Tipress (archivio)
CANTONE
02.08.19 - 17:070
Aggiornamento : 17:56

Tutti i distretti (meno uno) sotto l'occhio del radar

Esclusa dalla lista solamente la Valle di Blenio. Rilevamenti semi-stazionari a Visletto, Poiana e Mendrisio

BELLINZONA - Come ogni venerdì, la Polizia cantonale e le polizie comunali comunicano dove, in ottica di prevenzione della circolazione stradale, saranno effettuati i prossimi controlli della velocità mobili e semi-stazionari, dal 5 all'11 agosto.

La prossima settimana i radar mobili saranno piazzati in sette distretti ticinesi. Escluso dalla lista solo quello di Blenio. Sono inoltre previsti tre controlli della velocità semi-stazionari a Visletto, Poiana e Mendrisio.

Qui di seguito la lista di tutte le località interessate:

Distretto di Leventina:

 Airolo

Distretto di Riviera:

 Cresciano

Distretto di Bellinzona:

 Preonzo
 Bellinzona
 Cadenazzo
 Monte Carasso

Distretto di Locarno:

 Golino
 Ascona
 Muralto
 Cavigliano
 Losone
 Arcegno

Distretto di Vallemaggia:

 Cevio

Distretto di Lugano:

 Pazzallo
 Barbengo
 Molino Nuovo
 Pianroncate
 Grancia
 Vico Morcote
 Monteggio
 Magliaso
 Pregassona
 Viganello
 Sigirino
 Mezzovico
 Lugaggia
 Comano
 Canobbio
 Agno
 Manno
 Gravesano

Distretto di Mendrisio:

 Chiasso
 Pedrinate
 Novazzano
 Balerna
 Morbio Inferiore
 San Pietro

Controlli della velocità semi-stazionari:

 Visletto
 Poiana
 Mendrisio

La Polizia Cantonale ricorda pure che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause di incidenti con esiti gravi e a volte pure letali», e rinnova l’invito ai conducenti «di rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada».

Le forze dell'ordine poi specificano che da questa lista sono esclusi i rilevamenti con le vetture civetta e i controlli con pistola laser, che «devono essere utilizzati esclusivamente per contrastare infrazioni gravi alla Legge federale sulla circolazione stradale». Inoltre, la misura non si applica ai controlli mobili sulla rete autostradale come da parere negativo espresso dall’Ufficio federale delle strade (USTRA).

La Polizia Cantonale conclude evidenziando «di avere la facoltà di svolgere, straordinariamente, dei controlli non annunciati allo scopo di reprimere infrazioni gravi e garantire la sicurezza degli utenti della strada». I controlli preannunciati possono pure non aver luogo a causa di esigenze di servizio o problemi tecnici.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Qwerty 1 anno fa su tio
Radar fissi nei punti pericolosi certificati. Basta trappole a solo scopo di cassetta, questa è una presa in giro della gente che paga le tasse per servizi corretti e di buon senso.
Qwerty 1 anno fa su tio
Radar fissi nei punti pericolosi. Basta trappole a solo scopo di cassetta.
miba 1 anno fa su tio
Quanti creduloni/boccaloni credono ancora a queste favole? Qualcuno ha già avuto modo di vedere uno studio/statistica ecc. secondo cui la velocità elevata permane una delle maggiori cause di incidenti con esiti gravi e a volte pure letali?? Certo, se si omette di dire che dietro ci sono spesso alcool e/o droghe è molto facile farla passare così, alias mezze verità. Siano almeno onesti con loro stessi e l'opinione pubblica affermando come stanno realmente le cose e cioè che hanno trovato una fonte d'entrata inesauribile, duratura nel tempo, affidabile, dall'incasso veloce e senza troppi problemi (e chi fa eventualmente problemi viene comunque poi salassato con tasse, spese ecc). Ognuno è libero di pensarla come vuole (possibilmente ragionando un attimo ANCHE con la propria testa...)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
54 min
Per gli anziani il 2020 è un film horror
Isolamento da Covid. Soprattutto chi si trova in una casa di riposo continua a pagare un prezzo altissimo.  
FOTO
LUGANO
56 min
Incidente a Viganello
Le immagini giunte in redazione mostrano un uomo a terra, nei pressi del passaggio pedonale
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Immagini violente, propaganda, Isis e pedopornografia
C'è la richiesta di pena per i due presunti islamisti a processo: tre anni e sei mesi per uno, 34 mesi per l'altro
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Contratti di tirocinio: «La situazione sta migliorando»
Lo afferma la Segreteria di Stato per la formazione secondo cui ne sono finora stati stipulati il 90% di quelli del 2019
BELLINZONA
6 ore
Casa anziani di Sementina: «L'UDC fa sciacallaggio a scopo elettorale»
Il PPD risponde alle accuse rivolte dai democentristi a Soldini, Morisoli e ai dipendenti della struttura.
CANTONE
8 ore
Brutti ma buoni contro lo spreco alimentare
«I due terzi dei consumatori sono disposti ad acquistare una quantità maggiore di questi prodotti»
CANTONE
9 ore
Cinque nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'458. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BELLINZONA
11 ore
Perchè il mercato di Bellinzona ha successo?
Carlo Banfi, responsabile del mercato, ci svela i segreti della popolarità dell’appuntamento all'ombra dei castelli
LUGANO
13 ore
Yoga nudi per accettare i propri difetti
Dawio Bordoli, 56 anni, fa il "ricercatore spirituale". Una figura su cui molti sono scettici. Ecco i suoi segreti.
SVIZZERA
1 gior
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile