Archivio Depositphotos/Tipress
ORSELINA
12.11.19 - 19:450
Aggiornamento : 22:35

«Con l'omeopatia seguiamo il malato di cancro»

Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»

ORSELINA – È l’unica struttura sanitaria in Svizzera in cui si segue il malato di cancro con l’omeopatia. E ora il reparto di omeopatia della Clinica Santa Croce di Orselina, recentemente ribattezzata Clinica Dottor Spinedi, presenta il proprio operato al pubblico. L’appuntamento è per domani 13 novembre dalle 18.30 nella Sala Dimitri, situata all'interno della clinica. «Vi racconteremo quello che abbiamo fatto in 23 anni di attività» spiega il primario Dario Spinedi.

Perché, dopo 23 anni, avete deciso di organizzare questo evento pubblico?
«Perché circolano troppe voci false sull’omeopatia. C’è addirittura chi paragona gocce o globuli alla semplice acqua. Non lo possiamo accettare».

Con cosa curate i vostri pazienti?
«Con sostanze estratte dalla natura. Provenienti dal regno minerale, vegetale o animale».

E c’è davvero qualcuno che guarisce in questo modo?
«Ci sono stati dei casi particolari di guarigione. Ma non sta qui il punto. La medicina omeopatica vuole essere un accompagnamento per chi sta seguendo già altre terapie tumorali tradizionali».

Con quali benefici?
«Alleviamo gli effetti collaterali. Il paziente, ad esempio, ha meno nausea. E la sua emoglobina si riprende più facilmente».

Niente miracoli dunque?
«Restiamo umili. Lo scopo dell’omeopatia è quello di migliorare la qualità di vita del malato, così come la sua prognosi».

Le casse malati non coprono le cure omeopatiche. Come si sente?
«Dispiaciuto, chiaramente. Ma l’omeopatia come accompagnamento alla medicina classica per i malati di cancro è ancora poco conosciuta. Forse ci vuole tempo».

Commenti
 
Lonely Cat 3 sett fa su tio
L’omeopatia non è altro che l’applicazione dell’effetto placebo. Ci mancherebbe che venisse coperta dalla CM!
nordico 3 sett fa su tio
L'organizzazione Danese Cochrane Collaboration non ha trovato alcuna prova di efficacia delle cure omeopatiche in nessuno degli ambiti presi in esame (influenza, asma cronica, osteoartrite, demenza, ADHD, la riduzione degli effetti avversi della cura per i tumori). Ciò è sufficiente a mettere una pietra sopra a tutte le pretese (interessate) di coloro che di omeopatia vivono.
pillola rossa 3 sett fa su tio
La spiegazione dei risultati dell'omeopatia classica va ricercata nella fisica e non nella chimica.
Nazgul 3 sett fa su tio
@pillola rossa I risultati dell'omeopatia sono puramente psicologici, non c'entrano nè la fisica nè la chimica.
pillola rossa 3 sett fa su tio
@Nazgul Ti invito questa sera a discutere di quanto affermi con l'équipe di dottori in medicina, analizzando i dati clinici alla mano.
Nazgul 3 sett fa su tio
@pillola rossa Se hanno dei dati clinici esaurienti alla mano puoi tranquillamente citarmi il paper che hanno pubblicato in merito, sono curioso di sapere cosa dice in merito la peer review. Considerando però che tra le migliaia di studi fatti in merito non ne esiste nemmeno uno che abbia dato un qualsivoglia risultato scientificamente significativo e approvato in favore dell'omeopatia, direi che stasera posso starmene tranquillo. :)
pillola rossa 3 sett fa su tio
@Nazgul Meglio confrontarsi nell'anonimato piuttosto che metterci la faccia. A prescindere.
Nazgul 3 sett fa su tio
@pillola rossa Hai anche degli argomenti validi (domanda retorica, so che non li hai)?
pillola rossa 3 sett fa su tio
@Nazgul Stasera
Nazgul 3 sett fa su tio
"C’è addirittura chi paragona gocce o globuli alla semplice acqua" ma va, inspiegabile eh? xD Ci mancherebbe anche che le casse malati si mettano a coprire l'omeopatia...
F.Netri 3 sett fa su tio
Sarebbe ora di smetterla di illudere i pazienti in questo modo. Se tutti i soldi spesi per questa stregoneria fossero stati dirottati verso la ricerca, avremmo già sconfitto il cancro da tempo.
daniele77 3 sett fa su tio
Non è un opinione, è un dato di fatto. L'omeopatia secondo rigorosi test scientifici non ha mai dato riscontro positivo, se non quello di placebo. Nessuno, nemmeno chi a favore dell'omeopatia è mai stato in grado di portare dei dati contrari. I fatti parlano chiaro.
87 3 sett fa su tio
Un tizio vede il matto del villaggio battere le mani tutto il giorno. Il tizio gli chiede cosa stesse facendo. Il matto rispose: "sto scacciando gli elefanti". Il tizio: "Ma non ci sono elefanti qui". Il matto ribatte: "Vedi che QUINDI il mio sistema funziona?". Allo stesso modo chi crede nell'omeopatia che spaccia tale pseudo-medicina come funzionante: "prendo prodotti omeopatici, non mi ammalo, QUINDI il sistema funziona". Cari omeopati, perchè non verificate i vostri prodotti in doppio cieco? Forse perchè i vostri prodotti sono solo eccipienti in cui non rimane benchè minima parte del principio attivo che avete diluito in milionesimi di parti per milione? L'omeopatia funziona solo con chi ci crede, in altre parole con gli ipocondriaci. Mi infastidisce parecchio vedere bambini che vengono ''curati'' a omeopatia da genitori che lo fanno più per rassicurare loro stessi che per il bene del bambino; e inoltre indottriano i figli in questa medicina inefficace sulle vere malattie. Nell'articolo però dice una cosa interessante: non curano il cancro, ma si limitano ad attenuare i malesseri secondari delle cure, come la nausea della chemio.
sedelin 3 sett fa su tio
@87 È un’opinione. La realtà sull’omeopatia è complessa perché complesso è l’organismo umano. La storiella delle gocce diluite cosí come descritta sottolinea la banalizzazione dell’argomento.
87 3 sett fa su tio
@sedelin Ogni sostanza omeopatica pronta per l'impiego riporta il tipo di diluizione e la potenza. Ad esempio, in un rimedio con potenza 12C la sostanza originaria è stata diluita per dodici volte, ogni volta 1 a 100, per un totale di una parte su 100^12 (=10^24 = 1 seguito da 24 zeri). Da queste diluizioni, il principio attivo diventa inesistente nella soluzione.¶ Gli omeopati credono nella cosiddetta "memoria dell'acqua".
87 3 sett fa su tio
@sedelin La soluzione diluita, secondo gli omeopati, conserverebbe l'informazione del principio attivo e migliori effetti terapeutici di una dose maggiore. Senza l'effetto memoria dell'acqua, le concentrazioni di principio attivo in queste soluzioni acquose sono così basse da apparire prive di effetti terapeutici.¶ Non è chiaro tuttavia perché l'acqua conserverebbe soltanto le proprietà terapeutiche e non quelle tossiche delle sostanze con cui è stata a contatto. Inoltre ogni molecola d'acqua della terra nella sua storia è entrata in contatto con molteplici sostanze, quali ad esempio urina, sali e altre sostanze chimiche, ma conserverebbe "memoria" solo delle sostanze desiderate "ignorando" quelle indesiderate. A parte tali problemi concettuali non esiste alcuna prova scientifica dell'esistenza di una "memoria dell'acqua".¶ La definizione di omeopatia riporta: il rimedio appropriato per una determinata malattia sarebbe dato da quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nella persona malata.
87 3 sett fa su tio
@87 Fonte del testo: Wikipedia con libere aggiunte
comp61 3 sett fa su tio
ma l omeopatia non è quella medicina inefficace diluita n volte? Quella che le università non vogliono più insegnare?
Calotta Polare 3 sett fa su tio
Il titolo è al limite della disinformazione. Non porta virgolette e non lascia quindi intendere se l'affermazione sia del primario o (senza virgolette) voglia semplicemente riassumere il contenuto dell'articolo. In realtà né l'uno né l'altro. Brutto esempio di giornalismo, dal mio modesto punto di vista.
polonord 3 sett fa su tio
@Calotta Polare Concordo con Carlotta Polare. Questa è disinformazione. Succede troppo spesso con Tio. Ma che giornalisti sono?
cle72 3 sett fa su tio
@Calotta Polare Premetto che non sono di quelli che credono in questal "medicina" ma nel titolo le virgolette ci sono Sì "cura" c'è scritto. Leggere attentamente prima di commentare e sbagliare.
sedelin 3 sett fa su tio
Il titolo è scorretto (“sarà vero?”): basta leggere bene l’articolo
Corri 3 sett fa su tio
@sedelin E scritto « si cura » non è scritto guarisce...!
Frankeat 3 sett fa su tio
@Corri Da quanto l'omeopatia cura qualcosa che non sia il conto in banca di chi la produce e di chi la vende? Come ad esempio le nostre farmacie che stanno al gioco di questa truffa per babbei e che mettono in bella mostra certe min****ate sui loro banconi in bella mostra.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile