Archivio Depositphotos
CANTONE/SVIZZERA
21.11.19 - 11:160

A Malpensa in bus? «Solo quando il treno si sarà affermato»

La risposta del Consiglio federale a un'interpellanza del deputato leghista Lorenzo Quadri sui collegamenti su gomma tra il Ticino e lo scalo milanese

di Redazione
ATS

BELLINZONA/BERNA - Il prolungamento delle concessioni per i collegamenti via bus tra il Ticino e lo scalo di Malpensa è pensabile solo qualora l'offerta ferroviaria dovesse affermarsi.

Lo scrive oggi il Consiglio federale rispondendo a un'interpellanza di Lorenzo Quadri (Lega/TI) sul futuro dei collegamenti via gomma con l'hub lombardo. In questo momento è meglio che la ferrovia non subisca la concorrenza della gomma, sottolinea l'esecutivo.

Dietro la risposta del governo si celano principalmente due ragioni: invocando l'Accordo sui trasporti terrestri tra la Svizzera e l'UE, l'esecutivo precisa che «se nel traffico internazionale un'autolinea compromette gravemente l'esistenza di un'offerta ferroviaria, la domanda di autorizzazione va respinta».

In secondo luogo, il Cantone Ticino e la Confederazione «hanno investito ingenti mezzi finanziari nell'infrastruttura ferroviaria e indennizzano finanziariamente l'offerta sulla linea in questione». Insomma, per assicurare l'esistenza e la redditività minima della nuova offerta voluta dal Cantone e dalla Confederazione, è necessario che in una prima fase tale offerta non subisca la concorrenza di linee di autobus parallele.

Una volta che l'offerta ferroviaria si sarà affermata, «si potrà valutare se un'alternativa su gomma pregiudicherebbe seriamente o meno la sua esistenza».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
driver1973 11 mesi fa su tio
Il problema è che il bastone e la carota ce lo fanno passare sempre dalla stessa parte!
Nmemo 11 mesi fa su tio
La politica della carota (il collegamento ferroviario) e il bastone (adesso si usi il servizio pubblico). Fortunatamente c'e l'auto privata che ci salva.
ALC 11 mesi fa su tio
E chi decide poi se il servizio si è affermato o meno? Che risposta del cavolo. La verità è che lo stato ha investito erroneamente in un servizio che NON FUNZIONA E NON PIACE. In altre parole ha buttato via soldi. E non vuole ammettere il suo sbaglio! Oltre alla stupidità dell’errore fatto ora si aggiunge l’arroganza. O prendi il treno o prendi il treno! Grazie mille e buon viaggio! In auto!!!!
Bayron 11 mesi fa su tio
Per me l'offerta ferroviaria proprio non interessa. Tutti dovrebbero boicottarla!!
MrBlack 11 mesi fa su tio
Ma una ditta privata può mettere sul mercato un prodotto scadente, e sapendo che è scadente chiedere a Berna di vietarne la concorrenza? Se è giusto e logico nel pubblico dovrebbe esserlo anche nel privato...
KilBill65 11 mesi fa su tio
Secondo voi, e meglio andare col bus seduto comodamente, oppure sul treno stracolmo in piedi fino a Malpensa?.....Che poi in piedi potrebbe essere pericoloso se il treno deve fare una frenata d'emergenza!!!.....Ma le FFS ne hanno dentro in quel cervello ho cosa!!!...….
dan007 11 mesi fa su tio
@KilBill65 Non va il treno ci mette un eternità si ferma a tutte le stazioni
dan007 11 mesi fa su tio
@KilBill65 Non va il treno ci mette un eternità si ferma a tutte le stazioni in fine se il treno fosse migliore nel confort tempistiche orari i Bus sparirebbero da soli lasciamo le utenze definire il futuro dei trasporti
GI 11 mesi fa su tio
allora non li rivedremo così presto...si mettano il cuore in pace coloro che devono arrivare ad un certo orario.....
Ecthelion 11 mesi fa su tio
Vorrà dire che anziché in autobus andrò in automobile. Di sicuro non prenderò il treno.
klich69 11 mesi fa su tio
@Ecthelion Governo calabraghe. Quindi i fallimentari e truffatori ue mettono il naso anche sulla carta igienica tra un po.
Tarok 11 mesi fa su tio
ma cosa c’entra la democrazia? c’è una legge approvata dal popolo per portare il traffico dalla strada alla ferrovia. i milioni che sono piovuti dal cielo per costruire la mendrisio arcisate, sono stati versati a patto di togliere la linea bus. lo si sapeva già da anni.
vulpus 11 mesi fa su tio
@Tarok Ma allora era meglio lasciare il bus, e lasciar perdere la Mendrisio -Arcisate, costata un pacco di milioni. Mi sembra un pò debole come giustificazione : la linea ferroviaria è stata fatta con lo scopo di togliere le migliaia di frontalieri dalla strada. È evidente che questo collegamento via gomma , sia più pratico, immediato e veloce, e quindi più performante rispetto alla ferrovia, dove quotidianamente sembra sorgano problemi di ordine e sicurezza. Strano questo ragionamento del CF: ma come mai allora concedono alla FLIXBUS di andare in avanti e indietro a costi stracciatissimi e naturalmente in concorrenza sleale rispetto alla ferrovia?
Shion 11 mesi fa su tio
Mafiosi capitalisti come sempre è stato il governo svizzero.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
@Shion Intendi il monopolio dello stato su un servizio? Più che capitalismo è comunismo, come mai la legge anti-trust non vale anche per le aziende di proprietà della confederazione?
Gimmi 11 mesi fa su tio
Questa é la democrazia del nostro paese!!!! Bene! Adesso tutti in auto a Malpensa !!
dudo 11 mesi fa su tio
@Gimmi Infatti è quello che faccio sempre. Così non sono legata a nessuno.
miba 11 mesi fa su tio
Come si chiama esattamente? Mafia? Lobby? Monopolio?....
KilBill65 11 mesi fa su tio
@miba Chiamala come vuoi…..Ma la schifezza e' quella!!!.....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile