Deposit - foto d'archivio
CANTONE
08.05.20 - 08:120

Per non finire nell'incubo dei debiti c'è Rebus

Dopo "il franco in tasca", Caritas, SOS Debiti e ACSI si uniscono per dare aiuto in un momento difficile per tutti

LUGANO - Aumentare le competenze finanziarie della popolazione e supportare le persone soggette a situazioni di indebitamento eccessivo. È questo l'obiettivo di progetto REBUS - rete di budget sostenibile - nato dalla collaborazione tra Caritas Ticino, SOS Debiti e ACSI (Associazione delle consumatrici e dei consumatori della Svizzera italiana).

Nella situazione sanitaria attuale siamo costretti a stare lontani dal lavoro, dagli amici e dai parenti. Chi invece non si allontana, malgrado tutto, sono i debiti e le difficoltà finanziarie. Le entrate sono diminuite, mentre le spese non per forza si riducono. La situazione economica di persone fragili o precarie rischia di deteriorarsi e le certezze vacillano. Ignorare alcune fatture o contrarre un debito per risolvere la mancanza di liquidità comporta dei rischi. Un “piccolo credito” può rapidamente condurre a una spirale di indebitamento eccessivo, anche peggiore della situazione precedente.

Il progetto REBUS dà continuità al lavoro svolto con “il franco in tasca”, che sostiene l’iniziativa.

Sul nuovo sito www.rebusdeisoldi.ch si possono trovare utili consigli per risolvere il difficile rebus della gestione finanziaria. Un sostegno nella gestione del budget è utile per chi già vive una situazione di indebitamento eccessivo, ma anche per chi si sente a rischio e vuole aumentare le proprie sicurezze.

Numerosi professionisti sono a disposizione per colloqui telefonici e videochiamate: è stato infatti appositamente predisposto uno “sportello di consulenza virtuale” per ovviare alle restrizioni in vigore.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
1 ora
Finisce con l'auto nel riale: 4 feriti
L'incidente è avvenuto a Corzoneso oggi pomeriggio. La dinamica dovrà essere chiarita dall'inchiesta di polizia
LUGANO
2 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
4 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
6 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
9 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
10 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile