ACQUAROSSA
15.10.19 - 21:480
Aggiornamento : 22:42

Un “Sun Village Acquarossa” per la Valle del Sole

Un concetto del tutto nuovo, pensato su misura per la Valle di Blenio e promosso da un gruppo di promotori locali. Albergo, wellness, appartamenti, commerci, parchi giochi, e molto altro

ACQUAROSSA - Il Consiglio Comunale di Acquarossa ha approvato questa sera la convenzione che prevede la sottoscrizione del diritto di compera sul capitale azionario della Centro turistico Acquarossa Sa, proprietaria dei terreni situati in zona Comprovasco/Ganina destinati alla realizzazione di un centro turistico-alberghiero. L’obiettivo? Dare vita a una struttura innovativa e a misura di Valle. Il progetto è in fase di sviluppo e verrà presentato nel dettaglio nei prossimi mesi.

Un concetto del tutto nuovo, pensato su misura per la Valle di Blenio e promosso da un gruppo di promotori locali. Le caratteristiche del progetto “Sun Village Acquarossa” negli scorsi mesi hanno convinto il Municipio e la Commissione Terme e questa sera anche il Consiglio comunale. La sottoscrizione del diritto di compera sul capitale azionario della Centro turistico Acquarossa Sa è il primo passo necessario che permette ai promotori di affinare e sviluppare il progetto di massima.

«Sul tavolo del Municipio sono giunte varie proposte ma questa ci è sembrata la più concreta e attuabile - sottolinea il sindaco di Acquarossa Odis Barbara De Leoni -. L’obiettivo è di realizzare una struttura in grado di inserirsi bene nel paesaggio e che contribuisca a sostenere l’economia della regione. Il “Sun Village Acquarossa” non ha nulla a che vedere con i progetti presentati in passato e che facevano leva soprattutto sull’aspetto termale. Inoltre, non si tratta più di costruire un grande edificio ma tante singole strutture a basso impatto ambientale in grado di creare una continuità tra le abitazioni del nucleo di Comprovasco e gli edifici scolastici».

Il progetto prevede infatti la realizzazione di un albergo di medie dimensioni dotato di strutture per il wellness (saune, piscine, zone fitness e massaggi, ecc). Prevista pure una piscina coperta a disposizione delle scuole e del pubblico. La struttura sarà affiancata da una serie di altri edifici costruiti in legno e pietra che ospiteranno appartamenti (che sarà possibile acquistare) legati all’albergo e andranno a formare una sorta di quartiere suddiviso in nuclei e piazze. “Le piazze diventeranno un luogo di incontro tra i turisti e la popolazione residente – spiega il progettista, l’architetto Alessandro Bassani -. Qui potranno insediarsi ristoranti, piccoli commerci, parchi giochi, negozi di noleggio biciclette e infopoint turistici».

Per definire le specificità dell’iniziativa il gruppo di promotori si sta avvalendo della collaborazione di Elia Frapolli, consulente turistico. «L’aspetto innovativo è proprio questo: il “Sun Village Acquarossa” avrà bisogno della Valle per vivere – evidenzia –. Le piazze, che potranno essere tematizzate a seconda del target degli ospiti (famiglie, wellness, sport, ecc.), potranno diventare realtà e vivere solo grazie alla partecipazione degli imprenditori locali e della popolazione. In questo senso, il concetto si avvicina molto a quello di “albergo diffuso”: un mix tra case e albergo, formato da più stabili vicini tra di loro e a due passi da un nucleo abitato».

Lino D’Andrea, fiduciario residente a Lodrino ma con origini bleniesi, rappresenta il gruppo dei promotori. «L’idea è innanzitutto quella di valorizzare una regione bellissima, molto frequentata sia dai turisti di giornata che da tutti ticinesi, che oggi lamenta purtroppo una carenza di strutture ricettive – spiega -. Il progetto, così come concepito in questa fase iniziale, prevede di creare un nuovo quartiere per gli ospiti ma che andrà a beneficio, innanzitutto, degli abitanti della zona e degli operatori turistici. Una nuova azienda viva e vivace da tramandare alle future generazioni».

«Proprio con l’obiettivo di mettere in rete tutti gli operatori e le eccellenze sul territorio - rileva René Prince, membro del gruppo di promotori -, si prevede la creazione di una piattaforma informatica, una sorta di “Airbnb” della Valle che permetta ai turisti o ai ticinesi di prenotare un alloggio e, al tempo stesso, un’esperienza turistica». Uno strumento, dunque, che dovrebbe fungere da volano per iniziative già esistenti come il Centro Sci Nordico di Campra e il Centro Pro Natura Lucomagno ma anche future come il Polisport di Olivone e il rilancio estivo del Nara.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Uccise la moglie: «Ma fu omicidio, non assassinio»
La difesa del 57enne autore dell’episodio di sangue verificatosi nel 2017 in un autosilo di Ascona chiede la condanna a quattordici anni di carcere. L’incarto potrebbe tornare al mittente?
MENDRISIO
1 ora
Così una ticinese trasforma le unghie in fenomeno internazionale
Si è concluso di recente il Campionato Internazionale Aestetica Nails Challenge di Napoli. Organizzato dalla momò Claudia Valli. Ecco come è andata
CANTONE
3 ore
Si paga con un dito, ecco la prima carta biometrica
La Biometric Gold Visa è stata lanciata da Cornèr Banca. È la prima del suo genere in Svizzera
CANTONE
3 ore
Vaccini, è già penuria: «Pensateci adesso»
Le scorte iniziano a scarseggiare. Il farmacista cantonale: «Segno che la campagna di sensibilizzazione ha dato i suoi frutti»
CANTONE
3 ore
Delta Line rafforza la sua presenza in Ticino
L'azienda leader nella produzione di motori elettrici edificherà il proprio quartier generale a Lamone. La consegna dello stabile è prevista per fine 2020
FOTO
BELLINZONA
5 ore
Sbanda sulla cantonale e si rovescia sul tetto
L'incidente è avvenuto poco dopo le 6 a Gnosca. Il conducente è stato trasportato in ospedale
FOTO E VIDEO
CALANCA (GR)
6 ore
Frontale in galleria e 6 persone tra le lamiere... ma è un'esercitazione
Polizia cantonale, pompieri e Servizio ambulanze della Mesolcina si sono "allenati" ieri sera nel tunnel Val del Infern. Una trentina le persone coinvolte
CANTONE
7 ore
Maltrattamenti sui bambini, in dieci mesi 14 "casi importanti"
Trent'anni fa la Convenzione Onu sui diritti del fanciullo. L'associazione Telefono Sos Infanzia si occupa di loro: «Dietro a una telefonata c’è un minore che soffre»
LOCARNO
15 ore
Nevicate che sanno di beffa per Cardada
Vista la meteo di questi giorni, qualche rimpianto per la chiusura degli impianti c’è. «Ma un anno in più non avrebbe fatto la differenza», spiega il locale Sci Club
SONDAGGIO
CANTONE
17 ore
Acquisti online tabù: «I regali comprateli in Ticino»
L’appello della Federcommercio in vista del Natale. La presidente Lorenza Sommaruga: «Non vogliamo demonizzare nessuno. Però tanti piccoli negozi sono a rischio chiusura»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile