TiPress
LUGANO
15.05.19 - 21:020

Un'azienda in famiglia da cinque generazioni per il Prix SVC

La Belloli SA si è aggiudicata il primo premio: un viaggio in Asia offerto da Credit Suisse e un buono per un corso di formazione continua presso la Supsi

LUGANO - Alberto Belloli, comproprietario di Belloli SA, ha preso in consegna stasera l’ambito Prix SVC Svizzera italiana 2019. La Belloli SA è un’azienda di famiglia fondata nel 1886, gestita oggi dalla quinta generazione e dà lavoro a una sessantina di persone. Offre una paletta completa di prodotti e servizi dedicati al settore delle opere sotterranee a livello mondiale e di lavorazione di veicoli corazzati.

Al secondo posto si è classificata la Polydentia SA di Mezzovico, specializzata in sviluppo, produzione e commercializzazione a livello mondiale di strumenti per i professionisti del settore dentale. Agroval SA di Airolo, che produce e commercia formaggi di montagna e yogurt certificati, esportati anche in Russia e verso l’Unione dei paesi Eurasia si è aggiudicata il terzo premio. Il premio speciale è andato ai tre finalisti: LifeLike SA di Chiasso, Orticola Bassi SA di St. Antonino e Plastifil SA di Mendrisio.

Cinque generazioni - Marzio Grassi, Presidente della giuria del Prix SVC Svizzera italiana, ha motivato la scelta del vincitore: «Abbiamo voluto premiare un’impresa rimasta in mano alla stessa famiglia per cinque generazioni e da oltre 130 anni continuando a crescere e a ottenere risultati positivi, ben inserita e radicata sul territorio. Belloli SA esporta anche la buona reputazione del nostro Paese. Inoltre, investe costantemente nella crescita dell’azienda e nei propri collaboratori». Il comproprietario Alberto Belloli ha ritirato il primo premio consistente in un viaggio per imprenditori in Asia offerto da Credit Suisse e in un buono esclusivo, offerto da SUPSI, del valore di 12'500 franchi per seguire uno o più corsi di formazione continua SUPSI.

Secondo e terzo posto - Polydentia SA, nata nel 1976 con sede a Mezzovico, si è aggiudicata il 2° premio. L’azienda, che dà lavoro a una ventina di persone, sviluppa, produce e commercializza a livello mondiale strumenti per i professionisti del settore dentale. Il premio ritirato da Claudia Schaffner Paffi, CEO, è offerto da Ernst & Young e consiste nella partecipazione – con un accompagnatore – a un viaggio-studio o all’Entrepreneur of the Year Congress a Palm Springs, USA.

Il terzo premio è andato ad Agroval SA di Airolo. L’azienda, nata nel 1993, produce e commercia latticini, in particolare formaggi di montagna ticinesi e 22 gusti di yogurt certificati. L’azienda dà lavoro a una ventina di persone. Ari Lombardi, CEO, ha ritirato il premio offerto da Swisscom e consistente in un buono per la partecipazione a uno degli esclusivi appuntamenti promosso e sostenuto da Swisscom.

Premio speciale -  Le finaliste LifeLike SA di Chiasso, Orticola Bassi SA di St. Antonino e Plastifil SA di Mendrisio hanno ricevuto un premio speciale da La Mobiliare, consistente in un buono per un workshop sull’innovazione di due giorni e mezzo presso il Mobiliar Forum Thun, sotto la guida di un coach specializzato.

LifeLike SA, fondata nel 2012, ha sviluppato prodotti di simulazione didattica dedicati allo sviluppo delle soft skills in ambito corporate e sanitario, disponibili in 3 lingue e basati su un’innovativa metodologia proprietaria. Orticola Bassi SA è attiva dal 1986, produce ortaggi, prato verde e salsa al pomodoro distribuiti a livello nazionale. Inoltre, è attiva in ambito biogas, raccolta di scarti della gastronomia e gestione di un agriturismo. Plastifil SA è un’impresa di famiglia fondata nel 1934 e giunta alla 4 generazione, che progetta e produce prodotti e componenti di precisione in filo di acciaio inox, tubo, tela e lamiera, utilizzati in ambito medicale, tecnico-industriale, alimentare e nel design/arredo.

La giuria -  Il Prix SVC fa affidamento su una giuria composta da esponenti della scena economica. Ne fanno parte Marzio Grassi, presidente, Alessandra Alberti, Luca Albertoni, Stefano Caccia, Carlo Secchi, Beatrice Fasana, Daniele Lotti, Michele Masdonati, Giambattista Ravano, Stefano Rizzi e Lino Terlizzi.

TiPress
Guarda le 4 immagini
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
3 ore
Denso fumo dalla cantina, pompieri in azione
L'incendio è divampato questa sera in una casa in via el Camp di Nav a Monte Carasso.
CANTONE
5 ore
«Apertura ritardata? Colpa della pandemia»
La crisi degli scorsi mesi ha influito sui cantieri, sulla formazione dei macchinisti, nonché sulla consegna dei treni.
CANTONE
5 ore
Su Piazzaticino.ch è tempo di Poestate
Parte proprio ora, con la sua prima di tre serate, l'edizione 100% virtuale del festival letterario luganese
BALERNA
6 ore
45enne scomparso: è l'ex infermiere dell'OBV accusato di omicidio
S.V. è scomparso la mattina del 30 maggio da Balerna.
ARBEDO-CASTIONE
7 ore
Camion bloccato in un sottopasso
È successo attorno alle 16 in territorio di Arbedo
CANTONE / CONFINE
7 ore
Turismo degli acquisti, primi furbetti pizzicati in dogana
Registrato un aumento del 20% del traffico transfrontaliero
CANTONE
8 ore
«Dopo 93 giorni mia figlia ha riabbracciato il papà e i nonni»
Il racconto di una mamma: «Il bene di mia figlia è più forte delle incomprensioni fra genitori». E anche del coronavirus
CANTONE
10 ore
«Aveva perso la fiducia di tutti»
L'ex comandante Antonini sconfessato dal Tribunale amministrativo federale. Confermata la sospensione
CANTONE
11 ore
Il ballottaggio per il Consiglio degli Stati è valido
Lo ha stabilito il TRAM, che ha respinto il ricorso presentato lo scorso novembre dall'avvocato Gianluca Padlina
CANTONE/CONFINE
11 ore
Ticinese fermato in dogana, rischia la multa per un giornale
Nel caso specifico si è chiuso un occhio. Niente multa, ma l'acquisto è stato lasciato oltre confine.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile