Keystone
Un gazebo della Protezione civile davanti alla Clinica Luganese Moncucco (marzo 2020)
CANTONE
31.05.20 - 08:490

Coronavirus: ospedali confrontati a perdite milionarie

L'EOC lamenta ammanchi per 60-70 milioni di franchi. Moncucco: «Speriamo di trovare un buon accordo col Cantone».

BELLINZONA - Non sono solo ristoranti e negozi a dover lamentare consistenti perdite a causa dell'emergenza coronavirus. Anche strutture che nelle settimane della pandemia hanno lavorato alacremente come gli ospedali si trovano infatti a fare i conti con significativi ammanchi.

È il caso dell'Ente ospedaliero cantonale (EOC) che, sentito dal Caffè, stima di aver subito perdite intorno ai 60-70 milioni di franchi tra marzo e aprile (a fronte di un ricavo d'esercizio che, nel 2018, ammontava a 718,5 milioni di franchi). Come spiegato al domenicale dal direttore, Giorgio Pellanda, si tratta in particolare di attività mediche sospese (come le visite ambulatoriali o le operazioni non urgenti) e di spese aggiuntive determinate proprio dal Covid-19.

Situazione analoga anche alla Clinica Luganese Moncucco, struttura privata che è diventata centro Covid-19 nel Sottoceneri. Il direttore del nosocomio, Christian Camponovo, non è ancora in grado di calcolare con precisione il totale delle perdite, ma afferma: «Al momento stimiamo mancati introiti per all'incirca due o tre milioni di franchi». Ad essi si aggiungono circa 2 milioni di franchi di maggiori costi. Nel 2019, la Clinica Luganese Moncucco aveva totalizzato ricavi per 116,5 milioni di franchi e un utile d'esercizio di 4,45 milioni. 

Camponovo si augura che «si possa trovare un buon accordo» con il Cantone «per recuperare quanto speso e quanto non fatturato a seguito della conversione» della struttura in centro Covid. L'EOC avvierà invece una riflessione sugli investimenti che erano stati decisi prima della pandemia.

Le prospettive per il resto dell'anno, del resto, rimangono incerte. Gli ospedali ticinesi si vedranno probabilmente confrontati con una seconda ondata del virus in autunno. Le restrizioni e le cautele imposte dall'accresciuto rischio di contagio, inoltre, rallenteranno comunque per il resto del 2020 le attività, accrescendo costi e perdite.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LUGANO
6 ore
Due auto si scontrano sulla Crespera
L'incidente è avvenuto questa sera a Breganzona: i due conducenti se la sono cavata con leggere escoriazioni.
LUGANO
6 ore
Don Tamagni, oltre 600mila franchi sottratti ai genitori
Il parroco di Cadro era il curatore della coppia di anziani, ed era esente da controlli.
CONFINE
8 ore
Covid, più controlli tra Svizzera e Piemonte
Il Verbano Cusio Ossola aumenta la sorveglianza sul confine, con l'introduzione del super Green Pass
RIVERA
9 ore
La Lega si riorganizza, ma c'è di mezzo la variante
L'appuntamento doveva tenersi questa domenica al Centro istruzione della Protezione civile
POSCHIAVO (GR) / SVIZZERA
11 ore
Valposchiavo fra i migliori borghi turistici del mondo
L'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) ha accolto tutte le tre candidature presentate dalla Svizzera.
BELLINZONA
15 ore
Niente Rabadan nel 2022
Lo ha deciso ieri sera il Comitato, prendendo atto della «preoccupante evoluzione della situazione pandemica»
CANTONE
16 ore
In Ticino 160 nuovi contagi e altre cinque classi in quarantena
Negli ospedali ticinesi si contano attualmente 64 pazienti Covid, di cui otto in cure intense
RIAZZINO
1 gior
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
1 gior
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
1 gior
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile