LUGANO
17.04.19 - 19:160
Aggiornamento : 18.04.19 - 06:10

«Mai chiesto lo spostamento dell'opera Luce Divina»

Dopo le polemiche attorno alla scultura a forma di croce, la replica del Museo d’arte della Svizzera italiana: «False le illazioni legate al tema dei simboli religiosi»

LUGANO - La polemica attorno alla scultura "Luce Divina" sembra destinata a ridimensionarsi. Anche perché il Museo d’arte della Svizzera italiana, in serata, ha finalmente preso posizione, negando di averne chiesto lo spostamento.

Il MASI afferma piuttosto di aver richiesto al Municipio di Lugano, nel 2018, di «conservare la garanzia di continuità tra la programmazione museale e quanto avviene nella parte alta di Piazza Luini, quindi non di fronte alla Chiesa di Santa Maria degli Angioli». Questo, per «coerenza tra quanto proposto dal Museo e quanto avviene negli spazi adiacenti».

«Il direttore del MASI Tobia Bezzola - prosegue la nota -, in ospedale per un infortunio al momento del posizionamento, non ha mai visto l’opera Luce Divina né chiesto il suo spostamento. Si specifica inoltre che nel comunicato stampa di presentazione del progetto dello scorso 25 febbraio, uno spostamento dell’opera Luce Divina era indicato e pianificato e che il MASI non ha alcuna autorità sulla questione».

Il MASI infine dichiara «false» tutte le «illazioni legate al tema dei simboli religiosi». A tal proposito ricorda che nel 2016 è stata realizzata un’intera mostra tematica dal titolo Sulla Croce dedicata al simbolo della croce alla Collezione Giancarlo e Danna Olgiati - parte del circuito MASI. «Il Museo - conclude - è e sarà sempre consapevole e rispettoso del profondo legame che esiste tra la storia dell’arte e quella delle religioni».

3 mesi fa «Spostiamo anche la chiesa degli Angioli?»
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
40 min

Auto in fiamme in un posteggio

I pompieri del Centro di soccorso cantonale hanno spento l'incendio, di cui non si conoscono al momento le cause

CAMPIONE D’ITALIA
8 ore

Il “funerale” dell’enclave ad un anno dalla chiusura del casinò

Gruppo Residenti e Comitato Civico invitano la cittadinanza a scendere in strada il prossimo 27 luglio: «Campione non può essere dimenticata»

FOTO E VIDEO
LUGANO
12 ore

Moto e furgone si scontrano sulla rampa dell'A2

Ferite medie per il centauro. L'incidente è avvenuto attorno alle 15.30 ma ci sono tuttora ripercussioni sul traffico

LUGANO
13 ore

Treni bollenti: la Flp distribuisce ventilatori ai passeggeri

In assenza di aria condizionata, le Ferrovie Lugano-Ponte Tresa hanno pensato a una soluzione tampone contro la canicola

AVEGNO
15 ore

Rubano il maxi cartellone del Vallemaggia Magic Blues

Ignoti hanno fatto sparire il poster (tre metri per quattro) alle porte di Avegno. Gli organizzatori: «Delusi e amareggiati»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile