Deposit
Gli indizi portano a lui
BEDRETTO 
13.07.19 - 21:020
Aggiornamento : 14.07.19 - 08:27

«Cinque pecore sbranate, non so più cosa fare»

Il lupo sembra avere colpito di nuovo, stavolta sull'alpe di Pesciora. L'amarezza dell'agricoltore Cominelli: «Neanche i cani maremmani ci salvano. Attendiamo l'esito delle analisi»

BEDRETTO – «Attendiamo l'esito delle analisi da parte delle autorità competenti. Ma tutti gli indizi fanno pensare che il lupo abbia colpito il mio bestiame». Giacomo Cominelli, 70enne agricoltore, è affranto. Qualche giorno fa ha ritrovato cinque delle sue pecore prive di vita. Sbranate. I fatti sono accaduti sull'alpe di Pesciora, nella regione di Bedretto. «Io non so più cosa fare. Ho preso pure due cani maremmani. Ma non ci salvano del tutto dal lupo». 

Un boccone ancora più amaro – Cominelli è stufo. Non è la prima volta, nel corso della sua lunga vita da contadino, che viene colpito dal lupo. Stavolta il boccone è ancora più amaro da inghiottire. «Perché ci siamo dati da fare per prendere tutte le misure consigliate dalle autorità cantonali. Ma servono solo fino a un certo punto. Non puoi mettere recinti dappertutto. E a volte qui, a oltre 2.000 metri di altitudine, c'è una nebbia incredibile. Non vedi niente. Il lupo, in determinate circostanze, potenzialmente potrebbe agire indisturbato». 

Turisti spaventati – Poi l'agricoltore torna a parlare dei cani maremmani. «Io mi confronto regolarmente con alcuni contadini degli Appennini. Anche da quelle parti il problema è parecchio sentito. I cani non possono fare tutto. E poi c'è il problema dei turisti. Che passano dalle nostre capanne e hanno paura. I nostri cani, qui all'alpe di Pesciora, sono buoni, non fanno niente alle persone. Ma un vero cane maremmano, se fa bene il suo dovere, è aggressivo con chiunque si avvicini alle greggi. Quindi magari risolvi in parte il problema del lupo, ma poi hai la gente impaurita. Vi dico la verità. Non so più dove sbattere la testa. Attendo il responso delle analisi e poi vedrò cosa fare».
 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Imboscata agli Eiffel 65 in hotel
Il mitico duo degli anni '90 si esibisce al Rabadan. La "non intervista" di Tio/20Minuti
RIVA SAN VITALE 
10 ore
Il missile di carnevale accende la polemica a scuola
Una rappresentazione in maschera viene interpretata come «discriminante». Il direttore: «Il messaggio era di pace»
CANTONE / ITALIA
12 ore
Coronavirus: anche una ticinese a "contatto" con il 38enne di Codogno
La donna ha partecipato alla gara podistica, tenutasi a Portofino il 2 di febbraio, nella quale correva l'uomo
ASPETTANDO ESPOPROFESSIONI
LUGANO
13 ore
Unica donna in una classe di 14 maschi. Selene appassionata di meccanica 
Fa l’operatrice in automazione, un settore in cerca di ragazze. Selene ha detto sì e ci ha raccontato perché
CANTONE
13 ore
Abusarono dei figli: la madre ricorre in appello, il padre no
La donna contesta la condanna a 13 anni di carcere, che sarebbe eccessiva rispetto ai 15 anni comminati al marito
CANTONE
14 ore
Radar, ecco dove saranno piazzati
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno su sette distretti
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
I bambini mascherati si prendono la capitale
Musica, risate e coriandoli animano le strade, con il sole che bacia il corteo
VIDEO
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
1300 bambini vanno a scuola a piedi
Secondo un'immaginaria staffetta, con Pedibus hanno percorso tanti chilometri da fare il giro del mondo sette volte
LOCARNO
23 ore
Azzannata dai social
I suoi dati personali condivisi in alcuni gruppi destinati all'aiuto/adozione di cani. Lei ora ha sporto denuncia
LUGANO
1 gior
Il passaporto svizzero piace ai russi. Meno agli italiani
Nuovi dati rivelano da quali nazioni provengono coloro che chiedono maggiormente la nazionalità svizzera.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile