TiPress - foto d'archivio
CANTONE
30.07.19 - 17:560

Sì al bagno in laghi e fiumi, ma attenzione alla dermatite

Segnalata la presenza di cercarie nel Lago Maggiore. Una volta usciti dall'acqua togliere rapidamente gli indumenti bagnati e strofinare bene il corpo con l'asciugamano

BELLINZONA - Le acque di balneazione in Ticino sono costantemente su alti livelli di qualità. È quanto emerge dai prelevamenti e le analisi effettuate nel mese di luglio dal Laboratorio cantonale negli 83 punti di monitoraggio presenti sui laghi Verbano, Ceresio e Astano nonchè sui corsi d'acqua Ticino/Moesa, Verzasca e Maggia.

Dalla cartina pubblicata sulla pagina dedicata alla balneabilità dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana (OASI) emerge come in tutto il cantone l'indice di balneabilità risulti molto buono (livello A) in quasi tutti i punti di monitoraggio. Solo uno viene valutato di "livello B", ma anche lì «non è da attendersi una minaccia per la salute». Si tratta della spiaggetta di Arbedo, dove «durante e nei giorni immediatamente seguenti forti temporali possono avvenire sia dilavamento delle rive fluviali (anche con trasporto a valle di legname e altro materiale vegetale) sia rimescolamento dei fondali fluviali e lacustri». Circostanze che «possono portare a valori microbiologici fuori tendenza più alti del normale» ma solo «per periodi generalmente brevi di 2-3 giorni». Indipendentemente da ciò, in fiumi e laghi «è sempre sconsigliato fare il bagno in acque che si presentano torbide o sporche».

Dermatite del bagnante - A volte il piacere di fare il bagno nel lago può essere tuttavia rovinato da problemi alla pelle. Se dopo una nuotata si manifestano sulla cute pustole molto pruriginose - avverte il Laboratorio cantonale -, potrebbe trattarsi della "dermatite del bagnante".

Cercarie nel Lago Maggiore - In questi giorni è stata segnalata la presenza di cercarie, causa della dermatite del bagnante, in alcune zone del Lago Verbano. Di norma questo tipo di dermatite non richiede cure mediche. Le persone affette possono consultare un farmacista e trovare sollievo trattando le zone affette con compresse fredde oppure applicando un gel o una lozione contro il prurito.

Come comportarsi - Se vi è presenza problematica di cercarie, il responsabile dello stabilimento balneare deve sconsigliare la balneazione soprattutto in quei tratti caratterizzati da acque basse, fangose e popolate di piante, nonché in acque con elevata densità di lumache. I bagnanti devono inoltre seguire alcune raccomandazioni: una volta usciti dall'acqua togliere rapidamente gli indumenti bagnati e asciugare bene il corpo strofinandosi vigorosamente con un asciugamano.

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
«Stiamo distruggendo i giovani»
Francesca Rigotti, filosofa ed esperta in dottrine politiche, ospite di Piazza Ticino. Guarda l'intervista video.
CANTONE / CONFINE
12 ore
Sul cellulare le foto dei box svaligiati, dalla dogana all'arresto
Il 20enne è stato pizzicato in sella a una bici rubata la notte stessa.
BASILEA/ LUGANO
14 ore
«Covid, sulle mutazioni troppo allarmismo»
Lo sostiene Thomas Steffen, medico cantonale di Basilea Città. Le sue dichiarazioni faranno discutere.
CANTONE
16 ore
Anziani vaccinati in una scuola elementare: «Il Municipio c'è o ci fa?»
L'MPS critica la scelta di Bellinzona di aprire un centro di vaccinazione per gli anziani alle elementari Nord.
FOTO E VIDEO
MONTECENERI
16 ore
Auto della polizia tamponata da un camion
Il camionista non ha rispettato la segnaletica che indicava la chiusura della corsia di destra
CANTONE
17 ore
In Ticino altri 78 contagi e 4 morti
Nelle ultime 24 ore 9 persone sono state ricoverate in ospedale, 17 lo hanno lasciato.
CANTONE
19 ore
Vendite in leggero calo per Medacta
«Sono molto soddisfatto di come siamo riusciti a proteggere la nostra azienda e i nostri dipendenti» commenta Siccardi
CANTONE
19 ore
Varianti contagiose: «La mascherina resta la soluzione»
Il SIC sulle forme mutate del virus: «È vero, sono fra il 50 e il 70% più contagiose».
LUGANO
21 ore
"Spazio privato" o "ristorante mascherato"? Unica certezza, è aperto
Un'impresa di catering converte la propria cucina da spazio industriale a luogo per pranzi e cenette raffinate
CANTONE
21 ore
Il Ticino che (non) lavora da casa
Da quattro giorni lo smartworking è obbligatorio, almeno in teoria. Ma c'è qualche difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile