Archivio Tipress
CANTONE
14.06.20 - 12:330

«La salute dei lavoratori va tutelata dalla canicola»

Per i deputati MPS il Cantone dovrebbe decretare l'interruzione del lavoro durante le ore più calde

BELLINZONA - Sta per iniziare l'estate. E verosimilmente anche quest'anno dovremo prima o poi fare i conti con la canicola. Ma i lavoratori vanno tutelati meglio. Lo sostiene un'interpellanza del gruppo MPS-POP-Indipendenti indirizzata al Consiglio di Stato e firmata dai deputati Matteo Pronzini, Simona Arigoni e Angelica Lepori.

Durante i periodi di canicola - si legge nell'atto parlamentare - l'autorità cantonale «ha diramato a scadenze regolari un laconico comunicato stampa con il quale si invita la popolazione, tra le altre cose, a evitare sforzi fisici, mantenere gli stabili freschi ed evitare di stare all'aperto nelle ore pomeridiane». Tutto questo non è però possibile per migliaia di salariati. I deputati parlano di chi lavora all'esterno (settore agricolo, giardinaggio, edile e artigianale, cantonieri, servizi urbani, ristorazione ecc.) e in locali senza climatizzazione (settore industriale, settore commerciale, uffici amministrativi, ecc). E poi non mancano i settori in cui «alle alte temperature si somma il caldo prodotto da macchinari o altro materiale utilizzato».

Per i firmatari dell'interpellanza, le autorità cantonali dovrebbero fare di più per tutelare la salute «delle salariate e dei salariati» attivi in Ticino. Come? Decretando, durante i periodi di canicola, «l'interruzione del lavoro (con pagamento del salario) per il lavoro svolto nelle ore pomeridiane e/o, per settori particolari confrontati con fonti di calore (apparecchi, forni, motori, impianti industriali, ecc) il non inizio del lavoro». Un divieto che «deve essere valido anche e in primis per l'ente pubblico».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
19 min
Le cliniche non ci stanno: «L'aumento dei premi non è colpa nostra»
La presenza di numerose cliniche private in Ticino non c'entra nulla: «È un pregiudizio ideologico», ammonisce l'ACPT.
LOCARNO
2 ore
Lili Hinstin abbandona il festival
Il Locarno Film Festival e la sua direttrice artistica cessano la loro collaborazione
CANTONE
2 ore
Potrai vivere il tuo Ticino fino a San Silvestro
L'azione "Soggiorna in Ticino" prolungata fino al 31 dicembre. Quella "Gusta il Ticino" fino al 31 ottobre.
CANTONE
5 ore
Due tamponi positivi in Ticino da ieri
Nelle strutture ospedaliere ticinesi risultano attualmente ricoverate due persone per il Covid-19
VIDEO
LOCARNO
6 ore
Locarno come Mondello? Il Sindaco: «Avviso la polizia»
A decine, ammassati, senza mascherine. Così questo fine settimana in un bar del centro.
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
«Senza prenderne coscienza, non avrei mai potuto uscirne»
Oggi è la Giornata nazionale sui problemi legati all’alcol. Il tema? Sfatare i tabù
CHIASSO
8 ore
Chiasso è ancora un po' in lockdown
Uffici vuoti, ristoranti in difficoltà. Bravofly lascia "a casa" quasi tutti i dipendenti
CANTONE/SVIZZERA
16 ore
«Avere figli è considerato un “problema” delle donne»
Daria Pezzoli-Olgiati è riuscita ad affermarsi come lavoratrice e mamma ma reclama un cambiamento di mentalità.
FOTO
MUZZANO
18 ore
Dopo la caduta, riparte dal cavallo la riabilitazione di Sonia
Momenti emozionanti stamattina quando la nota marciatrice di Gaggio ha ripreso confidenza con sella e briglie.
CANTONE
18 ore
Coronavirus a scuola: «No al tampone agli asintomatici»
Se due allievi della stessa classe risultano positivi, tutti i compagni restano a casa: «Non si testa chi non ha sintomi»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile