppure esteri, a riprova dell’interesse generato dal tema di concorso. La giuria ha voluto inoltre avvalersi della facoltà di cooptare dei gruppi di architetti giovani, così da arricchire ulteriormente la varietà delle proposte che scaturiranno dalla fase di concorso.

Quest’ultima sarà avviata nei prossimi giorni, con la messa a disposizione della documentazione ufficiale ai 15 concorrenti. La consegna dei progetti è prevista a fine ottobre e permetterà al Municipio di esprimersi sulla scelta dei progetto vincitore ancora entro la fine del corrente anno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
15 sec
Delitto di Muralto: 30enne a processo per assassinio
È stato rinviato a giudizio il cittadino germanico che era stato fermato a seguito dei fatti del 9 aprile 2019
CANTONE
1 ora
Negli ospedali ci sono meno di 200 pazienti col coronavirus
Le autorità sanitarie cantonali segnalano altri 58 contagi e 6 nuovi decessi
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Salt: «Problema tecnico risolto»
I primi disagi erano stati riscontrati attorno alle 15 di ieri. Il guasto è stato sistemato in tarda serata
FOTO E VIDEO
AIROLO
1 ora
Tampona un camion fermo sull'A2: è gravissimo
L'incidente è avvenuto questa mattina nei pressi dell'area di servizio di Stalvedro.
VIDEO
CANTONE
2 ore
In moto anche d'inverno: attenzione a ghiaccio e temperature!
Il TCS: «La guida di una due ruote esige, come per l'auto, una prudenza e un'attenzione permanente»
VIDEO
SEMENTINA
5 ore
«Gira poca gente, affari giù del 50%»
Crisi Covid: stare a casa equivale a usare poco l'auto. Sconforto tra i benzinai. Lo sfogo del 35enne Davide Ciaburri.
LUGANO
5 ore
La Moncucco chiude due reparti Covid
Si inizia a tirare il fiato alla Clinica impegnata nella lotta al virus. Il direttore: «Ultimi numeri incoraggianti».
CANTONE
15 ore
Pizzicato il consumo a ridosso dei take away
Tra assembramenti e clienti che mangiano sul posto non tutti i ristoratori rispettano le direttive anti Covid
CANTONE
16 ore
Sviluppato un anticorpo che protegge dal Covid e dalle sue varianti
La scoperta arriva dai ricercatori dell'IRB di Bellinzona.
CANTONE
17 ore
Cavalli: «Continuiamo a dormire. Dovremmo seguire l'esempio della Gran Bretagna»
La proposta dell'oncologo locarnese: «Pensiamo alla prima dose e copriamo più persone».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile