tipress
STABIO
04.07.19 - 09:210

Telefonia, no a nuove antenne prima della regolamentazione

Il Municipio di Stabio ha deciso di istituire una zona di pianificazione per la posa d’impianti per la telefonia mobile

STABIO - Il Municipio di Stabio ha deciso di istituire una zona di pianificazione per la posa d’impianti per la telefonia mobile.

Questo strumento pianificatorio permetterà al Comune di salvaguardare l’uso del territorio in attesa che venga allestita la variante di PR per meglio disciplinare le condizioni per l’ubicazione e la costruzione delle antenne per la telefonia mobile.

Le domande di costruzioni per la posa di nuove antenne restano pertanto sospese fino a quando l’adozione della nuova variante di PR sarà terminata. Se le stesse saranno in contrasto con gli obbiettivi e i contenuti della nuova regolamentazione, il Municipio deciderà negativamente.

Il Municipio ricorda in ogni caso che l’ordinamento stabilito a livello federale dalla legge federale sulla protezione dell’ambiente e l’ordinanza sulla protezione delle radiazioni, non ionizzanti è esaustiva, cosicché non rimane alcuno spazio per normative di diritto cantonale e comunale volte alla protezione della salute e della popolazione.

La variante di PR permetterà unicamente di stabilire le zone dove le antenne dovranno essere prioritariamente posate, tenendo ben presente le zone particolarmente sensibili, all’interno delle quali la posa di antenne dovrà essere evitata.

Il Municipio comprende da una parte il desiderio della cittadinanza di essere meglio tutelata nei confronti del proliferarsi di antenne di telefonia mobile, come pure la crescente necessità verso una comunicazione sempre più veloce e che permetta l’accesso a nuovi servizi tecnologici.

All’interno di questi due bisogni il Municipio cercherà di trovare una soluzione equilibrata nei limiti giuridici stabiliti a livello cantonale e federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
3 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
5 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
7 ore

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
9 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile