tipress
STABIO
04.07.19 - 09:210

Telefonia, no a nuove antenne prima della regolamentazione

Il Municipio di Stabio ha deciso di istituire una zona di pianificazione per la posa d’impianti per la telefonia mobile

STABIO - Il Municipio di Stabio ha deciso di istituire una zona di pianificazione per la posa d’impianti per la telefonia mobile.

Questo strumento pianificatorio permetterà al Comune di salvaguardare l’uso del territorio in attesa che venga allestita la variante di PR per meglio disciplinare le condizioni per l’ubicazione e la costruzione delle antenne per la telefonia mobile.

Le domande di costruzioni per la posa di nuove antenne restano pertanto sospese fino a quando l’adozione della nuova variante di PR sarà terminata. Se le stesse saranno in contrasto con gli obbiettivi e i contenuti della nuova regolamentazione, il Municipio deciderà negativamente.

Il Municipio ricorda in ogni caso che l’ordinamento stabilito a livello federale dalla legge federale sulla protezione dell’ambiente e l’ordinanza sulla protezione delle radiazioni, non ionizzanti è esaustiva, cosicché non rimane alcuno spazio per normative di diritto cantonale e comunale volte alla protezione della salute e della popolazione.

La variante di PR permetterà unicamente di stabilire le zone dove le antenne dovranno essere prioritariamente posate, tenendo ben presente le zone particolarmente sensibili, all’interno delle quali la posa di antenne dovrà essere evitata.

Il Municipio comprende da una parte il desiderio della cittadinanza di essere meglio tutelata nei confronti del proliferarsi di antenne di telefonia mobile, come pure la crescente necessità verso una comunicazione sempre più veloce e che permetta l’accesso a nuovi servizi tecnologici.

All’interno di questi due bisogni il Municipio cercherà di trovare una soluzione equilibrata nei limiti giuridici stabiliti a livello cantonale e federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AGNO
47 min
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il deputato Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
3 ore
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
3 ore
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
CANTONE
3 ore
«Mergoscia non odia gli svizzero-tedeschi»
La sindaca si difende dagli attacchi seguiti alle multe comminate per posteggi irregolari
LUGANO
4 ore
Bertini non esclude una Lugano marittima "light"
Il problema resta sempre lo stesso: «Temiamo che possa diventare ingestibile il flusso di visitatori»
MENDRISIO
5 ore
Caos sugli orari del pronto soccorso pediatrico
I tre granconsiglieri PPD del Mendrisiotto interpellano il governo sulla paventata diminuzione d'orario all'OBV
BELLINZONA
6 ore
Christian Paglia non si ricandida
Il municipale PLR ha deciso di non ricandidarsi alle elezioni dell’aprile 2021
Berna/LUGANO
8 ore
L'UFAC rimette le ali all'aeroporto Città di Lugano
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha approvato oggi i cambiamenti necessari a far partire la nuova gestione
CONFINE
8 ore
Riapertura della Lombardia: la data chiave potrebbe essere l'8 giugno
La dichiarazione arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
CANTONE
10 ore
Un weekend tra sole e bagnato
Già nel corso della giornata di oggi potrebbero arrivare i primi rovesci
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile