Immobili
Veicoli
TiPress
+3
BELLINZONA
14.05.20 - 17:020

Nessuna marcia, ma mille cartelloni in Piazza del Sole

Nessuna marcia o raduno a causa dell'emergenza coronavirus, ma un'azione con oltre mille cartelloni.

Domani è invece prevista una diretta radiofonica di 12 ore in cui prenderanno la parola scienziati ed economisti

BELLINZONA - Non persone, ma cartelloni. Per denunciare ancora una volta la crisi climatica e rivendicare un cambiamento a tutti i livelli. Visto il divieto di assembramenti in vigore, gli attivisti per il clima hanno trovato un modo alternativo per "occupare" Piazza del Sole a Bellinzona. Oltre mille manifesti, con i più disparati messaggi e provenienti sia dal Ticino, sia dalla Svizzera interna, sono stati posati in sostituzione degli scioperanti.

«Serve serietà nell'affrontare la crisi climatica, così come stiamo affrontando ora quella sanitaria», spiega Dalia Elshater del Movimento Sciopero per il clima. Tra le rivendicazioni ci sono la difesa della natura e dell'ambiente, un'equa ridistribuzione della ricchezza, l'eliminazione di ogni discriminazione sociale, il rispetto dell'Iniziativa delle Alpi e una pianificazione territoriale ecosostenibile.

Domani ci sarebbe invece dovuta essere la più grande mobilitazione nazionale a favore del clima di sempre - lo Sciopero per il Futuro - che avrebbe coinvolto studentesse e studenti, lavoratrici e lavoratori, e tutte le altre persone preoccupate dalla crisi climatica. Ma l'emergenza coronavirus ha costretto gli organizzatori a trovare un modo alternativo per portare avanti i loro ideali.

12 ore di diretta radiofonica - È stata quindi prevista una diretta radiofonica di 12 ore, incentrata sulla tematica della crisi climatica, in cui prenderanno la parola più di 30 invitati, fra attivisti, scienziati ed economisti, provenienti da tutta Europa. Durante le dodici ore, su Radio Futuro (questo è il nome della trasmissione) verranno affrontati aspetti «poco trattati ma estremamente attuali» della crisi climatica: la relazione tra crisi climatica e lavoro, quella tra il clima e le pandemie, la storia e il futuro del movimento studentesco mondiale per il clima e una discussione sulla sostenibilità delle nostre vite.

Aspetti che assumono un ruolo più che mai importante in questo momento cruciale: «La ripresa post-pandemia è infatti un’occasione, e potrebbe essere l’ultima, per trasformare la nostra società ed economia in modo che rispettino le persone e l’ambiente», sottolineano gli attivisti. 

TiPress
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Svizzero tedeschi pazzi per il Ticino: il video
Il Ponte dell'Ascensione attira migliaia di persone da oltre Gottardo. Siamo andati a curiosare in un campeggio.
CANTONE
2 ore
Il Luganese nel mirino dei radar
Ecco dove verranno piazzati i controlli settimana prossima
FOTO
LUGANO
2 ore
Si porta a casa la bicicletta per un franco
L'asta pubblica in Piazza della Riforma a Lugano ha permesso di raccogliere 7'777 franchi
LUMINO
4 ore
Il carnevale estivo ci sarà
Confermato l'evento tanto discusso, che avrà luogo da venerdì 24 a domenica 26 giugno.
MENDRISIO
6 ore
La Soleggiata “sconfina” nel Luganese
Il progetto torna per la terza edizione, che avrà luogo anche al Parco Guidino di Paradiso
LOCARNO
8 ore
Ecco il progetto per il restauro del Pretorio di Locarno
Il Cantone ha scelto la proposta del gruppo interdisciplinare rappresentato dallo studio Bardelli Architetti associati
FOTO
LOCARNO
10 ore
«Avevamo il mondo davanti e pensavamo di poterlo cambiare»
Il 24 aprile del 1971 nasceva il primo evento autogestito in Ticino: il «Cantiere della Gioventù» a Locarno.
CANTONE
10 ore
Il PC-7 Team si allena nei cieli luganesi
Voli acrobatici sopra l'aerodromo di Agno il 1. e il 2 giugno prossimi
LUGANO
14 ore
Due foreign fighters ticinesi, pentiti ma non troppo
Negli ultimi tre anni due ticinesi sono stati condannati per avere combattuto all'estero. Li abbiamo intervistati
CANTONE
20 ore
«Ma quindi casa tua è in affitto?», c'è una nuova truffa su WhatsApp
Che segue una analoga di poco meno di un anno fa. E il consiglio del Centro di cibersicurezza di Berna vale ancora
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile