Collina D'Oro
COLLINA D'ORO
01.10.19 - 09:580

«Una Collina che risplende d'energia»

Il marchio "Città dell'energia" è stato consegnato sabato scorso nell'ambito della Giornata dell'ambiente

MONTAGNOLA - «Collina d’Oro risplende di energia». È questo il motto scelto dal Comune per l’ottenimento del marchio Città dell’energia, riconoscimento nazionale conferito a chi adotta una politica energetica comunale sostenibile e all’avanguardia.

La cerimonia di consegna è avvenuta sabato scorso nell’ambito della Giornata dell’ambiente a Montagnola, alla presenza del Consigliere di Stato Raffaele De Rosa, dell’Ambasciatore Città dell’energia Ulrich König, delle autorità comunali e di un’ampia fetta della popolazione.

Il sindaco Sabrina Romelli ha sottolineato che Collina d’Oro è da sempre un Comune che opera scelte sostenibili, per offrire condizioni attrattive per una buona qualità di vita a lungo termine, non solo in un contesto ambientale pregiato, ma con particolare attenzione anche a offerte sociali, culturali e ricreative. «L’ottenimento del marchio è quindi una naturale evoluzione di quanto è stato fatto negli anni, ma soprattutto uno stimolo a proseguire con determinazione sul cammino intrapreso, con una sempre marcata attenzione a scelte energetiche e ambientali consapevoli».

Dal canto suo la Capodicastero ambiente e Presidente della Commissione energia Silvia Torricelli, ha esposto con orgoglio le tappe e i principali progetti e attività che hanno portato alla certificazione. Tra le principali si può citare l’elaborazione del Piano energetico comunale (PECo), l’istituzione della Commissione energia, lo Sportello energia, l’istallazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della Scuola dell’infanzia di Gentilino, l’entrata in vigore della tassa sul sacco, l’acquisto di un veicolo elettrico per l’amministrazione comunale, la posa di una pensilina fotovoltaica per la fermata dell’autopostale (la prima in Ticino), l’adozione delle Direttive per gli acquisti per l’amministrazione comunale e la collaborazione con l’Istituto scolastico. Il percorso, iniziato nell’autunno 2016, è stato coronato con il conferimento del marchio nella primavera del 2019.

La Capodicastero ha anche ricordato che sono in fase di cantiere due importanti progetti: il risanamento e ampliamento della Scuola dell’infanzia di Montagnola, con la certificazione Minergie-A, e il rifacimento del Centro sportivo Campo Campari a Gentilino, con la certificazione Minergie.

Altri progetti e misure sono allo studio, come il progetto di massima per la realizzazione di una rete di teleriscaldamento anergetica con acqua di lago a Carabietta. Questo da un lato perché Collina d’Oro intende continuare ad attuare una politica energetica e climatica locale all’avanguardia, dall’altro perché dovrà riconfermare di meritarsi il marchio Città dell’energia® in marzo 2023, un obiettivo che non intende mancare.

La cerimonia è stata allietata dal coro dei bambini dell’Istituto scolastico e dalla banda giovanile di Collina d’Oro Musica. La festa è poi proseguita con l’aperitivo con i vini del Marchio Collina d’Oro e con l’apertura del Villaggio dell’ambiente, dove erano presenti numerosi stand informativi.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 ora
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatto tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
3 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
3 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
10 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
14 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
14 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
CANTONE
17 ore
Coronavirus: «Ci sono 15 casi sospetti»
Merlani: «Attendiamo i risultati dei test». Le scuole lunedì saranno aperte normalmente
LUGANO-MILANO
18 ore
Chi ha paura di andare a Milano?
Ecco come i nostri lettori si regolano con l'epidemia
LUGANO
21 ore
Lavoratori a casa per il virus: «Chiamano preoccupati»
Alcune aziende in Ticino hanno iniziato a mettere "in isolamento" i lavoratori. Unia: «Diverse sollecitazioni»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile