Foto lettore 20 Minuten - P.M.
CANTONE / SVIZZERA
12.04.20 - 15:050
Aggiornamento : 13.04.20 - 11:27

«Non sono i ticinesi a insultarmi, ma gli svizzero tedeschi»

Il curioso caso di un ticinese che guida un'auto con targhe argoviesi

Fonte 20 Minuten - Daniel Graf
elaborata da Jenny Covelli
Giornalista

BRIONE SOPRA MINUSIO - È venuto in Ticino, con la famiglia e il cane. Con l’emergenza coronavirus e la chiusura degli uffici amministrativi, non è ancora riuscito a sostituire le targhe dell’auto. E in questo periodo circolare con un veicolo immatricolato fuori cantone può attirare parecchio l’attenzione. «Siamo a Pasqua ma la gente sta perdendo l’educazione e il buonsenso» si sfoga P.M. con 20 Minuten.

L’uomo racconta che negli ultimi giorni ha dovuto andare incontro a un atteggiamento parecchio ostile. «Ogni volta che mi fermo a un semaforo o nel parcheggio di un supermercato mi vengono rivolti gesti e brutte parole». La gente mostra risentimento, perché (secondo loro) in quanto svizzero tedesco “avrebbe dovuto starsene a casa sua”. 

Ma c’è un paradosso. «Per la maggior parte non sono i ticinesi a darmi contro - continua P.M. -, ma gli svizzero tedeschi che hanno una casa secondaria in Ticino e hanno raggiunto il cantone per Pasqua».

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la conversazione con una donna che praticava nordic walking. «Non ne potevo più. Ho stampato un foglio e l’ho attaccato alla mia auto». C’è scritto: “Siamo ticinesi e paghiamo le imposte a Brione Sopra Minusio. Un’informazione gratuita per tutti gli ignoranti che giudicano le persone basandosi solo su una targa straniera”.

P.M. spiega che sono molti i ticinesi che ora fotografano la sua auto. E che nel leggere il suo messaggio sorridono. Lui si sente solidale con i lavoratori transfrontalieri, anche quelli che vengono dall’Italia: «Mettono a disposizione del Ticino le loro abilità, molti anche nel settore sanitario. Noi gliene siamo grati. Ma a volte sono costretti a subirsi gli insulti degli svizzero tedeschi».

Se questo periodo lascerà delle cicatrici anche nel rapporto tra nord e sud della Svizzera è ancora presto per dirlo. «I ticinesi sono cordiali, amichevoli e ospitali. Spero che si possa presto tornare alla normalità e a goderci tutti insieme la bella Svizzera».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Certificato Covid, le proposte che non convincono il Ticino
Il Consiglio di Stato ha risposto alla consultazione del Consiglio federale sullo sviluppo del pass.
SVIZZERA
10 ore
L'aereo è partito senza Chiesa
Il presidente Udc doveva partecipare a un viaggio di rappresentanza negli Stati Uniti. Ma è rimasto bloccato al check-in
CANTONE
11 ore
Donazione di sangue: a decine tra politici e dipendenti cantonali
Per 27 di loro si è trattato della prima donazione.
LUGANO
15 ore
Infortunio sul lavoro a Cadro, 59enne in fin di vita
L'uomo è caduto da un'altezza di circa un metro e mezzo, battendo la testa. La sua vita è in pericolo.
BELLINZONA
16 ore
Altre 28 postazioni per il bike sharing di Bellinzona
Il Municipio intende aumentare ulteriormente il numero di biciclette disponibili sul territorio comunale
CANTONE
16 ore
I nuovi contagi in Ticino sono 36
Quattro le sezioni in quarantena nelle scuole ticinesi
CANTONE
18 ore
Tecnologie: «Si sta creando una tribù di esclusi»
Il "divario digitale" si è amplificato con la pandemia. Serenella Morinini, 73enne valmaggese, suona la carica.
LUGANO
18 ore
L'uomo che vuole costruire lo stadio
Chi è l'imprenditore che realizzerà il Polo Sportivo, votazione permettendo? Lo abbiamo intervistato.
LOCARNO
20 ore
Colpo di spugna alla Santa Chiara: disdetta all'ex direttrice e altri 3 medici
Tre allontanati subito. Il quarto dovrà lasciare a fine anno. Contestate loro gravi manchevolezze di tipo gestionale
Massagno
20 ore
Per Elisa ci vogliono 18 milioni
L'edificio ha un valore di stima peritale di 18 milioni e mezzo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile