tipress
Un ricovero a La Carità.
LOCARNO
17.04.20 - 12:100
Aggiornamento : 14:05

«Contagiato mentre portavo conforto»

Due sacerdoti anziani deceduti per il Covid-19, altri in quarantena. Il virus non risparmia il clero ticinese

Il racconto del cappellano de La Carità: «Vicini ai malati, anche noi corriamo rischi»

LOCARNO - Il virus non risparmia i sacerdoti. Preti in prima linea negli ospedali, e altri invece più anziani, a riposo: ma comunque partecipi dei mali della comunità. 

Nella Svizzera italiana si registrano i primi contagi tra il clero. In primis tra i sacerdoti schierati "al fronte" a La Carità di Locarno, dove è stato istituito un servizio di conforto religioso per i pazienti di Covid-19. Uno dei tre cappellani è risultato positivo al test, come conferma a tio.ch/20minuti il diretto interessato. 

«Era un rischio che sapevo di correre» racconta il sacerdote. «La vicinanza ai malati comporta la possibilità di un contagio. Ma grazie a Dio ora sto bene». I primi sintomi risalgono a fine marzo: oggi il prete - che ha 40 anni e una buona salute - sta uscendo dalla quarantena. «Sono pronto a rientrare in servizio, anche se i pazienti nel frattempo sono calati, per fortuna».

Il prezzo pagato è alto, però. In Italia gli ecclesiastici vittime del Covid-19 hanno superato il centinaio, e sono stati ricordati «con gratitudine» dal premier Giuseppe Conte durante le festività pasquali. In Ticino le misure anti-contagio adottate dal governo e dalla Curia hanno arginato il dramma. Ma non hanno potuto evitarlo del tutto. 

Sono due, finora, i membri del clero ticinese deceduti dopo avere contratto il coronavirus. Si tratta - ha riferito la Curia a tio.ch/20minuti - di «presbiteri anziani e non più attivi nel ministero». Uno dei due, un 85enne del Sopraceneri, era da tempo in cura per altri problemi di salute, riferiscono i bene informati.

Altri preti - fra cui il cappellano de La Carità - sono stati contagiati. Ma «sulla base dei casi noti, si contano sulle dita di una mano» spiega il portavoce del Vescovo Luca Montagner. La Curia - ricorda - è intervenuta sugli aspetti liturgici, annullando le celebrazioni - con poche eccezioni, tra cui i funerali - e «adattando ogni evento alle norme vigenti».  

Negli ospedali riservati al Covid-19 è stato istituito un gruppo di preti cappellani, su iniziativa del Vescovo. La richiesta di visite da parte dei pazienti «era molto alta fino a pochi giorni fa» spiega il cappellano contagiato. «Abbiamo preso le stesse precauzioni dei medici, portando conforto a chi lo desiderava» racconta il 40enne. «È stata un'esperienza molto forte ed arricchente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Il Covid colpisce anche via Nassa
Bucherer licenzia, ma tutto il settore orologiero in Ticino è in difficoltà. «Mancano i clienti arabi e americani»
CANTONE
1 ora
Gobbi sorpreso dalla decisione sugli eventi: «Si parlava di fine anno»
Secondo il Presidente del Governo cantonale, la decisione porrà molte competenze e costi sulle spalle dei cantoni
CANTONE
3 ore
Pornografia fra minorenni: «A chi sgarra confischiamo il telefono»
Il fenomeno dello scambio di materiale via chat o social è in aumento. Così come le segnalazioni alla magistratura.
CONFINE
4 ore
Pregiudicato napoletano estradato a Ponte Chiasso
Gravi capi d'imputazione, da omicidio ad associazione mafiosa. Avrebbe dovuto trovarsi in custodia cautelare a Napoli
FOTO
MESOCCO (GR)
7 ore
Centro sportivo vittima dei ladri
Qualcuno si è introdotto nel locale dopo aver tentato di sfondare la vetrina e aver rotto alcune finestre
SONDAGGIO
CANTONE
9 ore
«I turisti persi tra marzo e maggio non si possono recuperare»
Per gli alberghi ticinesi si prospetta un calo del giro d'affari di almeno il 25%, nonostante il turismo interno
CANTONE
10 ore
Covid, due mesi senza decessi
È di 3'460 il totale dei tamponi finora risultati positivi da inizio pandemia nel nostro cantone.
FOTOGALLERY
BREGAGLIA (GR)
10 ore
Non solo acqua per produrre energia
Oltre 1'200 pannelli sono stati posati sulla diga dell'Albigna. Sarà il più grande impianto solare alpino in Svizzera.
AGNO
14 ore
Scintille tra e-biker e pedoni
La convivenza sulla frequentata passeggiata "Bill Arigoni" è messa a rischio dalla velocità dei ciclisti
CANTONE / LIBANO
14 ore
Un ticinese a Beirut: «Vivo per miracolo»
L'ex granconsigliere ha raccontato la sua esperienza durante gli scoppi: «L'appartamento è completamente distrutto»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile