Ti Press
Monica Galliker in una foto d'archivio
CANTONE
19.06.19 - 09:430

Una ticinese al Tribunale penale federale

L'Assemblea federale ha eletto all'unanimità Monica Galliker in qualità di giudice non di carriera di lingua italiana per il resto del periodo amministrativo 2016 - 2021

BERNA - L'Assemblea federale ha eletto oggi una nuova giudice ticinese al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona. Si tratta dell'ex procuratrice presso il Ministero pubblico del Cantone Ticino Monica Galliker. Le Camere riunite hanno inoltre provveduto all'elezione di due giudici ordinari al Tribunale federale (TF) per gli anni 2019-2020, nonché alla rielezione di due sostituti procuratori generali della Confederazione per il periodo amministrativo 2020-2023.

Per quanto riguarda il TPF, Monica Galliker (classe 1968) è stata eletta in qualità di giudice non di carriera di lingua italiana per il resto del periodo amministrativo 2016 - 2021 con 209 voti su 209 schede valide.

La ticinese, affiliata al PPD, che era sostenuta da tutti i gruppi parlamentari, ha fatto «un'ottima impressione» durante l'audizione dinanzi alla Commissione giudiziaria e la sua nomina consente di porre rimedio alla sottorappresentanza delle donne che attualmente caratterizza il tribunale con sede a Bellinzona. La Galliker sostituirà Claudia Solcà eletta lo scorso anno giudice ordinaria alla nuova Corte d'appello del TPF.

Giudici ordinari al TF - L'Assemblea ha inoltre proceduto all'elezione della germanofona Julia Hänni (151 voti su 173 schede valide) e del francofono Bernard Abrecht (157 su 173) quali giudizi ordinari al TF per il periodo dal primo luglio 2019 al 31 dicembre 2020. Se la candidatura di Abrecht (PS) era sostenuta da tutti i gruppi, quella di Hänni non era piaciuta a UDC, PLR e PBD. La Hänni appartiene infatti al PPD, che non è il partito più sottorappresentato tra i giudici ordinari del Tribunale federale (UDC -2,43 posti, PPD -0,64 posti).

La commissione ha comunque ritenuto che la candidatura della Hänni presentava nel complesso "il miglior dossier". L'UDC aveva presentato in un primo tempo un proprio candidato, il bernese Thomas Müller. Ma stamane il capogruppo democentrista, Thomas Aeschi, ha chiesto la parola ed è salito alla tribuna per comunicare che Müller ha deciso di ritirarsi.

Sostituti procuratori generali - Le Camere riunite hanno infine rieletto Ruedi Montanari e Jacques Rayroud alla carica di sostituti procuratori generali della Confederazione per il periodo amministrativo 2020-2023. Le loro rielezioni, contrariamente a quella del procuratore generale Michael Lauber, non erano contestate. Sia Montanari che Rayroud hanno ottenuto 207 voti su 233 schede valide.

In considerazione del forte clamore mediatico suscitato dalla rivelazione di un possibile terzo incontro informale tra Lauber e il presidente della FIFA Gianni Infantino, la Commissione giudiziaria «ha rinviato all'autunno la formulazione di una proposta concernente la rielezione del procuratore generale della Confederazione». La commissione spera così di potersi pronunciare in un «clima più tranquillo», garantendo nel contempo la continuità all'interno del Ministero pubblico della Confederazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
49 min
Il raddoppio del Gottardo sarà realtà nel 2032
Berna ha approvato il progetto esecutivo. Il materiale di scavo verrà usato per la copertura dell'A2 ad Airolo e per la rinaturazione del lago di Uri. I lavori inizieranno l'anno prossimo
CANTONE
1 ora
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
La pazza (e benefica) idea: da Berna a Chiasso a piedi
Non nuovo alle iniziative fuori dal comune, Bruno Kraken percorrerà 300 km in poco più di tre giorni. Obiettivo: raccogliere fondi per i bambini che soffrono
CANTONE
5 ore
Qualche fiocco in pianura, attenzione alle strade
Meteo Svizzera mette in allerta per nuove nevicate tra venerdì e sabato e per strade sdrucciolevoli
CANTONE
14 ore
Il salario minimo è legge
Sarà compreso tra i 19.75 e i 20.25 franchi l'ora. Il Gran Consiglio ha approvato così la norma che concretizza "Salviamo il lavoro in Ticino"
LUGANO
15 ore
Dopo la segnalazione arrivano i «massi contro i gradassi»
In via Ligaino sono comparse delle grosse pietre che impediscono i parcheggi selvaggi
VACALLO / NEGGIO
16 ore
Materiale di voto spedito in ritardo: «Il Cantone faccia coraggiosamente ammenda»
Neggio e Vacallo reagiscono alle accuse di essere responsabili dei problemi legati al voto degli svizzeri all'estero
LUGANO
17 ore
«Sommersi di telefonate, i dipendenti sono spaventati»
Licenziamenti alla EFG. Nella banca c'è un clima «di paura» per un possibile smantellamento. L'allarme dell'ASIB
CANTONE
18 ore
La difesa: «Ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
20 ore
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile