tipress
SVIZZERA
11.05.20 - 10:380
Aggiornamento : 12:00

Scandalo AutoPostale: s'indaga sugli inviti al Pardo

Pranzi, cene, pernottamenti offerti a dipendenti pubblici. La Procura federale sospetta uno "scambio di favori"

BERNA - Ci sono anche degli inviti al Locarno Film Festival nel calderone dello scandalo AutoPostale. L'inchiesta sui sussidi indebiti si allarga: la Procura federale sta indagando su presunti "scambi di favori" tra alcuni dipendenti della Confederazione - in particolare dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT) - e il Gigante Giallo.  

Il procedimento - ha riferito oggi il Blick - è per ora contro ignoti. L'ipotesi di reato: delle possibili concessioni di vantaggi. Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha confermato oggi a Keystone-ATS una notizia anticipata dal Blick. 

Più di un anno fa, il 22 marzo 2019, l'MPC aveva già ricevuto una denuncia penale dall'Ufficio federale di polizia (fedpol). Sulla base di tale denuncia, l'MPC aveva avviato un procedimento penale contro ignoti per sospetta concessione di vantaggi. Al momento, il MPC non fornisce ulteriori dettagli.

Secondo il Blick l'MPC indaga se i dipendenti dell'UFT e i collaboratori di aziende di trasporto si siano reciprocamente conferiti dei vantaggi. Secondo fonti del Blick, ai dipendenti dell'UFT sarebbero stati offerti costosi inviti al Festival del film di Locarno con pranzi e pernottamenti. Non è tuttavia chiaro se si tratti veramente di questo.

Le irregolarità riguardo ai sussidi percepiti indebitamente da AutoPostale sono venute a galla nel 2018. Hanno portato al rimborso di 205 milioni di franchi a Confederazione, Cantoni e Comuni e alle dimissioni dell'allora Ceo della Posta Susanne Ruoff.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
GAMBAROGNO
15 min
Con l'auto elettrica contro un muro, donna ferita a Magadino
L'incidente è avvenuto questa mattina in via Orgnana. La strada è rimasta chiusa per circa un'ora.
FOTO
CANTONE
3 ore
Ajla va come un treno
L'atleta ticinese scelta come testimonial della Ferrovia Centovallina.
CANTONE
4 ore
Altri 214 contagi e cinque morti in Ticino
L'andamento della pandemia nel nostro cantone rimane «seria», ma abbastanza stabile.
FOTO
CANTONE
7 ore
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
8 ore
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
17 ore
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
LUGANO
20 ore
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
CANTONE
21 ore
«Non sapevamo. Chiariremo e affronteremo»
Sui presunti abusi in Rsi viene comunicato che le indagini saranno affidate ad esterni.
CANTONE
21 ore
«In Ticino restrizioni prorogate fino al 18 dicembre»
Durante una conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline il governo ha illustrato la sua strategia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile