Archivio Tipress
CANTONE
15.06.20 - 06:000
Aggiornamento : 11:23

Mascherina e misurazione della temperatura per chi fa la spesa in Italia

Da oggi la frontiera elvetica riapre all’area Schengen: non ci sono più restrizioni

Frontiera

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

CHIASSO - Sono molti i cittadini ticinesi che aspettano questo giorno. Non manca chi per l’occasione ha addirittura chiesto una giornata di ferie al lavoro. Da oggi è infatti nuovamente possibile andare in Italia (e negli altri paesi confinanti) per fare la spesa.

Per le persone che rientrano dallo spazio Schengen, alla frontiera elvetica non ci sono più restrizioni. Nemmeno sull’importazione di beni acquistati durante trasferte effettuate esclusivamente per fare shopping.

Ma chi da oggi si recherà nei supermercati d’oltre frontiera dovrà ricordarsi di equipaggiarsi di mascherina. Se in Svizzera l’utilizzo della stessa è solo raccomandato quando non è possibile rispettare le distanze sociali, nella vicina Lombardia è invece obbligatorio anche per strada, come si evince dalla relativa ordinanza regionale. Non mancano le sanzioni.

E nei supermercati tra le misure non si contano solo la mascherina e il contingentamento della clientela: determinate catene prevedono anche la misurazione della temperatura corporea, sia dei dipendenti sia dei clienti.

Non si parla comunque soltanto della spesa. Il ripristino della libera circolazione permette ai cittadini Schengen di entrare in Svizzera non soltanto per lavoro ma anche per turismo. Una riapertura che dovrebbe dare un po’ di respiro al settore turistico, che si attende arrivi in particolare dalla Germania.

TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
10 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
11 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
13 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
13 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
20 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
20 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
20 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
1 gior
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile