+ 3
CANTONE
18.07.19 - 17:190
Aggiornamento : 18:10

L'app che invecchia spopola in Ticino

Diversi volti noti si sono sottoposti a FaceApp. Ma attenti ai rischi per la privacy

Face App

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA - Volti noti e meno noti invecchiati nello schermo, come tanti Dorian Gray: nella speranza, sotto sotto, di restare giovani per sempre. L'applicazione FaceApp in poche ore ha conquistato mezzo Ticino. E sui social è partita la condivisione: tra gente comune, politici, musicisti e attori (alcuni già attempati di loro). 

«Fare il sindacalista è un lavoro stressante» scherza Giorgio Fonio (Ocst) su Facebook, davanti all'immagine ottuagenaria di sé stesso. Il direttore della Rsi Maurizio Canetta si tuffa in una «traversata del lago nel 2045», da grande appassionato di nuotate mattutine. Il deputato Andrea Censi (Lega) ironizza sulla «politica che invecchia». 

Scherzi a parte, diverse voci critiche sono già insorte attorno al fenomeno. La app, lanciata da un'azienda russa con base operativa a San Pietroburgo - e bucalettere nel Delaware -  è stata scaricata da quasi 100 milioni di utenti in due anni. Ma secondo alcuni osservatori, non offrirebbe informazioni trasparenti sull'utilizzo dei dati raccolti, e sulle tempistiche di conservazione delle immagini.

Negli Stati Uniti il leader democratico al Senato, Chuck Schumer, ha chiesto all'Fbi e alla commissione federale per il commercio (Ftc) di indagare sull'applicazione, per il timore che attraverso di essa «i dati personali di cittadini Usa possano finire nella mani di una potenza straniera ostile».

In Italia, dove la moda è esplosa nei giorni scorsi, le associazioni dei consumatori (Altroconsumo, Codacons) sono sul piede di guerra. Tra trent'anni non sappiamo che faccia avremo. Ma - è il timore - milioni di foto condivise in queste ore potrebbero circolare ancora, vendute di server in server. Comprese quelle di alcuni politici e "vip" ticinesi.  

Andrea Censi, deputato
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
Snowwhite 1 mese fa su tio
C'è qualcosa che non funziona più tanto bene nell'evoluzione umana. Forse dovrei riderci su, ma mi preoccupa davvero, vedere in che direzione banale e superficiale stiamo andando.
koalaboss 1 mese fa su tio
@Snowwhite Bravo. Parole giuste, tutto giusto ciò che dici, condivido al 100%
max0920 1 mese fa su tio
con tutte le iscrizioni ai social network, a carte sconto dei supermercati e a tutto quello che tutti pubblicano in continuazione ora si accorgono che i loro dati e le loro immagini possono essere usati, beh allora se e cosi siete veramente dei tonti
RobediK71 1 mese fa su tio
Il tutto si traduce nella solita vendita di email a scopi di marketing
marco17 1 mese fa su tio
Il numero di pirla in circolazione è sempre più grande di quanto si possa immaginare. L'imbecillità umana non è a rischio d'estinzione nemmeno con i cambiamenti climatici.
BillieJoe 1 mese fa su tio
Quello che ha inventato l'app è stato uno dei più grandi furbi di tutti i tempi, ha trovato il modo per fare abboccare i pesci prendendogli tutte le informazioni personali ( perché senza accettare non si può usare l'app )... Tra qualche mese scopriremo a chi sono finite e per qualche scopo verranno usate!!!
miba 1 mese fa su tio
@BillieJoe Io ho appena scaricato la versione pro craccata per curiosità e non ho dovuto immettere nessun dato.....
Bayron 1 mese fa su tio
@BillieJoe Se non hai nulla da nascondere... no problem!! Chi se ne frega se si “appropriano” dei miei dati... Problemi grassi
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Bayron Dillo alle super star con le foto di loro biotte sul natel :-D
pegi 1 mese fa su tio
e bhè.....in ticino è pieno di narcisi.....in olanda invece ci sono i tulipani!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

Prima i permessi falsi, ora i tentati furti

Il processo per i permessi è stato rinviato in quanto uno degli imputati è l’uomo arrestato per i colpi al bancomat di Sant’Antonino

CADENAZZO
1 ora

L'ombra del 5G sul palazzo a luci rosse

Presso lo stabile dell'ex "Bosco" sono già sorte le modine per piazzare l'antenna. La domanda di costruzione è appesa all'albo. Intanto, nell'ombra si muove l'opposizione

FOTO E VIDEO
BIASCA
5 ore

Rocky sopravvive per 17 giorni nelle viscere della terra

Miracolo sull’alpe Cava. Qui è avvenuto il difficilissimo salvataggio di un cane, precipitato in una forra e rimasto intrappolato per oltre due settimane

FOTO E VIDEO
GAMBAROGNO
7 ore

Cade nel vuoto, mentre sta lavorando sul tetto

Incidente per un operaio. L'uomo è stato trasportato in ospedale con l'elicottero della Rega

CANTONE
7 ore

Una stazione unica per Chiasso e Como? Da Berna arriva la frenata

Il Governo federale ha risposto oggi a un'interpellanza di Roberta Pantani: «Toccava al cantone muoversi per le infrastrutture ferroviarie e per ora non l'ha fatto»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile