Tipress
CANTONE
16.04.20 - 21:010

«Mai vista una cosa simile»

I numeri delle ditte funebri, dal Mendrisiotto al Sopraceneri. Coltamai: «Lavoro quasi triplicato»

I decessi in Ticino sono aumentati del 40 per cento nel mese di marzo. Ma l'impatto del Covid-19 non è uguale in tutto il Cantone

MENDRISIO - Fernando Coltamai, 70 anni, è l'uomo dei funerali. E ultimamente è oberato di lavoro. Dall'inizio di marzo - calcola - ha eseguito circa 90 servizi funebri nel Mendrisiotto. «Nello stesso periodo dell'anno scorso, erano una trentina». 

Il coronavirus ha fatto esplodere i funerali in TIcino. Le ditte di onoranze funebri continuano a operare - anche se con limitazioni e accorgimenti - e anzi sono più impegnate che mai. Per i morti di Covid-19 «le disposizioni impongono tempi veloci» spiega l'imprenditore. Le esequie devono essere celebrate entro 24 ore dal decesso, per evitare contagi. «Lavoriamo praticamente senza sosta».

Non che il lavoro mancasse, anche prima. Coltamai è il "re" del settore nel Mendrisiotto, dove copre circa la metà dei servizi. «In tanti anni di carriera - afferma - non avevo mai visto niente di simile». 

I dati parlano chiaro. Secondo i numeri forniti a tio.ch/20minuti dall'Ufficio dello Stato Civile, i decessi complessivi in Ticino nel mese di marzo sono stati 423. Circa il 40 per cento in più rispetto a marzo dell'anno scorso (295). Un aumento che si spiega in gran parte con i decessi da Covid-19, a oggi 269 nel nostro Cantone. 

I dati dell'Ufficio di stato civile, decessi nel mese di marzo:

anno2014201520162017201820192020
decessi296306299288321295423

Ma l'impatto varia molto a seconda dei distretti. A guardare gli annunci funebri, il Mendrisiotto risulta tra le zone più colpite. «Nella nostra zona il numero è quasi triplicato, nel mese di marzo» afferma Coltamai.

La città di Lugano è invece in linea con la media cantonale, a sentire chi lavora nel settore. «Le richieste sono aumentate di circa il 40 per cento» calcola Emiliano Delmenico, co-titolare del Centro Funerario di Lugano. La quasi totalità delle funzioni sono svolte in streaming, per via del divieto di assembramento. «Offriamo questo servizio gratuitamente - spiega Delmenico - ed è molto apprezzato».

Da Bellinzona fa eco la ditta Bruschi. Nel marzo dell'anno scorso aveva effettuato 17 servizi, mentre a marzo di quest'anno sono stati 26. Ad aprile invece 27, in appena due settimane. Nello stesso periodo del 2018 erano stati 20. «Un aumento c'è stato ma non così marcato» spiega il titolare Eros Bruschi.

Salendo nelle valli, l'impatto del Covid-19 sembra affievolirsi ancora. Il record positivo? Potrebbe essere della Valle Onsernone, dove nel mese di marzo non è stato celebrato nemmeno un funerale, spiegano dalla parrocchia locale. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
4 ore
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
TICINO
8 ore
«Sono orgoglioso del mio Ticino»
Ignazio Cassis parla da ex medico cantonale e da ticinese. «Bene la gestione della pandemia, ma la morte non sia tabù»
SOLETTA
8 ore
Le due bimbe uccise erano ticinesi
Dramma tra le mura domestiche: forti legami con la Svizzera italiana.
CANTONE
9 ore
In Ticino altri 6 decessi
Il bollettino del medico cantonale sulle ultime 24 ore. I contagi da Covid-19 calano a 24
CANTONE
9 ore
Dopo 175 anni si cambia, il Foglio ufficiale diventa digitale
Una decisione presa in nome della sostenibilità, ma che permetterà pure di passare a una diffusione giornaliera
CANTONE
12 ore
Se il maestro di guida è abusivo
Non sono in possesso della relativa autorizzazione, ma si mettono a disposizione online.
CANTONE
14 ore
«Annunciatevi per la vaccinazione di prossimità»
Assegnati gli ultimi posti ad Ascona, già si pensa a tastare l'interesse di chi ha problemi di mobilità.
CANTONE
14 ore
Le lingue passe-partout per un lavoro... ma non sempre
Tra competenze professionali e conoscenze linguistiche, l'esperta spiega cosa conta di più nel trovare impiego
CANTONE
1 gior
Vaccino ai docenti: «Questione posta al Governo, ma bocciata»
Manuele Bertoli sulla nuova variante e la scuola in quarantena: «Siamo pronti, ora come in futuro».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile