tipress
Giangiorgio Gargantini, segretario cantonale Unia
CANTONE
22.04.20 - 17:270
Aggiornamento : 18:18

Unia attacca il governo

Riaprire il 3 maggio? «Passo indietro pericoloso. Così si cede agli industriali»

BELLINZONA - Troppa fretta di ripartire. Unia punta il dito contro il Consiglio di Stato: la riapertura «senza deroghe» a partire dal 3 maggio non piace al sindacato, che accusa il governo cantonale di subire le pressioni dell'industria e del settore delle costruzioni. 

In un comunicato odierno, Unia parla di «preoccupante passo indietro nella protezione dei lavoratori e della popolazione».  Secondo il sindacato la "finestra di crisi" avrebbe dovuto essere difesa da Bellinzona, anche dopo il termine concesso da Berna. «Sorprende che il governo ticinese nella sua richiesta di deroghe alle disposizioni federali valide per la prossima settimana si sia affrettato a dire che sarà l’ultima».

Unia ricorda di essere stata «tra i primi a chiedere la chiusura delle attività economiche non essenziali». Le riaperture, si legge nel comunicato, «dovevano essere accompagnate da discussioni e analisi sul sistema di controllo». Il Consiglio di Stato avrebbe fatto un passo indietro «su pressione di Aiti e Ssic» rendendo «impossibile un sostegno da parte del sindacato». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Il Covid colpisce anche via Nassa
Bucherer licenzia, ma tutto il settore orologiero in Ticino è in difficoltà. «Mancano i clienti arabi e americani»
CANTONE
2 ore
Gobbi sorpreso dalla decisione sugli eventi: «Si parlava di fine anno»
Secondo il Presidente del Governo cantonale, la decisione porrà molte competenze e costi sulle spalle dei cantoni
CANTONE
4 ore
Pornografia fra minorenni: «A chi sgarra confischiamo il telefono»
Il fenomeno dello scambio di materiale via chat o social è in aumento. Così come le segnalazioni alla magistratura.
CONFINE
5 ore
Pregiudicato napoletano estradato a Ponte Chiasso
Gravi capi d'imputazione, da omicidio ad associazione mafiosa. Avrebbe dovuto trovarsi in custodia cautelare a Napoli
FOTO
MESOCCO (GR)
8 ore
Centro sportivo vittima dei ladri
Qualcuno si è introdotto nel locale dopo aver tentato di sfondare la vetrina e aver rotto alcune finestre
SONDAGGIO
CANTONE
10 ore
«I turisti persi tra marzo e maggio non si possono recuperare»
Per gli alberghi ticinesi si prospetta un calo del giro d'affari di almeno il 25%, nonostante il turismo interno
CANTONE
11 ore
Covid, due mesi senza decessi
È di 3'460 il totale dei tamponi finora risultati positivi da inizio pandemia nel nostro cantone.
FOTOGALLERY
BREGAGLIA (GR)
11 ore
Non solo acqua per produrre energia
Oltre 1'200 pannelli sono stati posati sulla diga dell'Albigna. Sarà il più grande impianto solare alpino in Svizzera.
AGNO
15 ore
Scintille tra e-biker e pedoni
La convivenza sulla frequentata passeggiata "Bill Arigoni" è messa a rischio dalla velocità dei ciclisti
CANTONE / LIBANO
15 ore
Un ticinese a Beirut: «Vivo per miracolo»
L'ex granconsigliere ha raccontato la sua esperienza durante gli scoppi: «L'appartamento è completamente distrutto»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile