MESOCCO (GR)
22.08.19 - 17:200

La diga d’Isola si sta gonfiando

Si tratta di un fenomeno noto in tutto il mondo. Il risanamento è previsto durante il prossimo inverno

MESOCCO - Dalla sua costruzione, la diga d’Isola a San Bernardino si è gonfiata di sessanta millimetri. È quanto rende noto la Axpo Holding, annunciando un risanamento da 2,5 milioni di franchi previsto per il prossimo inverno. Si tratterà di allentare la tensione della struttura attraverso la rimozione di uno strato di circa trenta millimetri di calcestruzzo.

La deformazione è dovuta a sostanze della regione contenenti solfati che, tra il 1957 e il 1963, sono state utilizzate nella produzione del cemento per la diga. A causa della tensione interna, al centro della struttura si è prodotto un rigonfiamento verso il lato dell’acqua. Il fenomeno, noto in tutto il mondo, è costantemente sotto controllo.

Per l’esecuzione del risanamento, che terminerà la prossima primavera, già in queste settimane sarà preparato il cantiere. Nonostante la deformazione, la sicurezza della struttura è garantita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Ascensione impegnativa per la Rega
Gli equipaggi della Guardia aerea sono decollati 150 volte in Svizzera, di cui sedici in Ticino
CANTONE
3 ore
Un nuovo caso e un decesso nelle ultime 24 ore
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi al Covid-19 registrati nel nostro Cantone sono 3'306. 348 i morti.
CANTONE
4 ore
La collaborazione tra ospedali pubblico-privato è stata esemplare
Ma poi la critica: "La Svizzera ha reagito in modo eccessivo alla pandemia"
CANTONE
5 ore
I ticinesi in bici per fuggire al Covid
Negozi di biciclette presi d'assalto. ProVelo: «Mai visti tanti ciclisti, sta succedendo qualcosa»
CANTONE
7 ore
Lugano capitale per tre giorni
Il Gran Consiglio ritorna a riunirsi dopo due mesi
LUGANO
15 ore
«Siamo rimasti all'estero per proteggere i nostri cari»
Il più grande rimpatrio della storia ha riportato in Svizzera quasi 7.000 persone a bordo di 33 voli.
CANTONE
17 ore
«Una legge sbagliata spalancherà la via all’assistenza»
Gli effetti del coronavirus su un mercato già malato nella lettura di Bruno Cereghetti
FOTO E VIDEO
CANTONE
19 ore
Le sponde della Maggia attirano numerosi bagnanti
Complice la giornata semi-estiva, le distanze sociali non sempre sono state rispettate.
FOTOGALLERY
MENDRISIO
20 ore
Una riapertura "soft" (ma con molti turisti) per il Fiore di Pietra
Raggiungibile solo a piedi, l'attrazione del Monte Generoso ha riaperto i battenti questo weekend
MESOCCO (GR)
22 ore
Un'auto completamente distrutta, ma nessun ferito
La Polizia cantonale grigionese ha fornito i dettagli dell'incidente avvenuto a Pian San Giacomo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile