tipress
A passeggio a Lugano
CANTONE
10.04.20 - 07:370
Aggiornamento : 09:15

Covid-19: la pagella dei ticinesi

Misure economiche e sanitarie, la popolazione dà i voti in un sondaggio, da Chiasso a Basilea

Promosse le decisioni di Bellinzona e Berna a tutela delle famiglie. Bocciati i giovani

LUGANO/ZURIGO - Datori di lavoro, bene ma non benissimo. Bocciati i giovani. Promossi a pieni voti invece i "decision maker" di Bellinzona e Berna. In un sondaggio condotto dal portale di confronti online Comparis i ticinesi hanno dato i voti ai vari attori dell'emergenza Covid-19. E la pagella, rispetto alle scorse settimane, è migliorata. 

Voti da 1 a 6 - Il sondaggio - a cui ha collaborato l'istituto Marketagent Svizzera - prevedeva un range di voti da 1 a 6, come a scuola. Gli intervistati - un migliaio di persone in tutta la Svizzera, contattati tra il 3 e il 7 aprile - hanno dovuto dare un giudizio sul governo, il sistema sanitario, la propria famiglia, il proprio datore di lavoro, gli attori del settore finanziario, l'esercito e la popolazione svizzera in generale. 

Aziende promosse - Gli sforzi delle aziende per fronteggiare la crisi sono più apprezzati. Rispetto agli altri Cantoni, il Ticino è stato più generoso nei voti ai datori di lavoro. Se tre settimane fa solo il 35% dei ticinesi assegnava al proprio datore di lavoro il voto 5 e 6, oggi la percentuale è salita al 52%, la più alta rispetto alle altre regioni linguistiche della Svizzera.

La pazienza durerà? - «Con l’aumento del lavoro ridotto sono stati in molti a capire in che misura il proprio datore di lavoro sia stato colpito dalla crisi, il quale si è quindi assunto la responsabilità per i propri collaboratori», afferma l’esperto di finanze presso Comparis Leo Hug. Resta da vedere se i dipendenti dimostreranno lo stesso grado di comprensione e pazienza, laddove il ritorno alla normalità dovesse avvenire in condizioni di rigore.

Famiglie sicure - È migliorata in modo particolare in Ticino anche la valutazione della tutela delle famiglie. Il 93% degli intervistati giudica le misure da «buone» a «ottime» (rispetto all’85,3% del sondaggio di marzo). A livello svizzero invece, la percentuale degli intervistati che ha assegnato alla propria famiglia un punteggio da 5 e 6 è aumentata solo leggermente, passando dall’80,8 all’82,7%.

Lo sforzo sanitario - Il sistema sanitario, invece, ha guadagnato punti nella Svizzera romanda, dove la percentuale di persone che ha assegnato i voti migliori (5 e 6) è aumentata dal 71,3% di marzo all’81,9% della settimana in corso. «In un arco di tempo molto breve gli ospedali, l’esercito e la protezione civile hanno ampliato massicciamente le capacità di assistenza medica per i pazienti affetti da coronavirus, anche se siamo ancora lontani dal raggiungere il pieno regime o addirittura una saturazione. E questo rafforza la fiducia dei cittadini», spiega Felix Schneuwly, esperto in sanità presso Comparis. 

Popolazione bocciata - Anche nel terzo sondaggio, la popolazione svizzera deve accontentarsi dell’insufficienza: con un punteggio di 3,9 si tratta del voto peggiore di tutti gli attori presi in considerazione. Rispetto al giudizio delle generazioni più giovani, la soddisfazione degli intervistati a partire dai 50 anni di età resta stabile. Infatti, quanto più giovani gli intervistati, tanto peggiore la valutazione dei loro concittadini. E questo in tutti e tre i sondaggi. A confronto, il voto delle persone a partire dai 50 anni di età si mantiene sul livello della sufficienza, ma il punteggio aumenta con l’avanzare dell’età degli intervistati.

Autocritica giovanile - «Evidentemente i giovani sono più critici nei confronti del comportamento della popolazione, e forse anche più disposti all’autocritica. È anche possibile che le notizie dei media sul comportamento scorretto di alcuni concittadini, soprattutto dei più giovani (come ad esempio lo svolgimento dei cosiddetti ‘corona party’) abbiano portato le generazioni più giovani a interrogarsi sul proprio comportamento», osserva Liane Nagengast, ricercatrice di mercato presso Marketagent. «È tuttavia fondamentale che le generazioni più anziane si mostrino riconoscenti nelle settimane e nei mesi a venire, poiché in caso contrario si rischierebbe uno sgretolamento progressivo della solidarietà soprattutto nell’ambito della previdenza sociale», avverte l’esperto di Comparis Leo Hug. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
42 min
Tra ritardi e Covid, festeggiamenti ridotti per la galleria del Ceneri
Venerdì 4 settembre l'inaugurazione ufficiale. Inizialmente erano previsti 650 ospiti, ma non sarà così
CANTONE
2 ore
Un nuovo caso di Covid-19 in Ticino, anche un ricovero in più
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'446. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BLENIO
6 ore
«Rilanceremo il cioccolato della Cima Norma»
Gastronomia e cultura. Ecco l’affascinante progetto di Abouzar Rahmani, 39 anni, imprenditore di Morcote.
CANTONE
6 ore
«Annunciarsi in ritardo è da furbi»
La hotline per chi rientra da paesi a rischio Covid lavora a pieno ritmo. Ma non mancano i problemi
BEDRETTO
13 ore
Moto completamente distrutta dalle fiamme
L'incendio si è sviluppato oggi attorno alle 21 sulla strada del Passo della Novena
FOTO
LOCARNO
14 ore
Il festival ai tempi del coronavirus: è cominciato Locarno 2020
La 73esima edizione è stata inaugurata stasera al GranRex. Fino al 15 agosto saranno proiettati 121 film (anche online)
BELLINZONA
20 ore
Con il martello dentro al Selecta
Qualcuno ha distrutto il vetro del distributore automatico, rubando parte del contenuto.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
22 ore
Centauro ferito in via Lugano
La moto si è scontrata con un'auto, per poi finire contro un altro veicolo che circolava in senso opposto
FOTO E VIDEO
CALANCA (GR)
1 gior
Parco Val Calanca a gonfie vele: «Natura selvaggia e incontaminata»
Il progetto sta vivendo un'ottima (prima) stagione estiva e si candida come Parco naturale regionale.
CANTONE
1 gior
Affitti in calo, grazie al Covid
In Ticino e in particolare a Lugano le pigioni stanno calando
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile