LUGANO
14.03.19 - 15:170

Cultura inclusiva, ultime iscrizioni alla tavola rotonda

L’evento si svolge sabato 16 marzo 2019 presso la sala “refettorio” del LAC, Lugano Arte e Cultura

LUGANO - Sabato 16 marzo si svolge al LAC un evento promosso dalla SUPSI e dedicato alle esperienze e iniziative politiche, culturali e associative per la costruzione di una cultura inclusiva, mentre tra le 16 e le 18 si terrà una tavola rotonda, con visita al museo alle 15.

"Quando la cultura è inclusiva. Handicap e pari opportunità nella vita culturale" è un’opportunità per visitare il LAC Lugano Arte e Cultura e riflettere sul significato di cultura inclusiva. All’evento – che è pensato per il più ampio pubblico e non si indirizza soltanto ai professionisti del settore – partecipano rappresentanti delle istituzioni, della politica e delle associazioni impegnati attivamente nella costruzione di una cultura inclusiva, tra i quali il Consigliere di Stato Manuele Bertoli, Gianna Mina, direttrice del Museo Vincenzo Vela, e Silvan Rüssly, direttore nazionale del servizio Culture inclusive di Pro Infirmis.

Nell’ambito della ricerca, SUPSI promuove ormai da anni un ruolo attivo nella sperimentazione di attività e progetti che si prefiggono di promuovere le pari opportunità rendendo maggiormente accessibile la cultura al pubblico con disabilità. Tra questi, il progetto “Mediazione Cultura e Inclusione (MCI)” ha lavorato a stretto contatto con una rete di musei e associazioni del territorio ticinese per sperimentare con il pubblico non vedente nuove proposte di mediazione e fruizione delle collezioni d’arte (www.mci.supsi.ch). Il progetto “DisAbility on Stage”, dedicato al tema della disabilità nelle pratiche performative contemporanee, è culminato in un laboratorio di produzione teatrale che ha visto co-protagonisti studenti Master dell’Accademia Teatro Dimitri di Verscio e attori portatori di handicap ( www.integrart.ch ).

La tavola rotonda e la discussione si concentrano sul tema della cultura inclusiva secondo due prospettive:
1. Accessibilità della cultura intesa come capacità della società e delle istituzioni di offrire un'esperienza culturale al pubblico portatore di handicap, attraverso una struttura in grado di accogliere e rispondere ai bisogni di tutti. In questa prospettiva si presenta il lavoro sull'accessibilità degli spazi, dei programmi culturali, dei servizi di mediazione e di comunicazione che permettono al patrimonio culturale di interfacciarsi con pubblico più vasto e vario;

2. Accessibilità della cultura intesa come opportunità del pubblico di partecipare al processo creativo, sperimentando la cultura come spazio d’espressione privilegiato in cui si sviluppano nuove forme di apprendimento. Si tratta dunque di presentare esperienze, attività, workshop e programmi di formazione che considerano il coinvolgimento del pubblico con disabilità un elemento chiave nel processo di costruzione e comprensione dell’opera.

L’evento si svolge sabato 16 marzo 2019 presso la sala “refettorio” del LAC, Lugano Arte e Cultura.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
1 ora

Sul filo della legge: la “strana vita” da bagarino

Puntualmente, ogni anno, in occasione di Moon & Stars, si presentano dalle parti di Piazza Grande. Comprano e rivendono i biglietti dei concerti. Dietro le quinte del fenomeno

GIUMAGLIO
3 ore

Quei "bravi ragazzi" dal curriculum discutibile

Uno menava le mani sugli spalti della Valascia. Un altro aveva già dato noie a manifestazioni ricreative. Ecco chi sono gli aggressori del 17enne al carnevale estivo valmaggese

LUGANO
4 ore

Che fine ha fatto il ministro "licenziato"?

A tre mesi dalle elezioni, Paolo Beltraminelli è alle prese con il ritorno a una vita normale. E non è semplicissimo

FOTO E VIDEO
CANTONE
11 ore

Ecco l’eclissi parziale di luna 

La sua massima occultazione di due terzi è avvenuta alle 23.30

BISSONE / ITALIA
13 ore

Estremista di Bissone: «Prenderemo contatto con la Svizzera»

L’Antiterrorismo italiano intende ripercorrere il percorso delle armi trovate nell’arsenale di Gallarate. E il detentore del missile aria-aria Matra potrebbe essere determinante

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report