TiPress - foto d'archivio
CHIASSO
30.04.20 - 07:470

Case anziani, anche i dipendenti chiedono «chiarezza»

Presso gli istituti sociali della località di confine viene denunciata una certa omertà.

Ma il direttore si difende: «I numeri ci danno ragione»

CHIASSO - Quasi la metà dei decessi per Covid-19 in Ticino sono avvenuti nelle case anziani. Tanto che cinque strutture sono sotto osservazione e in due sono stati intimati dei provvedimenti dall’Ufficio del medico cantonale. Tra queste non figurano Casa Giardino e Casa Soave di Chiasso, che però ricevono le critiche da parte di alcuni dipendenti.

Proprio a Chiasso si è registrato il primo decesso nel cantone per coronavirus. E sono proprio alcuni dipendenti ora a chiedere «chiarezza», perché - come riferisce La Regione - alcuni aspetti sarebbero stati nascosti dall’omertà.

In particolare, i dipendenti delle case anziani avrebbero ricevuto più missive interne in cui venivano invitati al silenzio. La prima l’8 marzo, in cui veniva chiesto loro di «rispettare il segreto professionale», anche con i media e le autorità politiche, e di mantenere discrezione anche sul proprio stato di salute. La seconda il 13 aprile: qualora avessero presentato dei sintomi, i dipendenti avrebbero dovuto passare dalla struttura, non rivolgendosi al proprio medico curante. 

Ma dubbi vengono sollevati anche sulle direttive cantonali: una mascherina e un camice per tutto il giorno, personale che entra ed esce dal reparto Covid-19 e si sposta in altre zone, spogliatoi in comune. L’ultima direttiva il 23 aprile: niente cambio di turni se manca qualcuno, ma gli straordinari devono essere autorizzati preventivamente.

Una situazione che porta i dipendenti delle case anziani di Chiasso a cercare «chiarezza», anche perché da inizio pandemia sarebbero morti 30 ospiti (non tutti collegati al coronavirus).

Si tratta di critiche che, in prima battuta, hanno portato il direttore degli istituti sociali di Chiasso Fabio Maestrini sulla difensiva: «I numeri ci stanno dando ragione - ha dichiarato a La Regione -. E oggi possiamo dire di non registrare più una situazione positiva».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
«Io, lavoratore indipendente in attesa dell'IPG»
A causa della pandemia, le casse di compensazione sono confrontate con migliaia di richieste
CANTONE
9 ore
Con la pandemia, i giovani vogliono diventare infermieri
Cresce l'interesse per la relativa formazione professionale. Alla SUPSI le domande d'ammissione sono aumentate del 10%
LUGANO
9 ore
Direttrice licenziata «di comune accordo»
Sandra Castellano non guiderà più Casa Santa Elisabetta. Causa riorganizzazione
CANTONE
11 ore
Allerta meteo: «Utilizzate l'auto soltanto se necessario»
Le indicazioni della polizia in vista delle nevicate annunciate nei prossimi giorni
CANTONE
11 ore
Alla sbarra per abusi su minori: «Fatti di una gravità inaudita»
Oltre 100 gli episodi di cui si sarebbe macchiato il 77enne.
CANTONE
12 ore
Spacciatore in manette
Si tratta di un trentenne del Luganese. A casa sua sono state trovate alcune decine di grammi di cocaina
Attualità
13 ore
Ladri e borseggiatori non vanno in vacanza: scatta Prevena 2020
Anche quest'anno la polizia mette in guardia la popolazione in vista del periodo natalizio
CANTONE
16 ore
Ecco la conferma: è allerta neve
MeteoSvizzera dirama un avviso di "pericolo forte", con la fase più intensa prevista venerdì tra le 6 e le 18
SONDAGGIO
CANTONE
16 ore
Ecco la rivoluzione del trasporto pubblico
Mancano meno di due settimane al giorno X: il prossimo 13 dicembre sarà messo in esercizio il tunnel del Ceneri
CANTONE
18 ore
Covid, 270 casi e 8 decessi in Ticino
Sono 329 le persone ricoverate col Covid-19. Un dato in diminuzione per il quarto giorno consecutivo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile