depositphoto
CANTONE
07.05.20 - 15:110

Il governo vuole "pensionare" le Arp

Verranno sostituire con un nuovo ente: le Preture di protezione

BELLINZONA - Nell'immaginario comune, sono spesso associate alla polemica. Tempo fa è nata anche un'associazione per chiederne l'abolizione. Ora le Autorità regionale di protezione (Arp) cambiano nome e pelle. Il governo ha messo mano agli enti che, in Ticino, si occupano della protezione dei minori e delle persone sotto curatela. 

Il Consiglio di Stato - si legge in una nota odierna - vuole creare una nuova autorità giudiziaria, specializzata nel diritto di protezione. La decisione arriva al termine di un lungo confronto, in cui è stato attivato un gruppo di esperti e rappresentanti istituzionali per analizzare problematiche e soluzioni. 

Conclusione: le Arp (come le conosciamo) devono andare in pensione. E lo faranno a partire dall'anno prossimo, al termine di un percorso che - si legge - le trasformerà «da autorità amministrative comunali ad autorità giudiziarie cantonali». 

La riorganizzazione prevede, nell'ambito del diritto di famiglia, una suddivisione di competenze tra le nuove Preture di protezione e le attuali Preture, che si occuperanno dei casi attribuiti dal Codice civile al "giudice di prima istanza".

I vantaggi della riforma? Una maggiore «autorevolezza derivante dalla natura giudiziaria dell’autorità, che rafforzerà pure il suo riconoscimento verso l’esterno anche per quanto riguarda le vertenze internazionali» si legge nella nota. I prossimi passi: il Dipartimento delle istituzioni preparerà un messaggio da presentare entro fine anno al Parlamento. La riforma rientrerà nel grande progetto "Ticino 2020" mirato a ripartire le competenze - amministrative e finanziarie - del Cantone e dei Comuni nei prossimi anni. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
4 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
6 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
7 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
8 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
10 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
12 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
14 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
15 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
16 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile